strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Radio Girls: la BBC, le donne e la Siemens

Lascia un commento

Ho parlato qualche tempo addietro di Hilda Matheson, la donna che sviluppò la sezione Talk della BBC, di fatto creando quella che si chiama talk radio, e contribuendo forse più di chiunque altro a fare della BBC ciò che è stata ed è tutt’ora.

Hilda Matheson compare come personaggio centrale in un interessante romanzo intitolato Radio Girls, pubblicato nel 2016 da Sarah Jane Stratford. Si tratta di un buon romanzo storico, nel quale si intrecciano due o tre trame apparentemente inconciliabili ma di fatto inseparabili.
Da una parte, attraverso il personaggio di Maisie Musgrave, la Stratford ci racconta l’ambiente caotico ed eccentrico della BBC tra il 1926 ed il 1930 circa.
Maisie è una ragazza canadese sballottata da una madre attrice e naufragata in una vita miserabilissima in Inghilterra, e la sua evoluzione, da “Mousie Maisie” a donna intraprendente e con le idee chiare, è probabilmente il plot principale del romanzo. L’idea è quella di mostrare come un ambiente intellettualmente stimolante e socialmente aperto (nonostante le vestigia vittoriane) possa mettere chiunque in condizione di dare il meglio di sé. In questo, ritorna il pensiero di Hilda Matheson, che voleva fare della radio lo strumento per educare chi non poteva permettersi una educazione, e per stimolare la crescita degli individui e dela società proponendo delle sfide e non fornendo risposte precotte.
Il terzo binario di Radio Girls riguarda la Siemens, e in particolare il progetto della Siemens – ampiamente approvato dai vertici dell’estrema destra inglese e dei loro amici in Germania – per fare della radio uno strumento di indottrinamento sociale.

Le disavventure di Maisie Musgrave assumono quindi una connotazione spionistica nella seconda parte del romanzo che è – è bene ricordarlo – un romanzo storico di tutto rispetto, costruito su una accurata documentazione.

Qual è ( o se preferite qual era) il piano della Siemens?
In primo luogo, una campagna commerciale che offre radio a prezzi popolari, per far sì che il nuovo mezzo di comunicazione abbia la massima diffusione possibile.
Secondariamente, attraverso rapporti amichevoli coi vertici della British Broadcasting Company1, favorire l’ingresso nell’azienda di elementi vicini alla destra filonazista britannica, che possano usare la radio per promuovere certe idee – dall’abolizione del voto alle donne all’abolizione dei sindacati ad una politica aperta verso la Germania.

Come sappiamo, il piano fallì – e se è bello leggere nel romanzo che fu grazie a Maisie Musgrave e ad Hilda Matheson, nella più prosaica realtà che conosciamo fu la struttura stessa della BBC a operare quasi inconsapevolmente in modo da impedire scalate e dirottamenti, influenze esterne illecite a agende politiche dubbie.

Il romanzo della Stratford è divertente, ben scritto, leggerissimo e narrato coi toni della commedia. Vi fanno delle comparsate di lusso Vita Sackville-West e Lady Astor, H.G. Wells e Alexander Fleming. E c’è sotto una nazione, e una cultura, alle prese con un nuovo mezzo di comunicazione, che i più considerano una mania passeggera, e che alcuni temono perché potrebbe dare alle classi inferiori delle idee bislacche.
Che è poi proprio l’idea di Hilda Matheson – nel romanzo come nella realtà.

Ne verrebbe fuori un buon film, o una miniserie, come quelle che fa la BBC.
E chissà che non succeda.


  1. all’epoca la Beeb non era ancora Corporation 
Annunci

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...