strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Critici, recensori e la violenza superflua

7 commenti

Rapido post per segnalare un bell’articolo comparso oggi sul blog di Black Gate Magazine, e scritto da Bud Webster.
Sulla natura della critica – e di un certo taglio critico in particolare.

Why are so many critics seemingly determined, even eager, to show so much unreserved contempt for their subjects, to cross the lines of civility to devastate the reputation (not to mention the feelings) of the artists they write about?

Una lettura fondamentale.
Vivamente consigliato.

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

7 thoughts on “Critici, recensori e la violenza superflua

  1. Uhm, vediamo… chi mi fa venire in mente tutto ciò? 😉

  2. No no no… aspetta.
    Anch’io posso mettere giù un paio di nomi alla sola idea dell’eccesso di aggressività quando si recensisce.
    Ma Webster è fuori dai nostri giri locali… diamine, parte parlando di James Blish!
    Perciò mi piacerebbe che l’articolo che ho linkato venisse letto senza ribaltarsi sui nomi che vengono in mente a me, o a te, o ad altri, ma proprio nei suoi termini generali.
    Altrimenti è inutile.
    Non facciamoci fregare dall’egocentrismo di certi personaggi.

  3. Wilde sosteneva che il lavoro del critico possa essere considerato un’opera d’arte a sua volta.
    Heinlein che il critico, incapace di un lavoro creativo, si diverta, per invidia e livore, a massacrare il lavoro altrui.
    Chi dei due aveva ragione?
    io personalmente sono stato impietoso una sola volta: fose perche stavo ancora rimpiangendo il denaro speso per quel flm

  4. Grazie, Davide. Sono felice che hai trovato il saggio vale la pena trasmettere.

  5. Thank you Bud!
    It was a pleasure reading you.

  6. Hey, it was a pleasure being read. Have you seen these?

    http://www.philsp.com/articles/webster_index.html

  7. Wow!
    Enough to keep me happy for a few evenings!
    I knew a few of the Jim Baen’s Universe pieces, but the rest is a treasure trove… thanks for the pointer!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.