strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Gypsy swing

Lascia un commento

Dio benedica i piccoli negozi di dischi usati e le bancarelle.

Richiedono pazienza e di solito ce ne si allontana con le tasche più leggere e le dita sporche di polvere, ma che scoperte meravigliose si possono fare!

Conoscevo Corinne Evingson solo per un misconosciuto album di versioni jazz delle canzoni dei Beatles, ascoltato malamente anni addietro, e quando mi è capitata una copia seminuova di Gypsy in My Soul, del 2004, mi sono detto, beh, per una cifra del genere, perché non provare?

Da quando i discografici hanno scoperto le compilation, scatoloni a buon mercato zeppi di singoli usa-e-getta,  e gli album di musica rock e pop si sono tramutati in costose raccolte di spazzatura, il jazz è diventato una delle poche garanzie di qualità – esecuzione, registrazione, scelta di brani  disponibili sul mercato.

Che dire dunque di questo Gypsy in My soul…?

connie evingson1. Nature Boy
2. I’m Confessin’
3. Gypsy in My Soul
4. Nuages
5. Lover Come Back to Me
6. Lullaby of the Leaves
7. Until
8. April in Paris
9. Caravan
10. The Lonely One
11. Night and Day
12. You and the Night and the Music
13. Django’s Premonition (Anouman)
14. I Cover the Waterfront
15. S’Wonderful / Dizzy Atmosphere

Sorprendente.

OK, così c’è anche un pezzo di Sting.
E’ arrangiato abbastanza bene da non sembrare neanche più lui.

Un’incisione jazz alla vecchia maniera, nello stile reso popolare da Django Reinhart, generalmente noto come gypsy swing o jazz manouche, che rimpiazza le percuissioni con una chitarra ritmica percussiva ed affianca alla voce strumenti eterodossi (violino, fisarmonica, clarino), con in più la voce della Evingson, artista troppo specialistica per poter mai fare un grande splash nel panorama della musica popolare.
Ma che importa?
E’ un segreto noto a pochi, ed ora fra quei pochi ci sono anch’io…
L’accompagnano tre gruppi della tradizione gypsy swing, Pearl Django, Parisota Hot Club e Clearwater Hot Club.

Un ottimo acquisto.
Un artista che dovrò tenere d’occhio.

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.