strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

San Lavandino

4 commenti

Dicono che bisogna ricordare la ricorrenza.
O qualcosa del genere.
Un mazzo di rose.
Dei cioccolatini.

Una canzone, magari…

… magai due.

Annunci

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

4 thoughts on “San Lavandino

  1. io replico con un buon mentalentino, citando la mia collega metal

    http://steffmetal.com/valentines-day-gifts-for-heavy-metal-girls/

    nei dieci punti per impressionare la vostra pupa metal, ecco quelle che ritengo grandiose:

    1. Instead of buying her sexy lingerie, find her a limited-edition Pestilence vinyl.

    4. Instead of a heart-shaped necklace, present her with a Thor’s Hammer on a leather thong.

    6. Instead of taking her out to dinner and a movie, rent a bunch of cheesy b-grade horror films and pop a giant tub of popcorn.

    8. Instead of scattering rose petals around the house, paint the walls with inverted crosses and pentegrams.

    9. Instead of ringing the local radio station to dedicate a cheesy ballad to her, dedicate a song to her at your next gig. Bonus points if it’s Manowar’s “Pleasure Slave”.

    uauaauaua mi immagino il tipo che per amore disegna croci capovolte davanti al portone di lei…

  2. Quello che decia “Pleasure Slave” deve essere as-so-lu-ta-men-te certo al 1000% che la tizia in questione sia una metallara sfegatata e che abbia mooolto senso dell’umorismo, se non si vuol vedere preso a calci in zone sensibili con stivaletti a punta rinforzata. Ci sono poche canzoni così sessiste in giro.

  3. Infatti…era una lista ironica…
    non è che se vedo uno che disegna croci rovesciate mi vengono i cuoricini al posto delle pupille, chiamo il 118!
    ^__^

  4. Beh, di dediche offensive ce ne sono a bizzeffe.
    Ricordo, milioni di anni or sono, una giovane amica di famiglia che andò in brodo di giuggiole perché il fidanzato le aveva dedicato “Sei come la mia moto”.

    Io ho sempre frequentato donne che, ad una cosa del genere, mi avrebbero spezzato la schiena.
    Con grande eleganza, ma crack!!.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...