strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

L’importanza di una dedica

2 commenti

book-gift2Siamo a due giorni da Natale.
È un buon momento per un po’ di lifestyle blogging.

Il libro rimane probabilmente il più popolare fra i regali natalizi.
In un paese che legge sempre meno, nel quale l’italiano medio legge 0,73 libri l’anno, nel quale oltre il trenta per cento dei cittadini sono analfabeti funzionali (nel senso che leggono le parole, ma non capiscono cosa voglia dire ciò che leggono), il Natale è per i librai ciò che San Valentino è per i cioccolatieri o il Giorno dei Morti per i fiorai.

Ma è facile, essere cinici.
Se frequentate questo blog anche sporadicamente, è molto probabile che per voi leggere sia qualcosa di più che una cosa noiosa che ci imponevano a scuola.
Ed è probabile che ci siano dei libri sotto al vostro albero – come regali per voi, o come regali da parte vostra per amici, parenti, conoscenti.

Ed ecco allora qualcosa che sarebbe bene ricordare – se regalate un libro, non regalatelo nudo e crudo, così, preso dallo scaffale della libreria, impacchettato da una commessa assunta per il periodo natalizio, consegnato al destinatario come una cosa qualunque.
Il libro che si regala è qualcosa che si sceglie con attenzione, che si cerca di ritagliare su misura per la persona alla quale lo vogliamo regalare.
Non l’avete scelto a caso.
È qualcosa di importante.

london-fields-inside-pagePrendetevi allora dieci minuti per scrivere una dedica, sulla prima pagina, o sotto al titolo del volume.
Non è necessario scrivere un poema – basta un breve pensiero, con la data e la vostra firma.
E il nome della persona alla quale state regalando il libro.

In questo modo, sarete certi che chi riceverà il vostro regalo, non potrà riciclarselo appioppandolo a qualcun’altro entro l’Epifania.
E un giorno, chissà, magari ritroverete il libro con la vostra dedica su una bancarella dei libri usati*.

Buone feste.

—————————————————
* O più probabilmente, un libro proprio come quello che avete regalato, ma con la pagina del titolo strappata.

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

2 thoughts on “L’importanza di una dedica

  1. Meglio di un biglietto di auguri in effetti… O meglio: due cose in una sola.

    Buone feste anche a te!

  2. A me è capitato davvero, di trovare dei libri da me regalati su bancarelle e ceste di “scambio libri”. Ricordo che ogni volta sorrido. Prima. Ma poi un po’ ci rimango male. Inutile dire che quegli amici (perchè lo sono ancora) non hanno avuto più nessun libro da me

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...