strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Thriller, Avventura e Fantascienza

20 commenti

1374596686339MasterPiece_Con-SfondoOk, la notizia l’avete sentita tutti, quindi non dilunghiamoci nei dettagli: la RAI lancia un nuovo talent-show, intitolato Masterpiece, che vuole essere la versione letteraria di X Factor.
In X Factor la trasmissione si proponeva di trovare nuovi cantanti e gruppi musicali.
In Masterpiece si propone di trovare nuovi autori di narrativa*.

Avrete certamente anche sentito che alle selezioni sono stati presentati qualcosa come 5000 manoscritti.
Che l’aspirante più giovane è una quattordicenne, il più anziano un novantunenne.

Discuteremo poi magari un’altra volta di come questo possa essere – staremo a vedere – il colpo di grazia a qualunque discorso serio sulla scrittura si voglia fare nel nostro paese.

Ciò che a me interessa oggi, in prima battuta, è questo:

Fantasy e romanzo sentimentale sono i generi più trattati; seguono, in ordine, le autobiografie, i gialli, i romanzi – drammatici, di formazione, storici, sociali e psicologici e, agli ultimi posti, i thriller e i romanzi di fantascienza e di avventura.

Attenzione, ho detto che mi interessa ma non che mi sorprende.
bad-fantasy-defensesLa presenza del fantasy al primo posto mi ricorda i discorsi che facevo a quindici anni, e la vecchia massima cinese attento a ciò che desideri, i tuoi desideri potrebbero avverarsi.
Quando avevo quindici anni, il desiderio di scrivere fantasy in Italia era improbabile come quello di diventare astronauti.
Oggi invece, c’è una sorta di bulimia fantasy in atto, per cui il fatto che ci siano centinaia di persone che si buttano sul fantasy non mi sorprende – l’hanno letto, gli piace, sono convinti di poterlo scrivere.
Lo stesso vale per il romanzo sentimentale.
Ne abbiamo parlato.

Interessante anche notare che “i gialli” non rientrano nella categoria “romanzi”.
I romanzi sono drammatici, di formazione, storici, sociali e psicologici.
Ma forse è solo un problema sintattico.

tumblr_m6lucyyNRl1qbo5dso1_500E poi, sì, è lì che volevo arrivare, i tre generi squalificati, quelli che non si fila nessuno.
Thriller, avventura e fantascienza.

Che sarebbe poi la palude in cui sguazza strategie evolutive, in cui sguazza Karavansara, in cui, maledizione, sguazzo io.
Non solo quindi mi sono scelto una professione – quella del geologo – che in Italia non ha mercato, ma mi sono pure scelto una seconda identità – quella di scrittore di fantascienza e avventura – che non ha sbocchi.

Mi piacerebbe parlare con qualcuno e sapere perché fantascienza, avventura e thriller siano così poco gettonati.
La mia ipotesi – a seconda dei casi, la fantascienza viene considerata scema o troppo difficile; il thriller e l’avventura, invece, vegono considerati generi squallidi, da edicola della stazione, da ragazzini mai cresciuti.

tumblr_m7ohzckIkI1qcgenbo1_500Ricordo bene, l’espressione della mia interlocutrice, quando proposi a suo tempo una conferenza per il centenario di Tarzan, nel 2012.
Perché mai una cosa del genere avrebbe dovuto interessare a qualcuno?, pareva domandarsi. Cosa diavolo propone questo idiota?

In ultima analisi, io credo, la statistica dei generi più rappresentati nella selezione per questo molto dubbio talent show è interessante, io credo, perché ci fornisce un’istantanea di quale sia, nella testa delle persone, da una parte, il valore relativo dei generi e dall’altra, più sottilmente, quali generi vengano considerati più “vendibili” dagli aspiranti scrittori.
Perché questi ragazzi, dai 14 ai 91 anni, è chiaro che non scrivono “per se stessi” – o non avrebbero spedito il manoscritto e fatto la fila alle selezioni.
O no?

———————————————————————————–

* E mi domando come faranno e in cosa consisteranno le prove alle quali glia utori saranno sottoposti – perché a un cantante, posso chiedergli di farmi la cover di Edge of Seventeen di Stevie Nicks, ma a uno scrittore cosa chiedo, la cover de Il Grande Gatsby?

