strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Qualche buona ragione per non suicidarsi

9 commenti

John Donne, one of the most famous Metaphysica...

Eh, buon vecchio John Donne

“Thou passest out of the world, as thy hand passes out of a basin of water, which may be somewhat the fowler for thy washing in it, but retaines no other impression of thy having been there.”

Credo di aver già detto in passato come, dei pochi poeti che io frequento, John Donne sia probabilmete quello che preferisco.

Attorno a 1647 – se ricordo bene – il cattolico Donne scrisse un libriccino intitolato Biathanatos, nel quale affermava che suicidarsi non è poi una brutta idea – e portava come esempi a supporto della propria tesi personaggi affidabili come Saul, Sansone, Gesù Cristo e… ehm, Giuda Iscariota*.

Perciò, John Donne diceva che suicidarsi in fondo è una scelta non solo lecita ma desiderabile.
Perché no?

Primo – ho una paura dannata della morte.
L’idea di cessare di esistere non mi entusiasma – che poi dovrebbe essere il principale motivo per cui ci si suicida, no, per cessare di esistere?
Fine dell’esistenza, fine dei problemi…

Ecco, questo è il secondo punto – io i problemi li voglio risolvere, non lasciarmeli alle spalle e spegnermi come una lampadina fulminata.
Lo diceva anche John Carter, no?
I still live**.
I problemi si risolvono da vivi.
E non c’è un problema così complicato o una situazione così disperata – per me – da rendere preferibile il nulla.

Anche perché, e questo è fondamentale, spegnersi come una lampadina fulminata significa lasciare chi resta al buio.
E questa è un’azione esecrabile.

Esecrabile quasi quanto buttare qualcosa per cui altri venderebbero l’anima – ci sono persone là fuori, a decine di migliaia, che sentono il ticchettio dell’orologio e che sanno che ogni minuto è un minuto in meno, e i loro sono contati***.

Vivere è un privilegio che non abbiamo fatto nulla per meritare.
Buttarlo è mancare di rispetto ai milioni che lottano per conservarlo.

Per cui mi dispiace, ma per il momento non credo mi suiciderò.
E anzi, no – non mi dispiace.
Sarà per la prossima volta, ok?

—————————–
* Uno dei motivi per cui amo John Donne è che non si è mai sicuri se faccia sul serio o stia scherzando.

** Sì, non mi sfugge la stranezza di contrastare a John Donne con Edgar Rice Burroughs, ma come si suol dire queste sono le basi della mia cultura, queste sono le mie esperienze formative, fatemi causa, voi cosa avete, i Pink Floyd?

*** Sì, ok, TUTTI abbiamo i minuti contati, ma la maggior parte di noi ha la fortuna di non conoscerne i numero esatto.
Riuscite a immaginare qualcosa di più angosciante del conoscere il numero esatto dei respiri che vi rimangono?
Perché state trattenendo il respiro, allora?

Enhanced by Zemanta

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

9 thoughts on “Qualche buona ragione per non suicidarsi

  1. Ho conosciuto molto da vicino una persona che poi si è suicidata, per sopravvenuti problemi di salute di un suo famigliare, di cui aveva una dannata paura di prendersi cura.
    Egoismo, terrore, incapacità di aprirsi al prossimo. Questi sono elementi che hanno portato il signore in questione a farla finita.
    Che poi, a vederlo, sembrava uno di quelli che non avrebbe mai potuto farlo.
    Secondo me, col senno di poi, era uno che non aveva mai imparato a vivere, rincorrendo quella pratica del quieto vivere, piuttosto che esprimere il vero se stesso, e affrontando il suo carattere molto fragile. Alla prima, vera difficoltà della vita è capitolato.

