strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Stella-Stellina

12 commenti

Ieri, alle 14.54, il mio amico Alex Girola ha schiacciato il pulsante Like sotto al mio post, diventando il titolare (si dirà così?) del millesimo “Like” sul mio blog dal 2007.
Già, in cinque anni, 1000 like.
Una media di 0,43 like per post.

Ora, il bottone Like qui sotto è un racket esclusivo di WordPress – se non siete utenti WP non potete schiacciare Like.
È roba nostra, una specie di mafia.

Ed è utile.
Gli strumenti attraverso i quali io posso valutare se ciò che sto scrivendo sul blog ha un senso sono tanti e diversi, e ciascuno utile in modo diverso…

Ci sono i visitatori.
Questa è una misura molto grezza: ci sono visitatori che si fermano su ciascun post per pochi secondi – come è perfettamente ragionevole, leggono il titolo e decidono che non gli interessa.
La grezza misura dei visitatori quindi falsa la mia percezione.
Sono visitatori, non lettori.

Ci sono i commentatori.
Ma i commentatori sono, fra tutti coloro che hanno letto il post, coloro che hanno qualcosa da aggiungere, da chiedere, da contestare.
Sono quindi una categoria ristretta di lettori.

Ci sono i Like di WordPress – ma bisogna aver venduto l’anima a WordPress.

Ci sono reblog, retweet, gli sharamenti su Facebook, le robe strane di Google+.
Che sono fantastici, perché oltre a segnalare che un post è piaciuto*, contribuiscono a far circolare la voce.

E poi, per sapere se vi è piaciuto, e quanto vi è piaciuto il mio post, ci sono le stelline.
Le stelline sono una cosa che mi fa impazzire…

Sono qui sopra, sotto al titolo.
Si possono clickare.
Una stellina, il post vi ha fatto piuttosto schifo.
Cinque stelline, il post vi è piaciuto da pazzi.
La stellina è anonima.
Quando clickate, esprimendo il vostro parere, compare anche una scritta molto cortese che vi dice Thank You.

Ora, le stelline sono una cosa curiosa.
Non ne ricevo a camionate – strano, considerando che si tratta di un semplice indice di gradimento, che non richiede abbonamenti o altre macchinazioni, è anonimo, e mi aiuta (quanto i commenti e gli hit e i like e i repost) a decidere se un certo argomento trattato piace o no.
Perché magari non avete nulla da aggiungere e commentare, ma il post vi piace, e allora clickate Like, oppure pensate si potrebbe far meglio, e mi appioppate tre stelline su cinque.
Così, per dire.

Sì, me l’immagino così.

Invece, le stelline restano sottoutilizzate.
L’unica persona che mai tradisce le mie aspettative è Stella-Stellina.
La chiamo così perché, come si diceva, le stelline sono anonime.
Da un paio d’anni almeno, Stella-Stellina cala come una piaga biblica sul mio blog, diciamo una volta ogni sei settimane in media, e spara giù, in sequenza, una dozzina di stelline solitarie su una dozzina di post a caso.
È rapido (rapida?) – dieci o dodici post in sequenza in meno di tre minuti, bang!, una stella sola, e via.
Meglio se qualcuno ha già messo cinque stelline sul post più recente.
Possibilmente su un post che parli di letteratura fantastica.
Meglio ancora se parla di steampunk.
Mettetemi cinque stelline su quel post, e Stella-Stellina arriverà come un improbabile cavaliere dell’apocalisse blogghereccia, e piazzerà una stella di fianco alle vostre cinque, e poi via, a ritroso seguendo il link older post, bang!, bang!, bang!… dieci o dodici stelline singole su altrettanti post.

In questo modo, capite, mi abbassa la media.
O magari chissà, sarà un modo per mandarmi un messaggio di qualche genere**.
Ma più probabilmente è una forma di onanismo.
Immagino che da questa pratica ricavi una profonda gratificazione intellettuale e soprattutto fisica.

In fondo è proprio per la sua gratificazione fisica, che oggi, dopo almeno due anni della sua indefessa attività, vi parlo di Stella-Stellina.
Perché in fondo, dare spazio a certi individui è farli contenti.

