strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Bestie & Barbari (e che altro volete?)

9 commenti

Cominciamo col classico disclaimer.
Scrivere questa recensione non è facile, perché il volume recensito è opera di un frequentatore di questo blog.
Come sempre in queste circostanze, sento una sorta di vibrazione mistica – come migliaia di piccoli troll tutti pronti a scatenarsi con le solite storie deliranti… persone per le quali dovremmo solo recensire libri che non ci piacciono, scritti da persone che odiamo.
O qualcosa del genere.
Ma chi siamo noi per preoccuparci di questa curiosa nazione di troll pigmei?
In più, mi difendo sottolineando come questa recensione sia spontanea – talmente spontanea, che il diretto interessato non ne sa nulla, e se la troverà a sorpresa sullo schermo proprio come tutti gli altri.
Mano al testo, quindi, e si dannino i malpensanti.

Parliamo di Beasts & Barbarians, Player’s Guide

Beasts & Barbarians, di Umberto Pignatelli, pubblicato in formato elettronico da Gramel e disponibile per una manciata di euro tramite DriveThruRPG è un supplemento per Savage Worlds.
È agli atti la mia passione per questo motore di gioco – leggero ma completo, poco costoso, molto adatto per il genere avventuroso ma capace di digerire anche trame più robuste.
Ho una discreta collezione di setting per Savage Worlds, e tutti sono, per un verso o per un altro, di una tacca almeno sopra alle controparti disponibili per altri sistemi.
L’unico genere che finora avevo poco frequentato, nel mio collezionare mondi per Savage Worlds, era il fantasy.
Beasts & Barbarians colma la lacuna nella mia collezione, e la colma con un certo successo.

Vediamo allora di cosa stiamo parlando.
Beasts & Barbarians è un pdf di 76 pagine (poco meno di 5MB di peso), competentemente illustrato (con un paio di tavole eccellenti) e scritto fitto.
Sotto alla copertina (che ad alcuni pare non sia piaciuta, ma fa molto old skool), Umberto Pignatelli ci offre

  • un mondo completo e coerente, con una storia profonda (come si conviene al genere) ed una geografia decisamente “hyboriana” (maggiori dettagli in seguito)
  • un campionario di potenziali eroi, con relativi vantaggi e svantaggi, skill e caratteristiche peculiari, ed una bella carrellata di culture e etnie di riferimento
  • magia, semplice da giocare e letale al punto giusto – con tre diverse scuole/stili disponibili
  • una ricca collezione di equipaggiamento, dal bikini di bronzo (yeah!) alla trireme
  • una interessante collezione di regole specifiche per il setting
  • una sezione di consigli per il master
  • un bestiario
  • un bell’indice (dettaglio troppo spesso dimenticato in molti supplementi)

Come è tradizionale per Savage Worlds, il manuale è leggero nel page-count ma denso di sostanza.
Basta sfogliarlo, e cominciano a venire delle idee per delle avventure.

Ora, questa è sword & sorcery, ed è sword & sorcery fatta bene – orrori innominabili affrontati da cialtroni sbrindellati per ricompense colossali presto spese in altrettanto colossali gozzoviglie.
Umberto Pignatelli conosce il (sotto)genere, e lo dimostra, tanto nel costruire l’ambientazione quanto nel rimaneggiare le regole di SW per dare vita all’azione.

L’ambientazione mi piace.
Se i Dread Sea Dominions possono sembrare, dopo una rapida occhiata alla mappa, una versione del mondo hyboriano coi numeri di codice cancellati, la storia del mondo è sufficientemente articolata e credibile da lasciare indietro qualsiasi retrogusto howardiano.
Questo è un mondo costruito sulle regole di Bob Howard, accoppiando un grande amore per l’avventura ad una ovvia passione per la storia, ma non casca mai nella trappola di scimmiottare qualcosa di già visto o già fatto.
Ciò che di solito chiedo a quella parte dei manuali che gli snob chiamano fluff – l’ambientazione – è di tirarmi dentro e farmi prudere le mani per giocare.
I Dread Sea Dominions, con la loro storia e i loro misteri, soddisfano questa mia necessità.
Il set è abbastanza dettagliato da fornire una solida base per il gioco, ed al contempo abbastanza generico da non intrappolare il master e i giocatori in interminabli scartabellamenti di dozzine di manuali.
Poi, è chiaro… Isola delle Amazzoni? C’è… Isole dei Cannibali? Volete scherzare, certo che ci sono… Un posto poco raccomandabile chiamato Zanaor? Non fate quella faccia… lo sapete che c’è, e già vi formicolano le piante dei piedi per andarci…

Sul piano delle regole, B&B porta in Savage Worlds, integrandolo senza strappi, forse l’elemento più geniale dell’eccellentissimo Barbarians of Lemuria, che obbliga i personaggi a bruciarsi qualsiasi guadagno a fine avventura, in una sequenza di eventi tra l’imbarazzante ed il grottesco (ed eccellenti ganci per future avventure!)
Ma sono tanti altri i dettagli che rendono le regole di B&B estremamente appetitose – personalmente adoro i tre vantaggi “Weird”, e le regole per giocare la coppia di avventurieri (Fafhrd & Gray Mouser, magari?) e il Lupo Solitario.
E c’è molto altro.

Vale inoltre la pena di segnalare l’ottima selezione di freebies diasponibili sul sito dell’editore – particolarmente attraente la scheda del personaggio.

