strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Lo spazio è vasto

4 commenti

 Un po’ di astronomia in quest’epoca che non guarda più al cielo con meraviglia – io comincio a patire davvero questo negazionismo scientifico, sapete?
Perciò, proviamo a fare un po’ di cultura.
Solo un po’.

Space is deep cantavano gli Hawkwind. E avevano ragione.
E io ho trovato questo interessante giochino che consiglio a tutti, come esercizio per l’estate, da fare magari in spiaggia coi ragazzi.
Per capire quanto sia profondo, e vasto, lo spazio.

E come introduzione, ricordiamo ciò che affermò a suo tempo Douglas Adams

Lo spazio è vasto. Veramente vasto. Non riuscireste mai a credere quanto enormemente incredibilmente spaventosamente vasto esso sia. Voglio dire, magari voi pensate che andare fino alla vostra farmacia sia un bel tratto di strada, ma quel tratto di strada è una bazzecola in confronto allo spazio.

Ecco allora un modo per farsi un’idea: costruiamoci un modello in scala del nostro “cosmic neighborhood”, il nostro angolino di spazio.

  • Nel nostro modello il sole ha le dimensioni di un pompelmo.
  • A 3,9 cm dal pompelmo piazziamo un normale spillo, la cui capocchia rappresenta Mercurio.
  • A 7,9 cm dal pompelmo piazziamo uno spillo con la capocchia colorata, che rappresenta Venere.
  • A 10 cm piazziamo un altro spillo con la capocchia colorata, che rappresenta la Terra.
  • A 15.2 cm piazziamo uno spillo normale, la cui capocchia rappresenta Marte.
  • A 52 cm piazziamo una biglia, che rappresenta Giove.
  • A 95,4 cm piazziamo una seconda biglia che rappresenta Saturno.
  • A 192 cm (quasi 2 metri) piazziamo un cuscinetto a sfera che rappresenta Urano.
  • A 301 cm piazziamo un altro cuscinetto a sfera che rappresenta Nettuno.
  • A 394 cm piazziamo un normale spillo la cui capocchia rappresenta Plutone.
  • A 2719370 cm (poco più che 27 chilometri) piazziamo una pallina da ping pong che rappresenta Proxima Centauri, la nostra stella più vicina.

Ecco, ora avete un’idea di quanto enormemente incredibilmente spaventosamente vasto sia lo spazio.

Photo by ESO/T. Preibisch / Rex Features (1893081r)

Save

Annunci

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

4 thoughts on “Lo spazio è vasto

  1. Grazie Davide per il post; un altro modo per farsi un’idea della vastità dello spazio – con riferimento alle distanze del nostro sistema solare – sono i progetti online “If the Moon Were Only 1 Pixel” (che ha un po’ d’ironia alla Adams nonostante sia maledettamente serio) oppure “OMG SPACE”. E a furia di scrollare uno davvero capisce quanto minuscoli siamo noi e la Terra.

  2. Ricordo ancora con estremo piacere quando vidi per la prima volta da piccolo, sulla Rai, il breve documentario “Potenze di dieci” di Charles e Ray Eames. Una sensazione di vertigine di fronte all’infinitamente grande e l’infinitamente piccolo che, da allora, mi accompagna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...