strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Fino a qui tutto bene

6 commenti

È stato Charles Stross, credo, a dire che mano a mano che il futuro si avvicina le cose sembrano accelerare.
E così, domenica parli dell’esperienza surreale di vedere un film su una sorridente dittatura votata all’annientamento dell’umanità mentre i bambini sull’altro canale cantano l’Inno alla Gioia per la nascita del nuovo Partito di Tutti gli Italiani.
Lunedì commenti che una nazione popolata di ignoranti gretti e menefreghisti con al governo persone senza scrupoli è una garanzia per il disastro.

E zac!, loro al martedì confermano tutte le tue paure.
Da un articoletto su La Repubblica:

In polemica con la Commissione europea che dà “per scontata l’attribuzione della responsabilità del riscaldamento globale in atto da circa un secolo nell’atmosfera terrestre all’emissione dei gas serra antropogenici”, i parlamentari del centrodestra professano senza esitazione la loro fede scettica.

Il che non è una novità.
Anche questo blog è ha avuto il dubbio piacere di ospitare le opinioni di persone assolutamente incapaci di accettare la realtà.
Ma che ora queste persone vengano legittimate dal nostro Governo è male.
Molto male.

A supporto della loro opinione demente, i parlamentari della Popolo delle Libertà (una delle quali è la libertà di essere ignoranti, evidentemente), puntualizzano che

una parte consistente e sempre più crescente di scienziati studiosi del clima non crede che la causa principale del peraltro modesto riscaldamento dell’atmosfera terrestre al suolo finora osservato (compreso fra 0,7 e 0,8 gradi centigradi) sia da attribuire prioritariamente ed esclusivamente all’anidride carbonica di emissione antropica

Il che è una affermazione falsa, dati alla mano.
E che gioca sulle parole, partendo dal presupposto che il dissenso sulle cause (normale in ambito scientifico) significhi anche il dissenso sugli effetti e sulle precauzioni proposte.

Questi signori hanno probabilmente fatto una ricerca su Google, e avendo constatato che i dieci siti segnalati per primi sono siti negazionisti (tutti curiosamente sponsorizzati dall’apparato industriale statunitense, ma si tratta certamente di una coincidenza), si sono dati una collettiva pacca sulla spalla, felici che qualcuno avesse già manipolato l’informazione al posto loro.
Hanno ovviamente ignorato il sito del NOAA, notoriamente una struttura comunista all’interno del… ehm, governo americano.

Quindi, i nostri potenti pensano che il riscaldamento globale non ci sia.
Ma se ci fosse (perché rischiare, copriamo entrambe le eventualità), sarebbe positivo!

Se pure vi fosse a seguito dell’aumento della concentrazione dell’anidride carbonica nell’atmosfera un aumento della temperatura terrestre al suolo, i conseguenti danni all’ambiente, all’economia e all’incolumità degli abitanti del pianeta sarebbero molto inferiori a quelli previsti nel citato Rapporto Stern e addirittura al contrario maggiori potrebbero essere i benefici

Ed ecco fatto.
Non c’è nulla di cui preoccuparsi.
Sono gli scienziati cattivi – come quelli dei film, giusto?.
Lo fanno per protagonismo, per avere finanziamenti, e per gabbare voi persone semplici.
Ma voi non vi farete gabbare, vero?
Il sale della terra.
Tornate a guardare i vostri reality show e a credere che sia
quella, la realtà.

L’unica cosa che mi viene in mente, pensando a queste persone, a ciò che stanno facendo (essenzialmente per proteggere degli interessi economici), ed alla massa di idioti ignoranti che annuiranno saputi e si allineeranno all’opinione dei potenti, l’ha già detta Mathieu Kassovitz.

E allora la lascio dire a lui.
Tutti gli altri, vadano a farsi fottere.

Powered by ScribeFire.

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

6 thoughts on “Fino a qui tutto bene

  1. Ottimo post. Condivido al 100%. Sono uno di quelli che da sempre insiste sul dissenso delle cause, ma è impossibile tarparsi gli occhi e dire che il riscaldamento globale non esiste, che sia colpa della CO2, del sole o, come credo io, di To Mega Therion…
    Non commento mai ma è sempre un piacere leggerti incazzato.

  2. Grazie del post!
    Felice che la mia ulcera possa risultare piacevole per qualcuno là fuori! 😛

    Io voglio un pubblico critico, che non ci crede e vuol vedere e valutare i dati.
    Perché è così che si fa scienza.

    Peccato che da un paio di generazioni almeno, si sia fatto tutto il possibile per rendere la popolazione italiota incapace di valutare con la propria testa i dati più elementari. A non voler sapere.
    Ci hanno spinti a vergognarci di alzare la mano e fare domande.
    Ed ora raccogliamo i frutti.

  3. Pingback: E’ solo questione di opinioni « Speculum Maius

  4. Di solito mi limito a ‘lurkare’ su questo sito, ma per una volta volevo ringraziare per i suoi post, che come sempre mi fanno riflettere.
    E grazie anche per il link al NOAA. 🙂

  5. Ogni volta che leggo (o sento) opinioni negazioniste di questa portata, mi vengono in mente quegli spot da te segnalati qualche tempo fa sull’anidride carbonica che recitano “CO2, they call it pollution, we call it life”.

    Ma chi credono di prendere in giro?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.