strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

CSI Hong Kong

10 commenti

OK, un po’ di autopromozione, che poi autopromozione non è – è solo gongolamento pubblico.

Nelle ultime settimane (e anche un po’ di più) sono stato impegnato a lavorare su un articolo di ricerca apparentemente molto distante dal mio ambito accademico.
Un lavoro sulle triadi, i sindacati criminali cinesi.
Il pericolo giallo.

Ma non è così distante.
L’idea è quella di provare ad applicare ai (peraltro pochi) dati disponibili, dei modelli di analisi tipici degli studi ecologici in paleontologia, per rilevare tendenze, caratteristiche e strategie delle organizzazioni criminali, sulla base di numero di vitime all’anno, modalità di esecuzione, numero di criminali coinvolti, elementi rituali…
Per descrivere le pratiche di queste antichissime strutture criminali, per tracciarne evoluzione, cambiamenti, dinamiche interne ed esterne.

È fantastico.
Funziona.
Emergono fatti che non compaiono nelle ricerche ufficiali, ma che sulla base degli algoritmi di analisi sono irrefutabili – e trovano conferma nelle osservazioni e nelle esperienze, ad esempio, degli ufficiali di polizia.
E lo so, questa intera faccenda fa molto NUMB3RS, ma dico io… meglio assomigliare a NUMB3RS che a I Cesaroni, no?

Ora il pezzo è finito e consegnato.
27 pagine.
E pare che piaccia.
Da qui in poi, il suo destino è al di là del mio controllo.
Però è stato divertente e sorprendente.

Mentre ci lavoravo, mi dicevo, mah, al limite riciclerò la ricerca per un agile volumetto.
[su strategie evolutive non si butta via niente]
Beh, pare che anche se dovesse funzionare, e magari venire pubblicato in un dotto volume, mi avanza materiale a sufficienza per farlo comunque, l’agile volumetto.

E a questo punto, non posso che chiudere con questo pezzo…

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

10 thoughts on “CSI Hong Kong

  1. Ricicla appena possibile, il materiale per me è da attenzione totale. Numbers sarà un telefilm ma almeno si sforza di essere intelligente.

  2. Ottimo lavoro! 🙂
    Sono curiosissima!Se puoi ricicla anche solo in parte…
    Odio il tipo di Numbers ma l’andamento del telefilm era piacevole…
    Tu mi sei anche simpatico per cui se puoi rendici partecipi!

    Cily

  3. Hai sentito?
    Ricicla che noi aspettiamo.

  4. Prima di riciclare dovrò ovviamente sapere cosa ne sarà del lavoro ufficiale – anche per non fare concorrenza a me stesso.
    Ma spero di avere news a breve…

  5. Sembra una cosa esoterica… dico davvero. Ma sembra anche fiqua 🙂

  6. Non è così esoterica.
    Ti poni delle domande.
    Del tipo, come è possibile che una organizzazione criminale con 100.000 membri, in una città di otto milioni di abitanti, faccia solo 100 morti in dieci anni?
    […azz, questa è proprio da sequenza pretitoli di NUMB3RS!]
    Prendi i dati (numero di morti, numero di persone coinvolte, armi sequestrate, eccetera, per ogni caso in archivio), li analizzi come se fosse una storia di predatori e prede, di un bacino chiuso in cui nuotano pochi squali ma un sacco di tonni, e capisci che…

    Uccidere gli avversari è male – meglio spezzargli le gambe, e poi discuterne, e spartirsi il territorio.
    Uccidere è male per gli affari.
    Il massimo numero di morti è provocato da scontri di strada fra bande di dieci-dodici sfigati, armati solo di coltelli e spranghe, che si interrompono appena ci scappa il primo morto.
    La pistola si usa solo per i lavori di esecuzione a contratto, un killer una vittima o più killer una vittima.

    È grandissimo vedere emergere degli schemi.
    Si arriva quasi (quasi!) a invidiare i matematici.
    Ma i matematici cose così fiqe non le fanno 😛

  7. Complimenti ed auguri! aspetto con ansia l’agile volumetto….

  8. Sembra quasi un progetto di governo 😛

  9. @mcnab i governi le statistiche le commissionano, ma poi le cestinano non sapendo come usarle

  10. E soprattutto, quando si parla di crimine organizzato, le statistiche si guardano bene dal divulgarle.
    E si tengono stretti (o rinchiusi in un baule, in una cantina buia) anche i dati primari.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.