strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Una Storia Inventata

4 commenti

$(KGrHqMOKpYFJJ-60F)ZBSVoo+qU-Q~~60_35Oggi vi racconto una storia, volete?
Una storia che ho voglia di dedicare alla memoria di due miei vecchi amici che non ci son più da tanto tempo, e che si chiamavano Gideon e Edward.
Nomi improbabili, non vi pare?
Ma dopotutto, questa è una storia assolutamente inventata, che non ha alcun legame con la realtà.

È la storia di un ragazzo al quale piacevano i dinosauri e i vulcani, e che quindi – essendo uno di quelli che “non crescono” e i dinosauri e i vulcani continuano a piacergli anche “da grandi” – si iscrisse alla facoltà di geologia.
E da studente, al primo, al secondo anno, vagava per le colline della sua zona – un paese inventato che chiameremo Astigianistan.
E un giorno, vagando per le colline, non molto lontano dal proprio paese, trovò delle rocce.
Ci tornò con suo fratello che gli faceva da sherpa, ne scavò un paio, le spaccò, ci diede un’occhiata.
Poi, qualche tempo dopo, ne parlò con un ricercatore della sua università – che gli disse che sì, eran cose che capitavano, nulla di che.

Passarono gli anni.
Il giovane studente ebbe molte avventure, visitò terre lontane, conobbe donne bellissime, affrontò pericoli inimmaginabili.
O qualcosa del genere.

Poi, stanco per le sue avventure e desideroso solo di tranquillità, tornò fra le tribù dell’Astigianistan, dove ancora godeva della fiducia degli indigeni.
Ed una sera d’inverno, per ripagare la comunità della simpatia e dell’ospitalità, intrattenne alcuni di loro con storie di paesi lontani, di avventurieri improbabili, di tesori perduti e mai ritrovati.

Ed alla fine della serata, uno dei suoi ascoltatori, nel ringraziarlo per la bella esperienza, gli chiese se avesse mai sentito parlare di certe strane rocce che si trovavano a poca distanza dal suo paese.
Perché un certo ricercatore universitario, ben noto al nostro eroe, aveva speso tempo addietro una serata, raccontando agli abitanti di quel villaggio dello straordinario rinvenimento di certi sassi, la scoperta dei quali aveva rivoluzionato la conoscenza di quelle colline.
Non una scoperta recente – una cosa di molti anni addietro, ma che era rimasta quale segno dell’abilità e della lungimiranza di quel ricercatore – che anche per questo, forse, chissà, aveva avuto una sfolgorante carriera.
Certo aveva aiutato.

Parlarono per un po’ di quello, e poi se ne andarono ciascuno per la propria strada, il non più così giovane amante dei dinosauri e dei vulcani, ed l’anziano gentiluomo che gli aveva raccontato di quella faccenda.
Ciascuno pensando i propri pensieri, e traendo le proprie conclusioni.

E non trovate che sia bello, a questo punto, che questa sia una storia inventata?
Perché se certe cose accadessero realmente, che brutta opinione dovremmo formarci dei nostri simili, non credete?
Ma noi lo sappiamo che è una storia inventata – perché la realtà è tutta un’altra cosa.

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

4 thoughts on “Una Storia Inventata

  1. Meno male che certe cose nelle università non capitano😉

  2. Beh…anche se è una storia assolutamante inventata (certe cose non succedono che nelle storie inventate) mi riempie di tanta malinconia lo stesso…😦

  3. Ma nooo! In Italia non succederebbero mai cose come questa! 😦

  4. io continuo a stupirmi dela temerarietà di chi sfida la pazienza di questi avventurieri armati di piccozza…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...