strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Girl into Wave – Wave into Girl

4 commenti

hieroglyphHo appena letto un racconto splendido – Girl into Wave – Wave into Girl, di Kathleen Ann Goonan.
Si trova in un bel volumone intitolato Hieroglyph – Stories and Visions for a Better Future, che è uscito nel 2014.
Tutti i racconti in Hieroglyph meriterebbero un post dedicato1, ma questo in particolare mi ha colpito profondamente.

Ma facciamo un passo indietro – Hieroglyph nasce da un’idea di Neal Stephenson, come reazione alla recente invadenza della narrativa distopica.
Che fine ha fatto la fantascienza che sapeva ispirare, costruita su presupposti ottimisti e su grandi idee?
Beh, dice Stephenson, eccola qua – e precetta una bella squadra di autori, da David Brin a Karl Schroeder, da Cory Doctorow a Bruce Sterling, da Gregory Benford a Elizabeth Bear, chiedendo loro delle storie che parlino di quanto sarà grande ciò che verrà invece di piangere per quanto era bello ciò che abbiamo perduto.
Il volume (532 pagine in hardback) include anche saggi, illustrazioni, bibliografie e collezioni di link.
È fantascienza hard, ed è fantascienza ottimista, è una gran bella raccolta di storie – che sta bene sullo stesso scaffale con Dangerous Visions di Harlan Ellison.

Kathleen-Ann-Goonan-Credit-Joseph-Mansy3-206x300Girl into Wave – Wave into Girl, di Kathleen Ann Goonan è una storia che si domanda cosa potrebbe accadere se le scuole cominciassero a insegnare con metodi basati sulla neurologia dell’apprendimento e non sulle necessità del mercato del lavoro di stampo fordista. Se insomma invece di creare una classe di lavoratori per catena di montaggio, la scuola si limitasse a insegnare e aprire un mondo di possibilità ai ragazzi.
E cosa succederebbe se, osservando gli aspetti neurologici e cognitivi fosse possibile insegnare a tutti, adattando l’insegnamento ai “problemi” dei singoli studenti.
Non più una scuola che lascia indietro una percentuale di “non adatti”, ma che si struttura per adattarsi a tutti, e fornire a tutti il meglio.

Che poi, il meglio, ci dice Kathleen Ann Goonan, è saper leggere e scrivere e far di conto.
Perché ci permette di comunicare.

La storia tocca anche altri aspetti interessanti – se si scoprisse una terapia genetica capace di far scomparire fenomeni come la dislessia e la discalculia, ci sarebbe comunque gente che protesta?2

E soprattutto, cosa succederebbe se improvvisamente tre miliardi di persone che per motivi economici o perché “non adatti” sono state finora tagliate fuori dall’educazione di base, si trovassero a poter leggere e scrivere e comunicare senza problemi?

Succederebbe qualcosa di meraviglioso, sostiene l’autrice, ed è anche la mia ferma convinzione.
Sarebbe ora di aggiornare i sistemi, pensando ai ragazzi e non a un modello industriale superato.

Perciò sì, la fantascienza sta bene e vi saluta tutti.
E Hieroglyph, antologia costruita per stimolare la fiducia nel progresso e il ritorno delle grosse idee nella fantascienza, funziona perfettamente.
Non ci possiamo davvero lamentare.


  1. che non è neanche male, come idea. 
  2. e in questo, la storia è anche la risposta alla domanda “cosa succederebbe se Flowers for Algernon finisse bene?” 

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

4 thoughts on “Girl into Wave – Wave into Girl

  1. La base e’ un’idea semplicemente meravigliosa

  2. Grazie per la segnalazione /* apre un tab del browser su Amazon UK */ !!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...