strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

42000 parole in 7 giorni: giorno 4

4 commenti

La giornata è cominciata con la cucina allagata – mai un buon modo per iniziare la giornata.
Risolta la questione allagamento conabbondante uso di carta di giornale e di segatura (e per niente aiutati dal fatto che oggi ha piovuto tutto il giorno), la giornata è stata abbastanza pesante per vari impegni previsti e imprevisti, e per il comportamento quantomai erratico della rete.penne-allarrabiata
È stato impossibile cominciare a scrivere prima di cena, e così, dopo aver organizzato delle rapide e alquanto soddisfacenti penne all’arrabbiata, mi sono messo al lavoro solo alle otto.
Target del giorno, 6000 parole.
Tante.

Il lato positivo è che per oggi sapevo esattamente cosa doveva succedere, e in che ordine gli eventi si sarebbero dovuti susseguire. Avevo anche i miei appunti e i miei testi per fornire un po’ di background e arricchire la narrazione con dettagli reali – che sono sempre i più improbabili e i più divertenti.
Quindi è stata solo una faccenda meccanica, articolata in quattro sessioni di 500, 1000, 1800 e 2800 parole circa.
Con pause e tutto, sono arrivato all’una di notte con 6100 parole per la sessione odierna, e un totale di 18700 parole – 700 in più del dovuto, il che è buono, perché domani dovranno essere 7000, e ci sarà davero da ridere.

Spero naturalmente che non mi si allaghi nuovamente la cucina, ma d’altra parte non mi dispiacerebbe prendermi un paio d’ore per fare quattro passi.

51+BO6eijoLCome musica di sottofondo oggi ho recuperato l’ottimo Scheherazade and other Stories dei Renaissance, e prima o poi dovrò farci un post.
Per il resto, il fisico regge, le mani sono meno doloranti del previsto, e domani ci aspetta l’inizio della fine.
Abbastanza curiosamente, per via della struttura incrementale di questo progetto di scrittura, scriverò nei prossimi tre giorni pià di quanto io abbia scritto nei primi quattro. Questo vorrà dire accelerare anche l’azione – i primi giorni di attività moderata mi hanno dato il tempo e il modo di costruire la premessa e “caricare il meccanismo”.
Domani il meccanismo dovrà scattare, e i prossimi tre giorni dovranno essere dedicati alla descrizione di come tutte le tesere cadano in sequenza, inuna sorta di domino.

shutterstock_157176650

E considerando quanto sto mescolando le mie metafore, forse è meglio che io mi ritiri. Domani è un altro giorno, e tutto quel genere di cose.

Annunci

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

4 thoughts on “42000 parole in 7 giorni: giorno 4

  1. Beh, forza e coraggio, almeno in quantità vai sicuramente bene, ti auguro che la qualità la segua di pari passo.

  2. Spero che i contrattempi finiscano qui, non è mai facile dedicarsi a qualcosa mentre la vita si trasforma in una commedia americana. Anche se questo genere di contrattempi diventa facilmente un aneddoto buffo, settimane dopo, o un passaggio per una storia…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...