  2. Ho avuto a che fare da vicino con due suicidi e diversi tentativi fortunatamente falliti. La ricerca della morte come fine provvisoria dei problemi è anche un modo per attirare l’attenzione degli altri su di sé. Un modo subdolo ovvio, che genera sensi di colpa e legami cappio in chi sta loro accanto. Il vero problema è che, a mio giudizio, chi si suicida, pensa che sia una soluzione riparabile, cosa che con la morte proprio non è. La morte è per sempre. Se solo se lo ricordassero tutti….
    E hai ragione: c’è gente che lotta ogni giorno per non morire, che si affida a cure dolorose per non morire, che si aggrappa con le mani e i denti alla vita….gettarla è un sacrilegio.

  3. “spegnersi come una lampadina fulminata significa lasciare chi resta al buio.
    E questa è un’azione esecrabile.”
    Novanta minuti di applausi.
    C’è stato un periodo, nella mia adolescenza, in cui mi era venuta un’ansia sul “tempo a mia disposizione” che aveva del patologico. Ero un adolescente “strano”, sì, ma con ritmi normali: niente vita notturna, ancora… Dormivo le mie 8 ore.
    Poi, un giorno, mi sono fatto due conti.
    24 ore di giornata.
    8 di sonno.
    Un terzo della mia vita a dormire.
    Considerate le 6 che avrei passato a scuola, ogni giorno, ancora per un paio d’anni…
    Cercai di allenarmi a vivere bene dormendo 4 ore per notte.😀
    Così le altre ore le occupavo a leggere libri che non avevo letto, scrivere cose, studiare (cose che mi piacevano), vedere film che non avevo visto…
    Fu un periodo lungo e istruttivo.
    Un po’ paranoide, me ne rendo conto.😀

  4. Ironia della sorte: l’altro ieri un mio amico si è gettato giù dal balcone di casa sua…

  5. Aggiungo un terzo punto: non ci sfuggiresti in ogni caso perché verremmo a cercarti pure la’ pur di leggere il blog xD. Eh si, non credo che una bazzeccola come la morte possa impedirti di continuare a scrivere.🙂

  6. E’ un pensiero, quello del suicidio, che prima o poi viene in mente nel corso dell’esistenza. Tutti abbiamo le nostre fasi “no”, alcuni si trovano ad affrontare cose tremende e così via. Il punto è quello di riflettere quel tanto che basta per capire che arrendersi non è mai la soluzione giusta. Poeti o non poeti. Per quello che mi riguarda direttamente, ho troppo per cui vivere per aver voglia di considerare un’ipotesi del genere ora.

  7. Personalmente non creo che nel momento di dover scegliere se togliermi la vita o meno, uno debba preoccuparsi di chi di vita ne ha poca e ne desidererebbe di più.

    Se avessi una qualità che gli altri mi invidiano dovrei coltivarla con cura anche se non mi da soddisfazione perché altri farebbero di tutti per averla e me la invidiano?

    Ecco, dovrei conservare ciò che ho non per il valore che questo ha per me, o per il suo valore intrinseco, ma perché è pieno di gente che me lo invidia? Non ha senso.

    Condivido invece l’idea che non ci si dovrebbe suicidare per risolvere un problema. La morte non risolve i problemi, consente solo di sfuggirne (senza neanche darti la garanzia che dopo andrà meglio) pertanto suicidarsi per risolvere un problema è stupido. Detto questo, se il problema non dovesse avere soluzione (per soverchia difficoltà del problema o schiacciante mancanza di mezzi nostri) allora troverei il suicidio accettabile, dopo tutto per chi e per qual emotivo dovrei passare la vita a convivere con una sofferenza data da un problema irrisolvibile.

    Che poi, chiariamoci, l’alopecia è un problema irrisolvibile e che causa sofferenza ma non è certo un buon motivo per suicidarsi, la sofferenza dovrebbe, ovviamente, essere insopportabile almeno quanto il problema dovrebbe essere insormontabile.

  8. Confido nel fatto che un problema insormontabile riusciamo a trovarlo, tranquillo…

  9. Andarmene via senza soffrire e senza causare troppo dolore nei familiari, questo vorrei poterlo fare nel caso di una malattia dall’esito comunque infausto. (tanto per restare nel tema dell’allegria)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...