strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

La Coppia di Giuda

4 commenti

27924-0830910763224f15a56efb29887a4fb0Alla fine del diciottesimo secolo, nell’Inghilterra travolta dalla passione per i duelli, un tale che si chiamava Durs Egg, armaiolo di qualità, genio della meccanica, creò dodici coppie di pistole da duello. E poi, secondo la leggenda, ne creò una tredicesima coppia, la Coppia di Giuda. Nessuno ha idea del perché abbia quel nome.
Oggi, le pistole di Durs Egg sono preziosi pezzi da collezione – esposti in musei e collezioni private in tutta Europa. E la Coppia di Giuda è il sacro graal di chi colleziona pistole ad avancarica.
Ammesso che esistano.
Perché è certamente solo una leggenda, una di quelle voci che circolanofra collezionisti e antiquari: nessuno le ha mai viste, le due pistole della Coppia di Giuda, nessuno le ha mai toccate.
Una bella storia, l’ennesimo oggetto introvabile.
Ma ora, Eric Field è morto – e suo fratello sostiene che sia stato ucciso con una delle pistole della Coppia di Giuda.
Trova la Coppia di Giuda, troverai l’assassino.
Il fratello del signor Field ha bisogno di un antiquario.
Lovejoy.

Considerando quanto mi sono piaciuti i telefilm della BBC basati sui romanzi di Jonathan Gash, mi è parso il caso di ordinarmi un paio di titoli, incluso il primo della serie, The Judas Pair, usatissimi ma leggibili, per un euro scarso.

The Judas Pair

Le differenze fra serie e romanzi balzano subito all’occhio – i Lovejoy Murder Mysteries sono un prodotto dei tardi anni settanta, una curiosa miscela di hardboiled all’americana e cozy anglosassone.
Il protagonista è affabile e simpatico come il personaggio portato su schermo da Ian McShane, ma ha degli aspetti spiacevoli – soprattutto nel suo atteggiamento verso le donne – che la serie televisiva ha eliminato.
In generale, la serie televisiva è popolata di un campionario di personaggi che, ben dettagliati come quelli del romanzo, risultano al primo impatto più piacevoli.

Sul versante positivo, il romanzo è infinitamente più complesso e articolato di quanto possano essere gli episodi da 50 minuti.
Ed è scritto con uno stile piuttosto interessante.

Nel narrare le proprie imprese, Lovejoy si rivolge ai lettori con estrema familiarità, con una voce distintiva, e non ha problemi a divagare, a parlare di cose che gli interessano di più, rispetto all’omicidio o alle vicende misteriose. Antiquariato, soprattutto: il piacere della caccia al pezzo unico, gli intrallazzi e i colpi bassi dei commercianti, la follia dei collezionisti, il senso di appartenenza ad una comunità.
E così è possibile che un brano di dialogo (ben scritto, ritmato, col contrappunto delle riflessioni del nostro eroe), venga interrotto da due pagine di divagazioni sul metodo usato dai commercianti di antichità per annotare i prezzi in codice, o da quattro pagine di storia ed evoluzione delle pistole da duello. O da tre pagine sulla complicata ecologia del mercato antiquario (fatto di dealers, barkers, divvys, punters e quant’altro), e sui rapporti fra le diverse specie che lo popolano. Sulle pulci degli elisabettiani e sull’incidenza di tali parassiti sulle tecniche di corteggiamento dell’epoca. O da quel che pare a Lovejoy, perché questa è la sua storia, e lui la sta raccontando come gli viene.

L’effetto è davvero quello che si prova nel sentir parlare una persona che cerca più o meno di mantenersi in carreggiata, ma ha così tante informazioni, da non riuscire a non cambiare discorso, come e quando ne ha l’occasione, a costo di spezzare la narrazione e dover poi tornare sui propri passi per riprenderne le fila.

sutherland-body-snatcherE sì, lo so, ci sono alcuni di voi là fuori che inorridiscono all’idea – qualcuno starà gridando Infodump! puntando il dito come Donald Sutherland ne L’Invasione degli Ultracorpi.
Però funziona.
E funziona benissimo.
Funziona soprattutto quando, dalla seconda metà in avanti, l’azione accelera, e tutte quelle chiacchiere su come garantirsi la lealtà di un barker o sui rituali delle aste pubbliche si incastrano nella narrazione, e noi capiamo cosa sta sucedendo, abbiamo familiarità con l’ambiente perché sì, prima di arrivare qui ci siamo sciroppati, fra una cosa e l’altra, un lungo sproloquio sul povero Durs Egg e sui suoi colleghi armaioli.

Mi ha divertito, The Judas Pair, e mi ha sorpreso per la sua tranquilla naturalezza, per lo stile, forse, più che per il mistero (che pure è ingegnosissimo).
The Judas Pair è un libro da leggere due volte – òa prima per godersi la corsa, la seconda per studiare da vicino la tecnica. C’è molto da imparare da Jonathan Gash, che con questo romanzo vinse il John Creasey Memorial Award per il miglior esordio nel poliziesco.full_2370
È vero, apparentemente il dottor Gash (il cui vero nome è John Grant, ex medico militare e patologo, docente di epidemiologia e scrittore con un paio di serie popolari all’attivo) non sa che farsene delle regole che ossessionano tanti sciocchi.
Ed i risultati sono ottimi.

Ci sono ventiquattro romanzi nella serie di Lovejoy.
Sarà un lungo inverno.

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

4 thoughts on “La Coppia di Giuda

  1. Lovejoy e l’albero del santo graal e lovejoy l’oro è il mio mestiere.

    Gli unici mai tradotti si trovano usati su amazon.

    • “L’Oro è il mio mestiere” potrebbe essere “Gold from Gemini”, mentre l’altro è “The Grail Tree”… il che significa che sono stati tradotti solo il secondo ed il terzo della serie.
      Non fa una piega.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...