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

20 thoughts on “Thriller, Avventura e Fantascienza

  1. Si preannunciano grandi risate e stridor di denti. Io credo che potresti partecipare senza tema anche col fantasy. La fantascienza é troppo difficile a causa della parola scienza, che non si può simulare e richiede ricerca.

    Vinceranno i casi umani o telegenici, con un terzo posto al più bravo.

  2. E poi c’è un altro genere (che è quello in cui sguazzo io) che non viene neanche contemplato. L’assenza dell’horror è abbastanza singolare. Forse perché ormai è stato preso e inserito di peso e contro la sua volontà nel carrozzone del fantasy…

  3. Tra l’altro, ancora più che a X-Factor, credo voglia essere la versione letteraria di Masterchef, e non a caso hanno scelto un nome con una certa assonanza. Infatti il format di un talent show dove il candidato viene sottoposto a invettive da parte dei giudici, piace al pubblico sadico. La gente vuole il giudice che offende l’illuso di turno.

  4. @Lucia
    L’horror è vampiri innamorati, no?
    Ora pare che si sia innamorato pure Cthulhu…

  5. Chtulu?

    http://www.toyvault.com/cthulhu/index.html
    http://www.squishable.com/p/squish_cthulhu_15/

    Ma più che altro, come mai in Italia tutti scrivono ma pochi leggono? E verrà premiata la buona scrittura alla Faletti/Dan Brown/Premoli? Altrimenti mi sa che le 100.000 copie di tiratura previste per il libro vincitore andranno al macero presto.

    L’anno scorso anche un ragazzo a cui davo ripetizioni aveva iniziato un romanzo fantasy ma poi aveva smesso. Oddio, per quel che ne so magari dopo che è uscita sta cosa l’ha finito e inviato.

    Non credo però al discorso dei generi vendibili – uno scrive quel che gli piace leggere, poi è chiaro che vuol esser letto, per narcisismo riflesso – qui da me conosco almeno una decina di persone che ha pubblicato a pagamento le proprie memorie e/o collezioni di poesia.

    • Io credo che tutti scrivano e pochi leggano perché alla fine scrivere è più cool che leggere.
      Se ti chiedono cosa hai fatto nelle ferie e dici “Ho letto un libro”, la reazione è una spallucciata; se dici “Ho scritto un libro”, immediatamente ti chiedono cosa, come, chi lo pubblica, se vai in TV…

      Sul talent show, ripeto, domande tante, risposte poche – sarà interessante dargli un’occhiata, ma credo finirò alla svelta a parlare col televisore, segno evidente di decadimento cerebrale.

      Sulla vendibilità, mah…

  6. Io sono pronto a scommettere che vincerà un qualche pseudofurbetto in grado di mettere insieme in qualunque maniera (e a prescindere dall’italiano con cui lo farà) questione di genere (anzi, meglio, femminicidio), razzismo, precarietà, crisi economica e qualche altro discorso alla moda in un qualunque tipo di polpettino pseudocritico della società e ovviamente pseudosinistroide. Dopo tutto è Raitre…
    Se poi dovesse farlo con un fantasy dalle ardite letture allegoriche allora saremmo all’apoteosi…

  7. Oh, la cacccia al caso editoriale. E ci sarà anche il voto del “pubblico da casa”? E, parlando di generi, anyone care to wager sulla fine che faranno rapidamente tutti i romanzi storici in gara?

    • Lo storico è un problema, perché non c’è un setting unico – – dall’antica Roma al Risorgimento e oltre, va bene tutto… percviò in teoria dieci concorrenti potrebbero correre con dieci romanzi storici radicalmente diversi.
      E sì, li faranno fuori.
      Ci si butterà sul romanzo di formazione.
      Che fa fine e non impegna.

  8. Anche l’assenza della commedia/umorismo mi pare strana. O magari ci penserà la trasmissione a metterci una pezza.

  9. Ok sto ancora tentando di riprendermi. Non ne sapevo niente e questa cosa mi ha lasciata di sale.
    Temo un sito internet dove sia possibile leggere i pezzi scritti (probabilmente a 4 mani per far ammazzare tra loro i concorrenti).
    Credevo di essere diventata impermeabile a certe cadute di gusto però stavolta non ce la faccio.
    Sono davvero demoralizzata!

