strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Lavori in corso

4 commenti

La colpa deve essere di tutte le discussioni su formattazione, editing, e-book e quant’altro.
Comunque, ho iniziato ieri l’editing e la revisione finale del mio libro sui dinosauri.
Un sacco di roba da tagliare, un sacco di cose da rivedere.
La bibliografia da rifare completamente.
Spostare i capitoli avanti e indietro.
Selezionare le immagini.
Cominciare a cercare un paio di amici affidabili ai quali far leggere il tutto prima del pitch con l’editore.
E la fortissima tentazione di lasciarsi OpenOffice alle spalle e passare per le ultime fasi direttamente a Scribus.
Così, tanto per vedere che effetto fa.

Anche perché, complici gli articoli pubblicati da FullCircleMagazine, e letti con attenzione, Scribus sembra destinato ad essere lo strumento finale di impaginazione della prossima versione (3.0) dei miei appunti del corso di statistica.
La struttura del corso è in fase di revisione, e se cambia il corso, cambiano anche le dispense.
E perché allora non renderle più piacevoli alla vista, più agevoli alla lettura, e non renderle poi disponibili gratis come e-book e in hardcopy a pagamento tramite un servizio di print on demand?

Un paio di perché mi vengono in mente.
Ma stasera non ho voglia di pensar male…

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

4 thoughts on “Lavori in corso

  1. Domanda da newbie: com’è questo Scribus? Cosa ci offre di più?

  2. Scribus è un programma di desktop publishing – a differenza di Word/OpenOffice.Write/AbiWord, che sono word processor (programmi di scrittura).
    Non lavora quindi sul mettere le lettere in fila, ma sul disporre blocchi di testo e immagini sulla pagina.
    È molto potente e molto promettente – nel senso che, nel momento in cui si è presa la mano con le basi, le possibilità cominciano a moltiplicarsi…
    Fa venire un sacco di idee.

    In breve.
    Si tratta praticamente di un software per la tipografia – permette di stabilire tuttii parametri dell’impaginazione con una precisione ed una flessibilità molto più elevata di quanto premetta un word processor.
    Cosa offre in più – gestione dell’integrazione testo-immagini che va oltre le cornici, disposizione del testo in colonne dinamiche, gestione professionale dei colori… bla bla…
    Conviene vedere.
    Questo è un esempio

    Il prodotto finale sono pdf di alta qualità o file destinati alla stampa professionale.

    Scribus è gratuito e multi-platform.
    Unico problema, come al solito, tocca imparare a usarlo (ma ci sono un sacco di manuali e tutorial gratuiti).
    Vedi…
    http://wiki.scribus.net/index.php/Main_Page

    Per chi ricorda il vecchio Microsoft Publisher – probabilmente il più bel programma mai prodotto da Microsoft – l’utilizzo non è così ostico: si tratta di scoprire dove sono i comandi.
    Trovati i comandi, basta avere il testo pronto in unfile separato, decidere come si desidera sistemare il testo sulla pagina, e poi definire i parametri.
    Una volta fatto, si importa il testo e zac!, è fatta.

    È unsoftware eccellente, per ciò che mi concerne.
    Il passo successivo è LaTeX…
    Ma quella è roba da professionisti dell’editoria.

  3. Grazie prof! Gentilissimo 😉

  4. Pingback: Prof. « strategie evolutive

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.