strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Il Demone, l’Avvocato e il Ciccione

5 commenti

aaSiamo alle solite – sono al terzo titolo della serie di dieci romanzi che costituiscono il mio scaffale ideale, quelli che mi porto dietro nonostante tutto, e già comincio a barare – e parlo di due titoli anziché uno solo.

Nel 1975 Arthur Byron Cover aveva un racconto scritto per una antologia che era morta prima di vedere la luce. Allora lui allungò quella storia, ne fece un romanzo di circa 40.000 parole, e poi non sapendo cosa fare, lo portò ad Harlan Ellison.

The Autumn Angels venne pubblicato nella collana Harlan Ellison Discover – e nelle parole dell’autore “a parte poche persone che davvero lo odiarono, tutti gli altri rimasero indifferenti.”
Però venne nominato per un premio Nebula.

Di cosa parla, The Autumn Angels?
Eh, bella domanda.
L’umanità si è ridotta sull’orlo dell’estinzione quando i BEM – benevoli alieni dagli occhi d’insetto – calano sulla Terra e rendono virtualmente immortali i sopravvissuti, donano loro poteri semidivini e poi se ne vanno.
Ma l’immortalità non è fatta per l’uomo, e i poteri illimitati da soli non bastano – per non impazzire i novelli immortali sono costretti a rifugiarsi in identità fittizie, in ruoli che possano interpretare, in maschere che possano indossare per vivere in maniera significativa l’eternità gioiosa che li attende.

best Autumn AngelsLa Terra immortale di Cover è perciò popolata di personaggi come il Papero, lo Straniero Senza Nome, l’Uomo Falco, la Pistola in Affitto, il Diabolico Cinese, la Cantante d’Opera, il Giovane Ribelle e decine e decine di altri personaggi più o meno riconoscibili come eroi della narrativa e del cinema.

In questo panorama surreale (popolato anche di rane fumatrici di sigaro e di fiori canterini che si nutrono di sangue) tre improbabili alleati – l’Avvocato, il Demone e il Ciccione – imbastiscono una complicata cospirazione per salvare l’umanità da se stessa.
L’uomo non può vivere in uno stato di eterna felicità, poiché questa perde sapore e significato.
Ecco quindi il complotto per riportare la Depressione.

La felicità eterna, dopotutto, può avere un significato solo se è il risultato del trionfo su uno stato di infelicità.

The Autumn Angels è un romanzo esile ma estremamente ricco, sottilmente satirico ma anche capace – attraverso lo strumento dell’immaginazione – di esplorare in maniera creativa dei grandi temi.
È una storia tutta maiuscola, per così dire.

1358622557845Nel 1979, Arthur Byron Cover diede un seguito alla sua storia, e scrisse An East Wind Coming.
Il piano dei tre protagonisti di Autumn Angels ha avuto successo, ma forse la cura si sta rivelando pegiore della malattia – ed a poco è servito riportare in auge anche il Sessismo, nella speranza che potesse lavorare di concerto con la Depressione per ridare all’umanità immortale la scintilla perduta.
Le cose stanno andando male, e in fretta – e come simbolo e sintomo della crisi ormai inarrestabile, un misterioso Squartatore, armato di una lama di antimateria, miete vittime fra gli immortali.
Toccherà all’Investigatore Privato, coadiuvato dal suo coinquilino il Buon Dottore, aiutare il Ciccione, il Demone e l’Avvocato per rimettere le cose a posto – o rischiare l’estinzione definitiva.

Se il nucleo dell’azione è meno originale rispetto al primo romanzo – e d’altra parte, difficile eguagliare un simile esordio – il secondo romanzo alza la posta, amplia il cast includendo nuovi personaggi e approfondisce le tematiche del primo titolo.

Sarebbe facile liquidare i due libri di Cover come una stravaganza da anni ’70, l’opera di un autore che passò poi a scrivere novelizations (la più famosa, quella del Flash Gordon di De Laurentiis), senza realizzare, probabilmente, il potenziale mostrato con questi due libri (ma anche The Platypus of Doom and Other Nihilists, come titolo, non è da sottovalutare).
In realtà il dittico dell’Umanità Immortale è una curiosa miscela di fantascienza, fantasy e surrealismo, che lavora al contempo come satira della società contemporanea e speculazione sul futuro dell’umanità, e sul reale rapporto fra la vita, la felicità e ciò che di solito siamo abituati a etichettare come “negativo”.
Lo stile di Cover ricorda per molti versi P.J. Farmer – sia per il linguaggio che per i temi trattati.
Si ride spesso, ma si ride amaro.

Si tratta di due titoli di difficiel reperimento – ma che varrebeb davvero la pena di rintracciare.

Nota: stiamo proseguendo la serie di dieci titoli del mio scaffale ideale.
I primi due sono Il Circo del Dr. Lao e Vathek.

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

5 thoughts on “Il Demone, l’Avvocato e il Ciccione

  1. Grazie della interessantissima segnalazione…cercherò di recuperarlo…mi intriga moltissimo…

  2. Bizarro fiction antelitteram, grazie per la segnalazione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...