A parte l’aver regalato tredici secondi di godimento a Stella-Stellina, questo post vuole essere un ringraziamento a tutti coloro che mi leggono, ed a tutti coloro che clickano, stellano, likano, rebloggano o commentano.
È bello avere un riscontro.
Come diceva la mia povera mamma, per niente, neanche un cane muove la coda.

—————————————–

* a meno che non si tratti di un post in cui punzecchio i fan di Tolkien.
In quel caso il repost e il reblog sono per segnalare all’esecrazione della comunità tolchieniana i miei pensieri blasfemi.

** nel qual caso, Stella-Stellina, mi spiace ma non lo capisco.
Vienimi incontro, usa i commenti…

 

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

12 thoughts on “Stella-Stellina

  1. Onorato 😀
    Il like di wordpress lo trovo fantastico per molti motivi. Quando ci sono dei post in cui un mio commento sembrerebbe banale, perfino stupido, mi piace comunque far capire all’autore di aver letto e apprezzato.
    Un gesto che costa poco, tranne che per i culopesisti di cui parlavo ieri.

    Tu poi hai stella-stellina, io il pornotroll, che voi non vedete perché banno regolarmente. Ma loro si divertono così…

  2. Io mi dichiaro pubblicamente deficiente.
    Ho notato solo ieri la possibilità di cliccare le stelline,ne solo oggi mi sono ricordato di poter schiacciare il tasto like, perché sono iscritto a word presa, anche se ch’io il blog su blogger.
    Veramente un pirla. -_-

  3. Io adoro le tue stelline perchè quando leggo i tuoi post e proprio non riesco a trovare il tempo per commentare, un click sulle stelline riesco a metterlo anche con un bambino in braccio e l’altra attaccata alla gamba! 🙂

  4. Beh dai ci sono blogger che t’invidierebbero Stella stellina. 😉

  5. “There’s a starman waiting in the sky. He’d like to come and meet us but he thinks he’d blow our minds.” Ecco spiegato perché stella-stellina non si palesa, lo fa per il nostro bene.

  6. Stella-Stellina che ti abbassa la media è meraviglioso. Mi hai fatto sorridere oggi. Chissà quanto sarebbe disposta a pagare se l’accesso al blog non fosse gratuito?
    Comunque è fantastico. Sarebbe bello sapere se lo fa solo con te.
    Stella stellina
    la notte si avvicina:
    la fiamma traballa,
    la mucca è nella stalla.
    La mucca e il vitello,
    la pecora e l’agnello,
    la chioccia coi pulcini,
    la mamma coi bambini.
    Ognuno ha la sua mamma
    e tutti fan la nanna.

  7. uhm io ho scoperto solo oggi stelle stellazze e like…

  8. mai le avrei notate senza questo post.
    evvabbé…

  9. Ora che so cosa sono le stelline, bisognerà vedere se le saprò usare. Sono parecchio scarsa, al punto che talvolta faccio sparire involontariamente i commenti …

  10. Mi aggiungo alle scuse di chi non ha mai notato/utilizzato le stelline, chiedo venia.

    Ora permettimi una giustificazione un po’ ingenua. Avrai osservato il tempo speso dal singolo ip/utente per ogni pagina visitata. Penso sia quello il valore più gratificante (e ne sono certo, la media di questo blog sarà alta), perchè in fondo è una prova inconfutabile della qualità e dell’interesse dei tuoi lettori su ciò che scrivi.

    Chiamami capitan ovvio, però ormai siamo subissati da applet a forma di thumb-up posti alla fine di interventi o micro-post (fb, tumblr ecc galeotti) che spingono troppo a un consumo bulimico (solo che per molte cose non servono neanche le due dita in gola…). Per esperienza personale il tuo blog lo conservo sempre per ultimo, come ciliegina sulla torta dopo la carrellata veloce di feed e news varie.

    P.S. ok, non vale come giustificazione… d’ora in avanti pioveranno stelline!

  11. Anch’io non avevo notato le stelline (!). Ma a questo post devo metterne cinque. Mi chiamo Stella e “Stella Stellina” me la cantano ancora..

  12. Stella Stellina è il mio nuovo eroe, hai fatto bene a nominarlo qui, tanta dedizione andava premiata!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.