strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Siamo tutti stranieri

Lascia un commento

Ora, la versione più accreditata della storia è che la musica la scrisse Pergolesi, poi Cat Stevens la soffiò a Pergolesi, Joe Satriani la sfilò a Cat Stevens (ma forse anche Paul Anka e Peter Cetera avevano borseggiato il cantautore inglese) e alla fine i Coldplay la scipparono a Joe Satriani.
Ma a me non interessa.

1401x788-77410181

Foreigner, del 1973, è considerato da molti punto di svolta della produzione di Cat Stevens, e la Foreigner Suite il pezzo centrale dell’album (l’intero lato A, in effetti) è sicuro è un ottimo esempio di come Stevens fosse un eccellente compositore di musica e arrangiatore.
E quindi eccola qui – live – la Foreigner Suite, con tanto di sottotitoli in castigliano.
Perché noi valiamo.

Ah, Pergolesi arriva al minuto 14 e spiccioli.

Ah, e se il video vi suona un po’ strano (il pezzo venne registrato in quadrifonia, se ben ricordo), qui sotto trovate la versione di studio…

… e anche qui vale la pena seguire l’arrangiamento, e il modo in cui lascia spazio a ciascuno strumento.

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...