strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Ritorno a Silistra

1 Commento

51M-z9L0rOL._SX319_BO1,204,203,200_È il giorno del tuo compleanno, il giorno che sancisce il tuo ingresso nell’età adulta. E ricevi da tua madre un messaggio, che consiste nel filmato del tuo concepimento – sì, tua madre (morta nel metterti alla luce) che fa sesso, a lungo, ripetutamente e con indubbio entusiasmo, con tuo padre (che tu non hai mai conosciuto).
Con l’imposizione, alla fine del filmato, di ritrovarlo, quell’uomo.
Ammesso che fosse un uomo, e non qualcosa di più.

High Couch of Silistra, di Janet Morris, venne pubblicato nel 1977, da Bantam, primo di una serie di quattro volumi che, a modo loro, fecero la storia: Fred Pohl ne parlò in toni entusiastici, il titolo lanciò la carriera dell’autrice, e il romanzo è considerato una delle pietre miliari della fantascienza degli anni ’70, e della fantascienza femminista1.
A breve, una nuova edizione del romanzo della Morris verrà resa disponibile da Perseid Press, e a me ne è stata inviata una copia in preview.
Ed è… interessante.

High_Couch_of_Silistra_front_coverHigh Couch of Silistra è una space opera, o se preferite un planetary romance, alla maniera di Vance – c’è un vago sentore di Tschai, nell’impostazione picaresca della vicenda, anche se l’influenza più immediata, per stile e struttura, è la Tanith Lee del ciclo di Vazkor.
Insomma, è fantascienza che sembra fantasy.
L’impianto è sostanzialmente avventuroso: Estri, Guardiana del Pozzo di Astria, riceve nel giorno del suo trecentesimo compleanno l’imposizione, da parte della madre defunta, di una quest dalla quale dipende – sempre stando alla madre defunta – il suo destino ed il destino del pianeta Silistra.

Facile, no?
Non esattamente.
Reduce da una guerra che non ha solo devastato il pianeta, ma ha anche causato non pochi problemi alla genetica degli abitanti, Silistra ha dovuto inventarsi un sistema sociale che massimizzasse le probabilità di riproduzione.
Silistra è una società fondata sulla prostituzione.

La versatilità – diciamo così – delle Silistrane ha reso nei secoli il pianeta il fulcro dell’economia fra le colonie umane. Ma esistono altri problemi, e si favoleggia di una futura figura messianica che riconfigurerà l’ordine.
Da qui, la quest di Estri, la miglior prostituta di Astria, e probabilmente dell’intero pianeta, sulle tracce del proprio padre biologico.
Estri è the high couch, vale a dire il letto supremo, e da qui viene il titolo di wquesto romanzo.
Potremmo essere cinici, e dire che sostanzialmente il ciclo di Silistra è Dune, con donne bellissime e sessualmente disponibili al posto di Shai Hulud e dei vermi colossali.
Ma sarebbe scorretto, e darebbe forse l’errata impressione, che questo sia un romanzo in qualche modo umoristico, una parodia o uno sberleffo.

Non è così.
La Morris è serissima nel mostrarci – attraverso le peregrinazioni della sua eroina – ogni possibile sfaccettatura di una civiltà nella quale il sesso è un elemento fondante ed esplicitamente centrale della società e della cultura.

high-couch-of-silistraC’è un sacco di sesso, descritto in maniera grafica ma con classe, in queste pagine – esplicito, entusiastico, e strettamente intrecciato con la cultura e la civiltà descritte nel romanzo.
Ma non c’è alcuna gratuità in queste scene – e chi ha lodato alcuni romanzi degli ultimi anni per il ‘coraggio’ dimostrato nel ‘normalizzare il tabù’ con una rapopresentazione ossessiva e spesso brutale della sessualità, si è evidentemente perso questi libri vecchi di quasi quarant’anni.
Non c’è nulla da normalizzare o da sdoganare.
Si tratta solo di scrivere mostrando una certa sensibilità e corentemente con la narrativa.
E c’è anche una serie abbastanza inquietante di rapporti violenti e non consensuali: nel corso dei suoi viaggi, Estri è spesso oggetto dei desideri di personaggi meno che piacevoli.
E ancora una volta, non si tratta di titillazioni gratuite o di chessaràmai.

Janet Morris,esperta di strategie nonletali e guerra psicologica, alla sua opera prima dimostra di avere una ottima presa sul proprio universo narrativo e sui propri personaggi.
Sì, è vero, si parla frequentemente di rivoluzione sessuale, e questo data inevitabilmente la storia.
Che tuttavia è divertente, solleva molte questioni interessanti, crea e descrive un mondo affascinante, e lascia con il desiderio di saperne di più. E ci sono tre volumi per soddisfare quel desiderio.

03932High Couch of Silistra è anche noto come Returning Creation venne anche pubblicato in Italia – che ci crediate o meno – nel 1982, da Libra, col titolo di La Spada di Silistra.
E sono certo che quella variazione nel titolo – dal letto supremo alla spada potrebbe da solo valere un paio di post, e la dice lunga sulla strada percorsa dalla fantascienza nel nostro paese.
Nel 1984, Janet Morris pubblicò una revisione del suo testo, e la prossima uscita – sulla quale si basa il mio post – è la author’s preferred edition.

È probabile che la tradizionale bacchettonaggine dei fantascientisti nazionali si schianti in fiamme, scontrandosi con Silistra. Ma si tratta di una lettura necessaria, se non altro per scoprire aspetti del genere che a volte sono stati rimossi, magari mutando i letti in spade.


  1. qualunque cosa questa etichetta possa significare. 

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

One thought on “Ritorno a Silistra

  1. Pingback: Ma nessuno ha voglia di provarci | strategie evolutive

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...