strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Weekend col morto

9 commenti

È uscita la nuova versione di Ubuntu, la 11.04.
Basta un click, ed il sistema si aggiorna direttamente dalla rete.

Piccolo inconveniente – con quella che passa per “Alta velocità” a Castelnuovo Belbo, l’update del sistema richiederà dalle dodici ore ai tre giorni.
Sperando che la pioggia non causi una caduta della linea.

Ah, le meraviglie del ventunesimo secolo.
Però i soldi per la Banda Larga ce li siamo fumati facendo il Demenziale Terestre, vero?

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

9 thoughts on “Weekend col morto

  1. @ davide
    Mi vergogno molto, ma cos’è Ubuntu? Mi serve?

  2. @Alessandro: e’ un sistema operativo basato su Linux. Lo puoi provare liberamente, basta andare sul sito e scaricare il cd.

    @Davide: tu aggiorni in questo modo? Io ho sempre trovato più comodo (e meno problematico) scaricare prima il cd e aggiornare con quello.

  3. @Sekhemty
    In effetti non è una cattiva idea…
    (forza dell’abitudine – quando stavo a Torino, da casa, con l’ADSL, ci mettevo due ore)

    @Alessandro
    … come ha detto lui…

  4. (dieci minuti dopo)

    In effetti, scaricando il Cd, ci metto meno di due ore…

  5. In questo modo dovrebbe darti anche meno problemi in fase di installazione.
    Occhio però che se vuoi fare direttamente l’upgrade penso ti serva il cd alternate.
    Io solitamente quando aggiorno (e non lo faccio sempre ad ogni nuovo rilascio) installo da zero; c’è l’inconveniente di dover reinstallare alcuni programmi, ma evita diversi problemi. Per fare questo però occorre aver partizionato il disco ed aver impostato la /home su una partizione dedicata, in modo che dati ed impostazioni vengano tutti conservati, e che occorra solo reinstallare i programmi (anch’essi comunque manterranno le impostazioni).
    Ma forse lo sapevi già!

  6. Scusa Davide… Ma in un posto che si chiama Castelnuovo Bembo (così, ad orecchio) io non mi aspetterei che la velocità di connessione fosse maggiore. E poi, anche tu che hai la casa sul lato sbagliato del fiume…
    😀
    Baci

  7. commento serio: secondo voi, provo a resuscitare un portatile un po’ datato che crolla dopo 10 minuti di Windows con Ubuntu? Prima del de profundis…

  8. @Maria Grazia
    Puoi provare con un vecchio Ubuntu, oppure con la versione Xfce di Linux Mint – che è adatta a macchine con poca RAM e (sulla base di qualche giorno di prova) funziona in maniera eccellente.

    Stare sul lato sbagliato del fiume, d’altra parte, mi evita le alluvioni…

  9. Nel mio paese è da un anno che stanno lavorando alla Banda Larga , ma ancora non ho visto nulla, per fortuna c’è Eolo che rende abbastanza. Il digitale, be’ quattro canali in croce ci hanno portato:-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.