strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Predatori dell’Avventura

8 commenti

Weekend pulp, si diceva.

Ho già lodato sperticatamente in passato Hollow Earth Expedition, il gioco di ruolo della Exile Games che permette di giocare… beh, delle spedizioni nella Terra Cava.
E non solo!
Grazie ai supplementi usciti finora, è possibile esplorare monasteri tibetani e basi naziste in antartide, le rovine di Atlantide e la Giungla Misteriosa (con Amazzoni e Signore della Giungla inclusi), affrontando dalla Maledizione della Mummia ai robot assassini del Dottor Z.
Costruito su un sistema molto semplice, HEX (come viene solitamente abbreviato), si presenta come il miglior gioco specificatamente pulp sulla piazza.
Sì, ok, posso mettervi in piedi un gioco pulp in mezz’ora con Savage Worlds e un paio di supplementi, ma SW è un sistema generico.
HEX è pulp per il pulp.
Divertente, graficamente bellissimo e – ahimé – difficile da reperire.
Ma meraviglioso.
Ed ora i francesi hanno improvvisamente alzato la posta.
Ah, i francesi!

Raiders of Adventure è un supplemento per HEX pubblicato da Sans Detour, i responsabili della inarrivabile edizione francese di Call of Cthulhu.
Si tratta del secondo prodotto Sans Detour che mi capita di maneggiare – e se la reazione per il manuale di Cthulhu era stata assolutamente entusiastica, quella per Raiders è… anche.
È vero, è scritto in francese e distribuito solo sul mercato francese – ma grazie ad un mio contatto, un ex legionario con un arto artificiale che ora si occupa di …import-export nell’area di Marsiglia, il volume mi è arrivato rapidamente e con un sostanziale sconto.
Ok, il pacchetto era ammaccato e macchiato di sangue, ma non era sangue mio, quindi non mi preoccupo.
Mi domando chi sia ‘sto Belloq al quale era originariamente destinato…

Ma bando alle facezie, di cosa stiamo parlando?
Di un robusto rilegato rigido di grande formato, con una copertina che non lascia illusioni sui contenuti.
E che contenuti.
In 144 pagine, Raiders ci offre…

. un articolo sui serial cinematografici fra gli anni ’20 e gli anni ’50
. un articolo sul concetto di cliffhanger, e come usare questo espediente nei nostri giochi
. l’avventura “I golem della Thule”
. un articolo/handout sulle origini della teoria della terra cava
. un articolo/handout sull’epopea di Gilgamesh
. gli appunti del corso del professor Ravenwood sulle misteriose pietre degli Inca
. un articolo sugli ipotetici ingressi alla terra cava
. una introduzione alla serie Pellucidar di E.R. Burroughs
. l’avventura “La Mummia, la maledizione del serpente piumato”
. un articolo sulla misurazione del tempo ed i cicli naturali e sociali nella terra cava
. l’avventura “La fonte dell’eterna giovinezza”
. un articolo/handout sulla spedizione antartica dell’ammiraglio Byrd (include foto di Hitler che stringe la mano a un grigio)
. un articolo su misteri egizi, licantropia e terra cava
. tre modelli di avventure basate su tre pulp d’epoca
. un articolo/handout sui sovrani dell’Agartha
. l’avventura “L’ultimo Re di Shambala”
. l’avventura “Raiders of Adventure, China Sea 1937”

Il tutto, costellato di sidebar e box-out con suggerimenti, ispirazioni e elementi di gioco, un buon numero di riproduzioni di riviste d’epoca sulle meraviglie della superscienza, e una quantità enorme di fotografie e fotogrammi di film dell’epoca.

nazisti? – ci sono
la pianta dell’U-boot? – piccola, ma c’è
l’Isola di Pasqua? – c’è
la flotta perduta dei Conquistadores? – c’è
il Dr Cyclops? – c’è
la profezia dei Maya? – c’è
principesse atlanteane in bikini? – naturalmente…

Come dicevo, meraviglioso.
C’è in queste 144 pagine abbastanza polpa da alimentare una intera lunga campagna, ma anche abbastanza materiale da rendere questo supplemento adatto a qualsiasi gioco pulp (hmmm… Cthulhu…) e da garantire una buona lettura anche a chi di giochi non si interessa.
È così che andrebbero fatti, i supplementi per i giochi di ruolo.

Ed ora scusate, devo spolverare un vecchio manoscritto che qualcuno mi ha lasciato sulla porta di casa, avvolto in carta da pacchi lacerata…

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

8 thoughts on “Predatori dell’Avventura

  1. Maladeto! Me non é finita ici!

  2. Mi ripeterò, ma io questi manuali li leggerei anche solo per il gusto di farlo, pur sapendo che ben difficilmente troverei qualcuno (o anche il tempo stesso) per giocarli.
    Se tornassi a masterizzare scegliere senz’altro qualcosa del genere, e sono certo che ci sarebbe parecchio da divertirsi!

  3. In effetti esistono dei manuali di giochi di ruolo che sono anche letture eccellenti – e questo è certamente uno di quelli.
    Il solo articolo sul cinema seriale americano degli anni d’oro è uno spettacolo – ho un paio di vecchi libri a riguardo, ma come introduzione all’argomento, questa decina di pagine è perfetta.

    È un peccato che nel nostro paese il gioco di ruolo non abbia avuto lo sviluppo che ha avuto in Francia (per motivi lunghi a spiegarsi)… sarebbe bello poter leggere (o scrivere!) manuali come questi nella nostra lingua.

  4. Arf, arf. Non lo terrai eternamente sullo scaffale, vero? Dimmi chi devo uccidere per poterlo giocare

  5. Pingback: Radiumpunk « strategie evolutive

  6. Pingback: Il meglio dell’anno (?) « strategie evolutive

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.