  10. Ho scoperto solo ora grazie al buon Mana dell’esistenza di Masterpiece, forse non guardare la televisione o leggere i giornali nazionali ha contribuito a questa lacuna.*
    Non mi stupisce la ripartizione dei generi ma resto molto perplesso sulla capacità di una sfida tra scrittori di catturare l’attenzione degli telespettatori se non nella forma cinico-sadica suggerita da Marco Siena.**
    Sulle prove a cui sottoporre gli autori mi sembra che ci sia solo l’imbarazzo della scelta:
    – drabble: perfetto nella variante con foto descritta in questo blog;
    – round robin: Due minuti a mezzanotte e Survival blog sono buoni esempi
    – sei giorni per salvare il mondo: 6 giorni, 36.000 parole;
    Poi se uno vuol divertirsi può sempre mischiare le carte in tavola e vedere come l’autore reagisce😉

    * Col passaggio al digitale terrestre ho smesso di vedere la televisione, dopo le prime settimane di crisi d’astinenza mi sono disintossicato e mi sono liberato del vizio😉 Per i giornali devo incolpare il web in genererale e ANSa.it in particolare
    ** Mi vengono in mente un paio di blogger pronti a stroncare qualsiasi cosa etichettata come “fantasy italiano”.

  11. L’esclusione dei generi mi perplime tantissimo perchè sono quelli su cui avrei puntato per difficoltà o.o (cioè per me è più impegnativo per questioni di reperimento fonti e costruzione del ‘mondo’ o indagine’…) Faranno delle gare grammaticali? Coniuga 10 tempi in 90 secondi? Scrivi una scena inserendo “coccodrilli -frullatore- Locarno”? Ma, essendo un clone fuso “Masterfactor”, totoscommesse: punto un sacco su quella che scriverà pseudofantasy castoromantico perché ama Licia Troisi VS la pseudodaVk horror twilighthunters VS emo fabiovolesco VS anziano con autobiografie belliche. (Scusate la cattiveria ma ogni volta che vedo lo spot sale u.ù)

  12. La cosa che mi perplime è come coniugheranno i tempi lenti della scrittura e quelli veloci della televisione.

    A meno che, ovviamente, non sia una cosa tipo compiti a casa da leggere in classe.

    I giochini di grammatica spero ci siano, non si sa mai, potrei imparare qualcosa anche io che a forza di scrivere in inglese mi sto dimenticando l’italiano (e l’inglese neanche migliora…)

  13. Ma è disponibile qualcos’altro oltre al bando del sito e quanto scritto qui o ci stiamo fasciando la testa prima di essercela rotta? La controparte musicale non fa ben sperare però preferirei leggere qualche estratto dei concorrenti prima di farmi un’idea…

  14. Questo è un talent-show che, sono abbastanza sicuro, non seguirò. Ammetto di avere un debole per quelli culinari (masterchef, hell’s kitchen), ma non ce la faccio a vedere sorgere la prossima Meyer o James di turno…
    Peraltro condivido la tua passione per i romanzi d’avventura e i pulp ed è il motivo principale per cui ti seguo, oltre per la serie su Fantacollana.
    Per la questione geologia e dintorni, hai la mia simpatia… di pianificatore territoriale senza futuro.

  15. secondo me il fantasy è molto scelto anche perchè è un genere facile (oddio, fare un BUON fantasy è difficile), ma scriverne uno senza troppe pretese è un genere abbastanza facile, visto che richiede un lavoro di documentazione molto minore. Voglio dire, se ambienti un romanzo a parigi nel 1700 devi documentarti su quello che stava succedendo a parigi nel 1700, se devi scrivere un fantasy puoi tranquillamente inventarti quello che succede a Nibblehorn, poi pazienza che non abbia molta coerenza interna…

    In ogni caso, credo sarà una gara di racconti a tema, mi pare difficile si possa scrivere un romanzo così da una puntata all’altro.
    P.s: partecipa un amico di mio fratello, chissà che ne esce… potrebbe pure essere un programma interessante, tanto per cambiare… probabilmente il target sarà meno truzzo del reality medio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...