strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Langdon St.Ives

Lascia un commento

Cosa ne è stato della mia originale copia de La Macchina di Lord Kelvin, Urania come tanti, acquistata anni addietro, durante il servizio militare?
Sarà rimasta nella piccola biblioteca del centralino del 53° Stormo?
O l’avrò prestata a qualcuno, che poi avrà pensato bene di tenersela?

Di sicuro qui in casa non c’è, o sarebbe ormai giuà venuta fuori durante il trasloco.
Quello ed Homunculus, pubblicato a suo tempo da Bompiani.
E invece, niente Blaylock nella processione di scatole che si stanno lentamente dirigendo verso il Monferrato.
Perduti, venduti, regalati…?
Tocca rimediare.

E così, dopo un paio di telefonate a numeri scritti sul retro di tovaglioli di autogrill, grazie ai buoni auspici di un amico di un amico che scrive poesie in falso alto elfico per le prime pagine dei romanzi fantasy del gruppo Mondadori, arrivo al vecchio montenegrino che sta giù al parco a dar da mangiare ai piccioni, e che dice che per una manciata di euro ed una cena da Mister Chow è in grado di recuperarmi una copia in perfette condizioni di The Adventures of Langdon St.Ives, hardback della Subterranean che riunisce due romanzi e quattro racconti dedicati alle imprese dello scienziato vittoriano del titolo – steampunk di quello buono, scritto con un occhio a Verne e l’altro a Wells, da uno degli autori più capricciosi e originali della sua generazione.

“A good deal of controversy arose late in the last century over what has been referred to by the more livid newspapers as ‘The Horror in St. James Park’ or ‘The Ape-box Affair’….”

Tutto il Blaylock di cui avevo bisogno – e mi hanno appena pagato un lavoro. Esaurito anche presso l’editore – la solita tiratura limitata della Sub. Press.
Illustrato.
Impossibile resistere.
Un altro volume per lo scaffale speciale – quello su cui si allineano i testi da collezione, gli introvabili, i volumi semplicemente troppo strani o vecchi o aggressivi per essere lasciati in aria libera.
È in momenti come questi che si prova quasi una punta di invidia per quegli spiriti semplici che riescono ad accontentarsi di un file spiaccicato sullo schermo, stoccato su un hard-disk USB, privo di peso, privo di carattere…

Powered by ScribeFire.

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.