Insomma, per i pochi dollari del prezzo di copertina, una solidissima aggiunta alla biblioteca di Savage Worlds, zeppa di buone idee, di regole molto ben studiate e un mondo affascinante e… l’unico aggettivo che mi viene in mente è soddisfacente.
Così come Barbarians of Lemuria, recensito a suo tempo, Beasts & Barbarians soddisfa le aspettative degli appassionati di sword & sorcery con un manuale estremamente focalizzato, che sfrutta al meglio quello che continuo a considerare il miglior motore al momento sulla piazza.
Attendiamo con curiosità i supplementi promessi (e perché no – anche la nuova copertina).
E poi, certo, sarebbe bella un’edizione a stampa (hey, l’autore passa da queste parti, tanto vale che provi ad estorcergli qualosa, giusto?)

=-=-=-=-=
Powered by Blogilo

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

9 thoughts on “Bestie & Barbari (e che altro volete?)

  1. Che sorpresa! Non mi aspettavo proprio una recensione! Grazie Davide per il tempo impiegato a leggere il manuale, a concepire il review e a scriverlo!
    E grazie naturalmente per tutti i commenti/critiche!

    Sono lieto che il gioco ti piaccia: hai individuato perfettamente le premesse di design del setting (segno forse che sono riuscito nel mio scopo).
    Veniamo ora nei dettagli:

    1)Copertina. Effettivamente ci sono state discussioni in proposito. L’autrice, Magda, e` molto giovane e brava, ma forse questo pezzo manca un po’ di impatto. Comunque non vi preoccupate, una nuova copertina, ad opera di Tomek Tworek (l’autore della barbarella con la lancia e di tutte le splash di inizio capitolo) e` in lavorazione.

    2)Nuovi prodotti. Abbiamo un certo numero di cose gia` scritte e in vario stadio di editing: 4 avventure (ognuna di essa comprende un mini sourcebook sulla regione/tema dello scenario), un bestiario (abbastanza piccolo, a dire il vero: solo 10 mostri, ma ognuno di essi e` accompagnato da un’avventura) e svariati altri piccoli freebie. Continueremo a rilasciare infatti materiale gratuito per i nostri fan, che sembrano apprezzare la cosa.

    3)Versione cartacea. O “dead tree” come dicono gli americani :). Si fara`, si fara` eccome. Avra` tutta una nuova arte (sempre opera di Tomek, che ci sta lavorando sotto le fruste delle danzatrici indigene :)), presentera` la correzione di tutti i refusi trovati in questi mesi e alcune sostanziose aggiunte:
    -un oggetto in piu`
    -alcuni mostri in piu` nel bestiario
    -regole per l’Incapacitazione Eroica (si, lo so, in italiano fa un po’ ridere, ma permetteranno ai vostri eroi trafitti da decine di frecce di grugnire una maledizione e combattere ancora per un round e cose del genere)
    -un Adventure Generator per poter creare una plot nei dominions nel tempo che uno impiega a farsi la barba (beh, forse un pelino di piu`, ma non molto)
    -Denizens of the Dominions: un “bestiario” di avversari e png umani, con indicazioni per customizzarli/approfondimenti vari.
    -se riusciamo un’avventura breve e/o qualche heroic tale (avventure di una sera).

    Data di uscita della versione cartacea? Per ora non si puo` dire, ma speriamo fra non moltissimo, mentre invece il primo modulo avventura Death of a Tyrant, uscira` nel prossimo mese e mezzo, piu` o meno, piacendo agli dei del Caos (che amano molto l’editoria, mi dicono, infatti la frequentano spesso).

    Grazie ancora per la recensione, e spero di aver risposto a tutte le tue domande
    Umberto

  2. Umberto, grazie per l’aggiornamento – è bello soprattutto vedere un prodotto italiano (pur con collaborazioni esterne) avere questo (meritato) successo.
    Il capitano del Nautilus prevede il futuro nel suo paese, o qualcosa del genere…

    La lettura del manuale mi ha fatto venir voglia di rimettermia scrivere sword & sorcery grezza – cosa che non mi capitava da una decina d’anni.
    Beasts & Barbarians è pericoloso! 😀

  3. Premetto che non gioco più da anni e non conosco il sistema di gioco; detto questo fa piacere vedere quanta vitalità ci sia nel settore e, permettetemi la parentesi, che c’è qualcuno che dall’Italia ha qualcosa da dire! (Lo so, che ce ne sono tanti ma se ne parla pochissimo).

  4. Di gente brava nel mondo del gioco (di ruolo e non) ce ne sono tanti, in italia.
    Da Nepitello (che ha appena sfornato il nuovo GdR del Signore degli Anelli), ad Andrea Sfiligoi, altro frequentatore di questo blog (con il suo fantasticamente semplice Song of Blades and Heroes e numerosi seguiti), a tutti gli autori di (ex) casa Nexus e molti altri…

  5. @Davide: Guarda, se vuoi produrre un pezzo di fiction o un’avventura breve da rilasciare in formato gratuito per B&B, sei il benvenuto! Nel caso contattami in PM.

  6. Ci penserò su… il tempo scarseggia, ma la voglia c’è, eccome.

  7. Grandissima notizia, Umberto!
    I miei complimenti ed i miei ringraziamenti.
    Ne hai già venduta una copia, lo sai benissimo… 😉

  8. Il cartaceo e` finalmente disponibile:

    http://www.gamesalute.com/?p=28187

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.