strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Undici domande a tradimento

9 commenti

Lo conoscete, vero, il giochino delle undici domande.

Io ho già dato a suo tempo, ma a questo punto Max Citi mi gira una lista di domande alle quali non so resistere.
Ergo, le copio qui sotto e rispondo…

1) Ricordi cosa stavi facendo nel momento della comunicazione dell’attacco alle due torri, l’11 settembre 2001?

Con estrema precisione – ero al banco della pasticceria Comba, a Torino, e stavo cercando di decidere quale torta comperare per festeggiare quella sera il compleanno di mio fratello.

2) Se disponessi di una macchina del tempo ritorneresti indietro al 10.9.2001 per cercare di impedire l’attacco? O temeresti una possibile perturbazione temporale?

Io sono notoriamente un sostenitore della legge di Conservazione della Realtà di Fritz Leiber.
Però ci proverei.
Telefonerei alla mia amica che l’11 settembre si ritrovò a due isolati dalle torri e per quasi 36 ore non riuscì a rientrare a casa.
E a un sacco di gente.

3) Pensi che il presidente Bush jr. te ne sarebbe grato, sempre ammesso che dopo il tuo intervento ci fosse tuttora Bush come presidente?

Credo che Dubja Bush avrebbe altro a cui pensare. Ammesso che pensi.
Ma non credo lo avrebbero rieletto, senza la minaccia dell’Asse del Male – e quindi forse no, non mi sarebbe grato.

4) Credi che entro una cinquantina d’anni esisteranno cantieri e miniere nella fascia degli asteroidi compresa tra Marte e Giove?

Sì.
Anche prima.
Per quanto, forse, vincerà il sistema di portare gli asteroidi più vicino a noi, epoi cavarli con macchine controllate a distanza.
Ma sì, succederà.
Conosco persone che ci stanno lavorando in questo momento.

5) Pensi sinceramente che il governo Giapponese contemporaneo abbia ragione a chiedere indietro le isole Curili ai russi e che il dissidio rischi di provocare una guerra?

Essendo fondamentalmente un ottimista, credo che non ne verrà fuori nulla di troppo disastroso.
Credo che il governo imperiale desideri flettere i muscoli per mostrare ai suoi vicini di casa emergenti (Cina, Taiwan, Corea) che non intende farsi intimidire.

6) Sai, senza consultare Wikipedia, dove sono le isole Curili? Non vale rispondere: «Vicino al Giappone».

Sì, lo so – ma controllo su Wikipedia comunque, per sicurezza.
Sempre verificare le fonti.

7) In generale come ritieni la tua cultura in campo geografico?

Se escludiamo strutture effimere come le città e i confini politici, direi piuttosto buona – sono un geologo.
Vuoi che ti trovi la Placca Juan da Fuca? Vuoi che ti trovi la Grande Faglia Himalayana?

8) Hai qualcuno con il quale passeresti un anno intero su un’isola deserta o preferiresti passarlo da solo?

Credo potrei passarlo da solo senza impazzire di più di quanto non lo sia già.
Con mio fratello ci faremmo delle matte risate.
Ci sono poi un paio di signore, ma credo che sarebbero loro, a non voler venire con me sull’isola deserta (o anche solo sull’ottovolante).

9) Hai un cane o un gatto o entrambi?

Da pochi giorni ho un riccio!
Si chiama Ozzie!
Poi ho un gatto semi-randagio che ha adottato la mia legnaia come abitazione per ilperiodo invernale.
Ed ho avuto gatti domestici per tutta la mia vita.
Per un breve periodo ho anche avuto un basset-hound… la creatura più zuccona dell’universo.

10) Se li hai o li hai avuti entrambi, pensi che il gatto sia più furbo ma che il cane sia più buono?

Credo che ciò che penso io di lui al gatto non importi affatto.
Al cane sì.

11) Pensi di essere più furbo o più buono?

Furbo temo di no.
Buono spesso significa sciocco, nel nostro paese, ed io cerco di non essere sciocco.
Ma buono sì, ci si prova.

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

9 thoughts on “Undici domande a tradimento

  1. anche tu il riccio! io ne ho una coppia che vengono a sfamarsi tutte le sere. Li nutro a croccantini da gatto anche se (primo effetto della presenza umana) il risultato è che non mangiano più le lumache, e le lumache mi mangiano le fragole.

  2. Ozzie si è fatto beccare, addormentato di brutto dopo ore di gozzoviglia, nel bidone dei rifiuti organici.
    Lo abbiamo lasciato andare nell’orto e gli abbiamo offerto un goccio di brandy.
    Ora sembra si sia sistemato – gironzola nei dintorni, ma poi torna alla base.

  3. E’ bello conoscerti anche attraverso questi… giochini 🙂

  4. Dodicesima domanda bastarda a tradimento: Quanto credito dai alle varie teorie complottiste sull’11 settembre promosse da gente come Mazzucco, Chiesa e compagnia bella?

  5. @Giuseppe
    Non ho mai approfondito la faccenda del complotto.
    Credo che l’amministrazione Bush abbia cavalcato con entusiasmo la situazione.
    Che l’abbia provocata attivamente?
    Ne dubito.
    Che ne abbia favorito lo sviluppo?
    Improbabile, nonostante le connessioni note fra la famiglia Bush e la famiglia Bin Laden.
    Che elementi all’interno dell’amministrazione USA vicini al presidente fossero informati e abbiano deciso di lasciar accadere ciò che stava per accadere al fine di ricavarne un vantaggio?
    Non sarebbe la prima volta che succede.

  6. Grazie per le risposte.

  7. Ho provato anche io a rispondere e ho scoperto che la mia conoscenza della geografia è medio bassa. E non credo che tornerei all’11 settembre. Perché penso che esista il destino. Ma se conoscessi qualcuno che è lì in quel momento gli telefonerei. Con il che ho detto almeno tre cazzate tutte insieme. Ho un gatto e due cani. E approvo del tutto quel che ne dici. Aggiungo che un cane è qualcosa di non immaginabile se non lo si ha. O meglio, se lui non ha noi. Un abbraccio.
    Alex

    Ah: dimenticavo. Un anno su un’isola deserta con una persona credo sia terrorizzante. A meno che non si tratti di Cyro Smith, l’ingegnere de L’isola misteriosa. O meglio ancora, del Capitano Nemo, con il Nautilus parcheggiato sotto casa.

  8. La domanda su cani e gatti e’ ricorrente. Per chi fosse interessato segnalo il bellissimo documentario Dogs Decoded su Nova PBS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.