strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

1949 – Unione vs Nazisti

5 commenti

Natale si avvicina.
E cosa c’è di più natalizio di un bel gioco in scatola?

Stamani, un raro raid presso il Centro Gioco, mi ha reso più povero ma più saggio, e molto più felice mi sono scammellato a casa lo scatolone di Tannhauser, un gioco in scatola della benemerita Fantasy Flight Games.
Quelli di Twilight Imperium.
Quelli di Blue Planet e Fireborn.
Quelli in gamba, insomma.
Alta qualità dei prodotti, grafica killer, idee originali o varianti originali di idee classiche.

Del tipo – 1949….
Complici le ricerche occulte della Thulegesellschaft, che hanno fornito alla Germania armate non proprio kosher, se mi passate la battuta, la Seconda Guerra Mondiale non è ancora finita.
Una spedizione archeologicha ha scoperto parte di un artefatto che potrebbe aprire una porta fra le dimensioni, permettendo l’accesso ad incubi lovecraftiani sfusi.
I Nazisti, comunque alle strette davanti all’avanzata dell’Unione (una sorta di super-governo alleato), vedono nell’oggetto misterioso un mezzo per trovare alleati potenti.

Il gioco schiera l’una contro l’altra due squadre – da una parte dei nazisti lugubrissimi (era dai tempi di Hellboy che non si vedeva gente di questo genere), dall’altra un team di commandos alleati che paiono usciti da Aliens – e ci stanno di misura, visto cosa si può scatenare durante una partita.

All’ambientazione hanno infatti messo mano alcuni esponenti dell’underground lovecraftiano legati a Delta Green, il progetto ludico e narrativo di aggiornamento dell’opera del Gentiluomo di Providence al nuovo millennio.
Giocatori familiari con l’universo di Delta Green troveranno i nazisti della Divisione 13 maledettamente familiari.

E come disse un saggio anni addietro – esiste esperienza ludica più gratificante che massacrare nazisti?
Si, darli in pasto ai dinosauri – ma di quello parlremo poi.

Insoma, Tannhauser non è proprio il classico gioco natalizio – ma con la sua capacità di ospitare da due a dieci giocatori attorno al tavolo, una buona alternativa alla solita tombola di Capodanno.
Il prodotto è di una qualità superba, come prevedibile.
Dossier missione.
Dieci schede per dieci personaggi.
Dieci miniature dipinte per quei medesimi personaggi.
Una sacchettata di counters e aggeggini per customizzare tutto il customizzabile.
Due mappe.

Il sistema di gioco è semplice.
Se al momento le missioni disponibili sono poche, le varianti su composizione delle squadre, equipaggiamento e livello di potere garantiscono una certa giocabilità prolungata in attesa che esca qualcosa di nuovo.
Il sito ufficiale fornisce extra di lusso – nuovi counters (imperdibile il trench gun), varianti stagionali al gioco, ovviamente gli errata e quant’altro.

Ora devo solo trovare giocatori volenterosi….

Powered by ScribeFire.

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

5 thoughts on “1949 – Unione vs Nazisti

  1. Delta Green. Sbav.

    Tornando a Tannhauser, l’ambientazione è bella – ultimamente i setting zombeschi esplodono da tutte le parti.
    Con quattro partite all’attivo, la mia impressione è che il gioco non sia ben bilanciato, i tedeschi paiono nettamente superiori (o, in alternativa, usare gli alleati richiede tattiche molto, molto più elaborate).
    Alcune meccaniche sono molto intelligenti, altre troppo casuali.

    Però è divertente.

  2. Lo sbilanciamento è in agguato per tutti questi giochi.
    E che i Nazi siano un po’ in vantaggio è forse addirittura ammissibile – chiunque riesca a mettere in campo la biondazza con la frusta e la tutina in pelle DEVE avere un vantaggio sleale o due… 😉

    Io devo ancora entrarci dentro per bene.
    E la cosa che mi preoccupa di più, al momento, è la mancanza di espansioni serie.

  3. Ho preso alla fine questo gioco a lucca 2007, ma ci ho giocato una volta sola. Regolamento piuttosto complesso e difficile trovare con chi giocare. Il setting ed il gioco in se però sono davvero affascinanti!

    Ci giochi ancora?

  4. PS – ma come fate a giocarci in piu di 2??? il gioco è a squadre, 5 pedine contro 5 pedine, no??

  5. Se si è in otto, come capita a noi, sei si prendono un personaggio di nome, e due – uno per parte – si prendono ciascuno i due uomini di truppa.
    L’ideale sarebbe essere in dieci.
    E cambiarecasa, già che ci siamo….

    Però è vero – dannatamente lungo da giocare bene!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.