strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

La Piramide Sepolta

2 commenti

Tanti, tanti anni or sono (era il ’91?), quando eravamo ancora studenti di geologia, io ed un paio di amici ci imbucammo ad un dotto congresso di egittologi, organizzato presso il Museo Egizio di Torino, e sostanzialmente trascorremmo una manciata di giorni spacciandoci per archeologi, seguendo le varie conferenze, commentando poster e presentazioni, ed in generale divertendoci un sacco.
Ad un certo punto, io ed un’amica venimmo agganciati da una anziana gentildonna che ci attaccò un bottone che non finiva più, discutendo di come le cose per noi fossero cambiate da quando studiava egittologia lei – e giù a sparlare di docenti ormai mummificati da lunghe immemorabili dinastie.
Giorni gloriosi della Brigata Belzoni.

Questo per spiegare almeno in parte il fatto che a me l’Egitto Misterioso ha sempre affascinato – ben prima dei remake della Mummia e della preponderanza mediatica del buon Zahi Hawass.

Complice l’estate ed una botta di ennuì da inattività forzata, ho ripescato un paio di giorni or sono uno dei miei libri della scorta speciale, quelli che tengo lì per i momenti di autentica disperazione.
Da sempre – beh, ok, da quando ricordo – ho sempre lì una piccola scorta di romanzi molto promettenti ma conservati per i momenti d’emergenza: tracollo finanziario, casa bloccata dalla neve o dalle orde dei morti viventi, collasso della civiltà, ennuì terminale.

The Buried Pyramid, di Jane Lindskold, arriva con un buon numero di auspici positivi.
La Lindskold è autrice di una monografia su Roger Zelazny, ed ha ricevuto lodi da personaggi quali Charles DeLint e Ron Fortier.
La pubblica Tor – che ha una percentuale straordinariamente bassa di schifezze in catalogo.
Il romanzo in questione ha ricevuto delle buone recensioni, ed è l’unico, della Lindskold, a non avere un lupo in copertina – cosa che mi tranquillizza.
La copertina, tra l’altro, è molto bella.

E poi è un’avventura egiziana, ambientata durante l’epoca vittoriana – e con un taglio piacevolmente avventuroso anziché orrifico (come la moda attuale potrebbe suggerire).
E se la protagonista femminile da una parte scimmiotta un po’ troppo il protagonista dell’eccellentissimo Mr American di MacDonald Fraser, e se lascia presagire sviluppi romantici tipici da romanzo “da donne”, l’impalcatura sembra più che accettabile.

E se l’autrice commette qua e là qualche strafalcione linguistico (“hobbyist” invece di “dilettante”), ci sono a questo mondo peccati molto più gravi.
La prosa della Lindskold è diretta, semplice, senza troppi fronzoli, ed i suoi personaggi sono caratterizzati con semplicità; la trama scorre piacevole, fra città sepolte, oasi fantasma, maledizioni egizie, competizioni fra squadre di archeologi d’assalto, ed un misterioso personaggio che si firma “La Sfinge” e che contribuisce all’atmosfera solidamente pulp di questa storia.

Che è poi ciò che cercavo per sfuggire alla noia.

=-=-=-=-=
Powered by Blogilo

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

2 thoughts on “La Piramide Sepolta

  1. Sembra un bel libro,da tener presente.
    Certo è un peccato vedere che l’egittologia,branca interessante di suo,oggi sia in mano ad i vari VOYAGER e MISTERO con buona pace di mr.Hawass che sicuramente sarà uno dei maggiori esperti di Egitto al mondo ma mi sembra malato di sovraesposizione da video.
    Dai che per fortuna l’egittologa io ce l’ho in casa.
    Viva Belzoni e Champollion.

  2. Ed il bello è che pare che Hawass si lamenti del fatto che i media gli stanno troppo addosso e nongli lasciano il tempo di lavorare!
    E dire che non usa neanche la dinamite per i propri scavi – perdente…
    Viva il Gigante del Nilo!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...