strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Pranzo di Natale

6 commenti

Quest’anno sarò nuovamente ai fornelli per il pranzo natalizio di famiglia.
Il lato positivo è che in questo modo ci si può rintanare in cucina ed evitare visitatori importuni, che ti piombano in casa con auguri insinceri la mattina di Natale.
Il nome del gioco quest’anno è…
https://i0.wp.com/www.agraria.org/selvaggina/cinghiale.jpg
Stufato di Cinghiale alla Provenzale

Nota Dotta
Sarebbe più corretto chiamarlo Cinghiale alla maniera della Provenza, visto che “alla Provenzale” dovrebbe voler dire con pomodoro e olive.

Ingredienti…
Cosciotto di cinghiale (2-3 kg per 6 persone)
Per la marinatura:
Mezzo litro di vino bianco secco
1 bicchiere d’acqua
4 spicchi d’aglio
3 scalogni tritati
chiodi di garofano
alloro
sale
pepe in grani
bacche di ginepro schiacciate (una decina)

Nota dotta 2
La ricetta si differenzia dagli stufati di cinghiale nostrani per l’uso del bianco secco al posto del rosso corposo di solito utilizzato in Italia per la marinatura, e per un uso più moderato di spezie e sapori (si noti l’assenza di timo e prezzemolo).

Procedura operativa:
Preparare a freddo la marinatura.
Tagliare il cinghiale a tocchetti e immergerlo nella marinatura, dove dovrà riposare per una giornata.
Col nuovo giorno, versare il tutto in pentola e cuocere a fuoco lento per 5 ore (si può barare e usare la pentola a pressione, ma viste le quantità…)
A cinque minuti da fine cottura, aggiungere 6 chicchi di ginepro schiacciati.

Servire ben caldo con patate lesse o al forno.

Nota Dotta 3

Esiste anche un Cinghiale Stufato alla maniera dell’Alta Provenza, che fa uso di vino rosso, è più speziato, e richiede una marinatura di cinque giorni.
Per quest’anno no.
Magari per il primo del 2009….

[immagine del cinghiale da http://www.agraria.org]

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

6 thoughts on “Pranzo di Natale

  1. Non so, fa molto Asterix 😉

  2. In realtà, quello di Asterix dovrebbe esere un cinghiale arrosto.
    D’altra parte, se nn ci si diverte almeno a Natale….

  3. Beh, una volta procuratisi il cinghiale, non sembra difficile procedere. Io, per il pranzo, procederò con un’accurata scelta dei pezzi di carne da brodo con cui sono indecisa se accompagnare un più sbrigativo tortello fatto a mano (ma comprato) oppure una “pasta nel sacchetto” fatta da me (se non erro si chiama “royale”), un po’ più laboriosa però…

    E alla vigilia chi cucina? 🙂

  4. Credo offrirò ai familiari una lauta cena cinese….

    Sul primo, per Natale, qui non si transige – agnolotti alla piemontese preparati con cura dal pastaio di fiducia…

    Quanto a procurarsi il cinghiale… ma lasciamo perdere, che non ho voglia di parlare di politica 😛

  5. Il cinghiale, per me, può essere una sperimentazione solo extra-festiva… Il capretto lardellato seguirà senza discutere il brodo 🙂 La sacralità delle tradizioni culinarie è ormai una delle poche cose certe (e anche su quelle…)
    Da quel che mi diceva mia sorella (con domicilio settentrionale), mentre a queste latitudini il festeggiamento (e quindi anche il relativo pasto) più importante è quello della vigilia, più a nord il pranzo di Natale fa la parte del leone…
    Alla tua cena cinese rilancio quindi con una zuppa di pesce, accompagnata da crostini di pane di Altamura 😉

  6. Troppa grazia.

    Io mi diverto a cucinare, ma a un certo punto la vita offre altre distrazioni.
    Quindi cerco di evitarmi lunghe ore ai fornelli.

    In effetti da queste parti la cena della vigiglia non è poi così esseziale.

    L’accoppiata cena della vigiglia, pranzo del festivo ce la riserviamo per Capodanno – a riguardo del quale non ho ancora fatto piani precisi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.