strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Sulle strade dell’Ontario

2 commenti

È incredibile il genere di cose che si scoprono cercando documentazione per le proprie storie.

Canadian-Black-Bear-wallpaperPer dire – forse non tutti sanno che uno dei rischi che si corrono, a guidare lungo le strade secondarie del Canada – e soprattutto dell’Ontario – è quello di investire un orso.

Ora l’orso  è il genere di animale che potrebbe non gradire la collisione – come spesso scoprono a proprie spese i motociclisti canadesi – ma che non riesce comunque ad avere la meglio su camion e SUV.

E qui viene la parte davvero interessante.

Perché un numero ancora inferiore dei miei peraltro colti lettori è probabilmente a conoscenza del seguente fatto – che io stesso ho appena scoperto con non poca sorpresa.
Per la legge Canadese, è facoltà di chi investe l’orso e lo uccide donarne la carne ai bisognosi.
Perché ai poveri una bistecchina d’orso di tanto in tanto può anche far piacere.

Basta farlo cuocere bene, che sennò si rischia di beccarsi la Trichinellosi.

Davvero, come diceva quel tale in quel film

Talvolta tu mangi l’orso, talvolta l’orso mangia te

Per chi fosse interessato, l’orso lo si cucina come carne alla brace, o come stufato con patate e cipolle.

E la domanda è – cosa me ne farò di questa informazione spuria, raccolta là fuori mentre cercavo tutt’altro?
Per intanto me la segno.
Dopotutto è un buon esempio da tirar fuori quando qualche anima candida ci rivolge la solita domanda…

Ma tu da dove le tiri fuori queste idee?

Rispondere semplicemente

Dalla testa. Tu le tue da dove?

pare sia considerato piuttosto scortese.

Enhanced by Zemanta

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

2 thoughts on “Sulle strade dell’Ontario

  1. Troppi estraggono le idee da altri posti, che è considerato scortese nomminare

  2. Io adoro quelle informazioni che quando le leggi sembrano non servire a niente però poi si annidano da qualche parte nella mente e molte volte tornano inaspettatamente mentre scrivi.
    Holly Lisle le chiama “giocattoli” per far divertire la Musa che poi “rallegrata” e “intrattenuta” a dovere, sul più bello tirerà fuori qualcosa di speciale!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...