strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Crisi d’identità

17 commenti

Non adorate anche voi quei giochini online che vi regalano un badge da mettere sul vostro blog?

Ieri sera sono ripassato sul sito che analizza la vostra scrittura e vi dice a quale scrittore assomigliate.
E considerando che avevo a portata di mano il backup di tutta la mia narrativa, perché sto montando la collezione di storie della quale si era parlato in passato …
E considerando che là dentro ci sono anche i file delle mie storie pubblicate in inglese o comunque tradotte (dal sottoscritto) a scopo di pubblicazione estera…
Perché no?

Però a modo mio. 

Comincio allora con una storia della quale vado particolarmente orgoglioso, specie considerando che chi me l’aveva commissionata me l’ha bocciata e, se esiste da qualche parte una lista nera, mi ci ha spiaccicato sopra senza pietà.

Tha Ballad of Bobbie Howard
Una storia alternativa, in un universo in cui, tra le altre cose, Bob Howard e H.P. Lovecraft sono donne.

I write like
H. P. Lovecraft

I Write Like by Mémoires, journal software. Analyze your writing!

Beh, in un certo senso, ci stà.
E parlando di rifiuti e incomprensioni…

Tyrannosaurus Tex
Un western con un dinosauro.
Forse steampunk.
Forse no.
I cinesi lo rifiutarono perché non abbastanza fantastico.

I Write Like by Mémoires, journal software. Analyze your writing!

Beh, mica balle.
E andiamo ancora di rifiuti.

Electric Shadows
Venne rifiutato da Interzone dopo tre cicli di approvazione.
Segno che poi così brutto non deve essere.
È scritto in e-prime, il che vuol dire, completamente senza usare il verbo essere.

I write like
Anne Rice

I Write Like by Mémoires, journal software. Analyze your writing!

… ma ha evidentemente dei difetti.

Proviamo allora con un inedito…
Wetside Story

Una storia hard-SF con astronavi, comete, polipi nello spazio e altre amenità, che piacerebbe un sacco, ma proprio un sacco al mio amico IguanaJo, nonostante contenga elementi rubati ad un autore che lui non apprezza.
Però è scritta mica male, eh….

I write like
Arthur Clarke

I Write Like by Mémoires, journal software. Analyze your writing!

Direi che su questa decisamente ci siamo.
E proviamo allora con un altro inedito

Arkham Confidential
Hard-boiled lovecraftiana.
Che è stata consegnata a ed accettata da un editore in una forma ampiamente modificate, e poi è completamente scomparsa.

I write like
Stephen King

I Write Like by Mémoires, journal software. Analyze your writing!

E per finire

Kopy Cats
La mia storia per l’antologia Kizuna.
Che pare sia piaciuta, ed ora so perché…

I write like
Cory Doctorow

I Write Like by Mémoires, journal software. Analyze your writing!

Curioso, eh?

Chissà che non valga la pena di farci un post….

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

17 thoughts on “Crisi d’identità

  1. Piuttosto versatile, eh? 🙂

    (aspetto l’antologia per la storia con i polipi spaziali?)

  2. Ma perché invece di continuare a giocare con tutti quegli animaletti spiaccicati sulle pietre che sanno tanto di intellettuale ‘organico’ non ti dai alla seriamente alla scrittura? basta apparire nella trasmissione giusta, picchiare qualche fotografo e andare in qualche talk show vantando di essere il nipote segreto di D’Annunzio ed è fatta. E’ facile, lo farei anch’io se fossi totalmente non fotogenico!

  3. Not bad, really not bad. Se la cosa si risapesse potresti suscitare l’invidia ed il livore di alcuni sociopatici di successo! 🙂

  4. Posso dire di stare sbavando? Quando caspita arriva l’antologia?

  5. Gli ho dato in pasto l’unico raccontino in inglee che ho, la traduzione del lavoro per “uno squillo da lontano”.
    Mi ha detto che scrivo come Chuck Palahniuk.
    Che posso dire, mi ha davvero cambiato la giornata 🙂

  6. Curioso, pure io sono stato paragonato a Cory Doctorow da quello stesso sito. Il che mi fa pensare che l’algoritmo sia difettoso.

  7. Mi sto sorbendo alcune centinaia di pagine di documenti tecnici in inglese. Quasi quasi li passo all’esame del sito, potrei scoprire che li ha scritti un emulo di Howard 🙂

  8. Grazie a tutti per i commenti…

    @ Iguana & Angelo
    Un po’ di pazienza!

    @Enzo
    Se son manuali d’ingegneria, ti dirà che li ha scritti Greg Bear…

    @TIM
    Quello dell’essere fotogenico è il problema che blocca anche me.

  9. Grande, ho provato anch’io

    mi vergogno è uscito Asimov con un racconto e due volte Dan Brown
    tu pubblica però l’antologia:-)

  10. Mi unisco allo sbavamento collettivo in attesa dell’antologia!

    Noto poi una sottile ironia riguardo ad alcuni racconti bocciati o maltrattati da editori o editonti vari 🙂

    Comunque a me il test ha detto che scrivo come Suor Germana, quella dei noti ricettari.
    Vado a suicidarmi…

  11. Insomma se uno legge una tua antologia si becca un po’ di tutti gli scrittori… 🙂
    BENISSIMO!
    Io attendo con ansia l’antologia soprattutto per il dinosauro pistolero nel West, il racconto scritto da Davide-Wallace.

    Cily

  12. C’è chi ha provato a inserire una brano di The Call of Chtulhu ed è venuto fuori che Lovecraft scrive come…Arthur Clarke!!
    Con Ligotti è andata anche peggio perché è venuto fuori il nome di Dan Brown….

  13. Cosa avete contro Dan Brown? Io ci sono uscito due volte, come stile mica perché ci sono uscito a cena LOL

  14. @ferruccio: Non è tanto per lo stile,quanto per la banalità delle trame (o forse sono io che pretendo troppo). E poi “la serie di Fibonacci”, non mi pare vero. Però meglio lui che gli aridi documenti tecnici (non manuali, ma rapporti sullo stato del progeto)

  15. Io James Joyce… che ne dici? Sembra azzeccato? 😀

  16. @Hell
    Il solito esagerato

    @Mcnab
    Ehi, non sputiamo su Suor Germana… bene o male è stata una autrice di best seller per vent’anni (prima che arrivassero le insipide veline della gastronomia, coi libri in cui ti insegnano la ricetta del toast o del brodo di pollo…)

    E riguardo ai rifiuti, nessuna ironia, ahimé.
    Davvero Bobbie Howard offese gli editor d una antologia commemorativa Howardiana, davvero i cinesi giudicarono T.tex “un semplice poliziesco senza elementi fantastici”, davvero Interzone si palleggiò per quasi un anno Shadows per bocciarlo dopo tre valutazioni positive.
    E davvero la release 2.0di Arkham Confidential è scomparsa nel limbo dell’attesa di pubblicazione.

    @Squirek
    Sei il solito guastafeste 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.