strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Offensiva e inquietante

9 commenti

Ora, sono solo io a trovare questa pubblicità offensiva e inquietante?

In primo luogo, i bambini saggi sono uno dei cliché più stucchevoli della narrativa.
In secondo luogo, richiamare i bei piaceri di una volta quando questi non sono una scelta ma una dolorosa necessità per centinaia di famiglie è per lo meno di cattivo gusto.

E poi c’è questa idea strisciante di messaggio alla plebe, di accontentarsi di una coca e una partita a carte e lasciare sushi e resort a chi se li può permettere…

Ma davvero Mr Coca Cola crede di vendere più bibite in questa maniera?
Davvero spera che io sieda davanti al video, riceva questo orrido messaggio e mi dica Hmmm… quasi quasi mi faccio una Coca Light….

Spaventoso.
Molto meglio una Pepsi Ice Cucumber…

Powered by ScribeFire.

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

9 thoughts on “Offensiva e inquietante

  1. Ciao, io non la vedo così offensiva. C’e’ sempre stata qualche pubblicità che rivendica la superiorità del genuino (presunto tale!) sull’artificioso. Qui il fatto nuovo è assimilare per genuinità la Coca Cola al sugo di mammà. Che poi ci sia la crisi rafforza solo il messaggio, legandosi alla considerazione (che spesso si sente fare) di come una concausa della crisi del credito sia dovuta a quanti, per vivere sopra i propri mezzi, accendevano mutui e debiti a destra e a manca.
    Insomma, secondo me ci può stare, nell’ottica della “decrescita felice”.

  2. OK sulla pretesa di porre il genuino sull’artificioso.
    Però c’è un limite.

    A me và benissimo che la protagonista preferisca ilpane e salame al sushi – ed anzi condivido in pieno la scelta.
    Se è una scelta.

    E peggio ancora andare a parlare di decrescita felice.
    Ti assicuro che, avendo in preparazione un ciclo di conferenze proprio sulla decrescita, il fatto che il concetto sia stato dirottato per vendere bibite mi danneggia consistentemente.

    “Tutti parlano di crisi, ma io sono ottimista…”
    Già, basta una fetta di pizza.
    Si tratta di situazioni e argomenti che non devono essere banalizzati, perché non riguardano un bicchiere di Coca, ma la nostra vita.

    E se c’è gente che ha vissuto al di sopra delle proprie possibilità, precipitando la crisi…
    Già, tutta colpa del sushi – banchieri truffaldini e industriali bancarottieri, complice un governo latitante, no, ma sushi e caviale in bocca ai poveracci, eh, poi è chiaro che l’economia crolla…
    Se anche fosse, dicevo, cosa facciamo, li puniamo con una Coca e una gita a casa della nonna?

    Quindi ok, è falsa e ipocrita come lo è sempre la pubblicità, ma io credo esageri, e tocchi tasti che sarebbe meglio venissero lasciati nell’ambito della discussione seria.
    O questo, oppure voglio una pubblicità sull’inutilità di investire negli immobili che usi filmati del centro de L’Aquila…

    Poi naturalmente, YMMV.

  3. Personalmente sono assolutamente d’accordo con te.
    Trovo insopportabile questa pubblicità, davvero. E mi dà fastidio il tono falso proletario e falso familiare. Mi sembra il tipo di discorso che potrebbe fare un legaiolo tipico, uno come Borghezio… «Ma che susci e tutte quelle altre robe da bagonghi, pane e salame perdio!» Mi pare che de baggianate ne sentiamo già abbastanza anche senza la coca…

  4. voltastomaco, in questi trenta secondi c`e` tutta l`Italia di oggi, la semplificazione (non la semplicita` che e` densa ) e quattro banalita` trite e ritrite: panino al salame, pizza, la famiglia, il genuino e` meglio dell`artificioso….sempre si ritorna li` , all`origine, all`odioso concetto di radici….o finte radici…(la pasta : pomodoro che viene dalle Americhe, spaghetti portati dagli arabi dalla cina….)

    almeno fossero radici aeree….sognanti….

    banale e pericolosa

  5. Ricordo che in Chapas la popolazione beveva Coca-Cola perché l’acqua costava di più…

  6. Mah…veramente il richiamo alle radici non l’ho percepito (sarebbe un boomerang vista la provenienza della Coca Cola). Anch’io mal tollero questa pubbli, ma è soprattutto il tono saputo e l’accento della “bambina” a urtarmi, non il richiamo alla crisi. Il target credo sia la famiglia che deve ridurre qualche consumo, non certo quella che ha perso tutto per colpa del terremoto…le due cose non sono paragonabili.
    Le alternative proposte dalla sciagurata pisana non mi sembrano insomma delle necessità così dolorose.
    Fra l’altro, nella mia città c’e’ un ristorante giapponese in cui il sushi costa meno della pizza alla pizzeria che gli sta di fianco.
    Puntualizzo: quasi tutte le pubblicità propongono modelli discutibili o addirittura cretini, questa mi sembra nella media, mi sembra più discutibile ad esempio quella che associa il rifornimento di carburante al veliero che solca libero i mari.

  7. oltretutto recentemente scopiazzata da una nota marca di automobili…
    Già, ripensandoci potevano uscirsene con uno spot sulla sua pretestuosa ecosostenibilità, è così di moda al giorno d’oggi.

  8. Ma se uno dei messaggi della pubblicità fosse che “il genuino” è meglio “dell’artificioso” la Coca-Cola non starebbe dalla parte dell’artificioso?? No, trovo che questa spot sia pura spazzatura.

  9. Eh, il bello della Coca-Cola è che si tratta di “the real thing”.

    Esiste un bell’articolo di Ken Hite sul significato alchemico della coca…
    Un sacco di strani legami con il Grail e i Templari…
    Se lo sapesse Giacobbo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.