strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Le Maldive

4 commenti

Maldives atoll (SPL)Un tempo meta di vacanze tutto compreso per molti italiani, le isole dell’arcipelago delle Maldive rischiano, col crescere dei livelli del mare, di scomparire dalla mappa.
Il livello medio sul mare delle isole è infatti di 1,5 metri.

Certo, l’aumento del livello del mare, pur misurato e osservato in diverse località, è uno di quegli argomenti dei quali non piace sentir parlare.
Non è vero.
Non succede.
Se succede non è poi così grave.
Anzi, magari è un bene.
E comunque non influenza la vita delle persone (e la mia in particolare).

Abbiamo già sentito tutti il ritornello.

Forse per questo non ha avuto ampio risalto la decisione del governo delle Maldive (di già con l’acqua alla caviglia), di ridurre a zero l’uso di combustibili fossili entro il 2020 – sostituendo tutte le fonti energetiche con impianti solari, eolici e a biomasse.
Il che renderebbe l’arcipelago “carbon neutral”.

E a questo punto i cinici là fuori possono anche far notare che, viste le emissioni minime delle Maldive, scendere azero non sarà poi così difficile.
E potrebbero aggiungere, col solitosogghigno cattivo, che così gli isolani di fatto ci guadagnano – attirando investitori nell’area delle energie pulite da una parte, e turisti desiderosi di vacanze eco-friendly dall’altra.
Perché per i nostri cinici, naturalmente, certe cose val solo la pena di farle se sono difficili e non c’è nulla da guadagnarci.
Il che spiega probabilmente un sacco di cose, su queste persone…

Alle Maldive, però, dove sono morti di fame (o così ce li dipingono), lo stanno facendo.

If a small, developing nation can go carbon neutral, what excuse can richer, industrialised countries have for refusing to do the same? By demonstrating that radical climate change action is achievable, the Maldives can act as a beacon of hope in a sea of environmental lethargy.

Appunto.
Ma voi queste cose non le volete sentire, vero?
A voi interessa solo cosa fanno i calciatori…

Powered by ScribeFire.

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

4 thoughts on “Le Maldive

  1. Secondo mia cugina, una secchia che all’università rifiutava i 29 e qualche volta persino i 30 senza lode, il livello del mare si sta davvero alzando, le heat-waves aumenteranno sicuramente, i ghiacci si squagliano senza il benchè minimo dubbio, eccetera.

    Ora, per dare un’idea del senso di questo post, devo dire che mia cugina – quel tipo di persona che alle elementari sa tutto sulle equazioni di terzo grado facendo sentire una merda quella capra di suo cugino che gioca coi soldatini – lavora al centro governativo statunitense per le ricerche sul clima, in qualità di statistica stra-secchia.

    La cugina non esce di casa senza aver calcolato le probabilità di incrociare un transatlantico sulla mainstreet di Denver, e non dice nulla, come una tomba morta, se non può eventualmente contare su un apparato bibliografico di almeno un centinaio di voci, tutte passate al filtro della peer-review.

    Mi starà pure sulle palle, ma se lo dice ci credo.

  2. Concordo in pieno con la cugina.
    E pagarle un tour della Capitale, per farla chiacchierare coi nostri leader?
    No, eh?

  3. Pingback: Le Maldive « strategie evolutive

  4. Il tour se lo fa pagare dal governo americano. Ogni tanto va a relazionare a Washington sullo stato del clima. Di solito tornava incazzata nera, ma dice che negli ultimi due-tre anni ci sono movimenti interessanti.
    Sperèm.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.