strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

La fortuna del trafficante

7 commenti

283Alla fine degli anni ’70 C.J. Cherryh aveva intenzione di scrivere un romanzo imperniato su una vecchia nave spaziale, un mercantile sgangherato il cui unico passeggero (proprietario, armatore, capitano, equipaggio) tirava a campare in un universo colonizzato dal genere umano.
Una cosa semplice, un romanzo di fantascienza da 250 pagine, per i paperback della DAW.

La documentazione e il background per quel romanzo divennero Downbelow Station, il romanzo di 500 e rotte pagine che vinse il premio Hugo, del quale abbiamo già parlato, e che usci prima di quell’altro.

Quell’altro uscì due anni dopo, nel 1982 col titolo di Merchanter’s Luck, ed è stato una lettura divertente nella settimana di ferragosto.

La trama – Sandor Kreja è l’ultimo sopravvissuto del suo clan, una famiglia di mercanti spaziali annientata da un attacco pirata. Un coacervo di traumi e insicurezze, Sandy tira a campare al margine della legalità, cambiando nome e codice alla propria nave, aggirando le regole, correndo dei rischi.
Quando incontra Allison Reilly, ben inserito elemento a bordo di una nave di alto bordo, membro di una potente famiglia mercantile, Sandy è ormai alla canna del gas – e forse è una botta di romanticismo a tradirlo, forse è un piano andato a male. Ma improvvisamente, l’uomo che per quindici anni è vissuto nell’ombra è all’onore delle cronache, e un sacco di gente si sta interessando a lui.
E questo è molto male per gli affari.

C’è un forte sentore di Firefly/Serenity in Merchanter’s Luck – la Lucy è una carretta con un paio di assi ancora ben infilati nella manica, e Sandor è un Mal Reynolds più malinconico e malandato, e infinitamente meno eroico.
O forse no.

Gran parte del romanzo se ne va in giochi di potere.
Fra Sandy e Allie, che tentano di usarsi reciprocamente e non riescono a fidarsi l’uno dell’altra.
Internamente al clan dei Reilly, dove Allison è condannata ad una posizione secondaria per puri dati anagrafici.
Fra Unione e Alleanza, le due superpotenze a confronto.
Fra i clan mercantili e la gente dele stazioni spaziali.

Ci vogliono 100 pagine perché l’azione si inneschi – 100 pagine di sotterfugi, menzogne, truffe, scontri di personalità, paura.
Poi la situazione si sgancia, l’azione prende il sopravvento – ma ancora una volta tutto ruota attorno alla fiducia, o all’incapacità di concedere fiducia al prossimo.

Non è un romanzo facile e non è semplice, Merchanter’s Luck – e non è una cosa spensierata, su un allegro pirata spaziale.

Ma è un lavoro estremamente soddisfacente, che completa Downbelow Station e che vale decisamente la pena di leggere.

Molti non apprezzano la prosa della Cherryh, la trovano pesante, troppo densa, troppo preoccupata per dettagli economici, commerciali, politici.
Meglio qualcosa di più diretto e convenzionale – un eroe, per quanto fallace, dei buoni, dei cattivi.
Non è una scelta necessariamente sbagliata.
Ma se vi piace dover lavorare sul libro che leggete, se volete non un sense of wonder precotto ma una descrizione credibile di persone come noi in luoghie situazioni dei quali noi non avremo mai esperienza, allora Merchanter’s Luck potrebeb fare al caso vostro.

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

7 thoughts on “La fortuna del trafficante

  1. Ineccepibile, come al solito.

  2. Bel consiglio di lettura, da segnare. Mi ricorda molto i romanzi di SF di Poul Anderson, anche lì c’è ben poca convenzione, nei personaggi e il periodo è molto simile e anche le atmosfere di Richard Bachman e del suo Uomo in Fuga.

  3. Considero la Cherryh una’antesignana della Asaro e meno masticabile della Bujold…

  4. E della Asaro che ne pensi?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...