strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Storie & Crowdfunding – pronti a partire

Lascia un commento

E così è fatta.
La pagina per il crowdfunding di Santi & Fattucchiere è pronta, e varrà pubblicata entro 24 ore.
E naturalmente ne darò notizia anche qui, domani, e poi divulgherò il link urbi et orbi.

A quel punto, vedremo cosa si riesce a fare in 90 giorni.
Il modello che abbiamo scelto per il progetto è quello della donazione libera mediante PayPal.
Non ci sono target, non ci sono ricompense.
Chiunque parteciperà, ricevera entro il 15 di settembre 2017 l’ebook della storia, in formato epub, mobi e pdf.

writer-man_112013_092016_mg_6081

Ho pensato a lungo se fare o meno una cosa a livelli, del tipo “versate per lo meno X euro e avrete anche il cartaceo”, oppure “versate x euro in più e un personaggio col vostro nome verrà accoppato in maniera terribile entro i primi sette capitoli”, ma poi mi sono detto che sarebbe stato antipatico.
L’intera faccenda è cominciata con un gruppo di amici che volevano farmi un regalo ma si sentivano in imbarazzo a mettere delle banconote in una busta o a pagarmi un buono su Amazon.
Non creiamo ulteriore imbarazzo mettendo delle tariffe.
Magari la prossima volta, OK?
Se ci sarà una prossima volta.

La storia, intanto, è partita – al momento ho circa 5000 parole, un sesto.
I primi capitoli, per mettere tutti i pezzi sulla scacchiera.

Visto lo spunto molto generico – essenzialmente “raccontaci del posto di nita in cui vivi” – ho deciso di provare a fare qualcosa di diverso dal solito.
MI piacerebbe prendere l’avvio dalla storia e dal folklore di queste colline dimenticate da Dio, e costruire una storia che sia quanto più possibile divertente.
È possibile fondere l’orrore delle campagne e il thriller poliziesco?
Ed è possibile farlo con un taglio satirico, o per lo meno ironico?
Piacerà a qualcuno?
Interesserà a qualcuno?
Staremo a vedere.

Si tratta della prima storia di Buscafusco scritta in italiano – e potrebbe anche essere l’unica. Ma a differenza delle storie per il mercato inglese, questa sarà lunga più del doppio, e con una struttura più complessa.
Ma sarà anche un orrore della Valle Belbo – è come tutti gli orrori si svolgerà in luoghi più o meno immaginari qui fra i colli dell’Astigianistan, località interstiziali e improbabili fra Nizza, Acqui, Canelli…

Del tipo…

 una cittadina moribonda che si chiama Case Bruciate, a tre chilometri da Nizza Monferrato. Un paese di 200 anime scarse, popolata dipensionati, che come unico patrimonio ha una vecchia chiesa romanica, attualmente in ristrututrazione. E ci tengono delle reliquie, in quella chiesa.
E nel momento in cui le reliquie verranno trafugate…

Idea barbina, non trovate?
A chi mai salterebbe in mente di rubare delle reliquie in chiesa, giusto?

Questa l’idea di base.
Poi come si diceva, Orrori dellaValle Belbo, e Buscafusco.

Sarà divertente da scrivere e – si spera – da leggere.

Che ne sarà della storia dopo il 15 di settembre 2017?
Per un anno, assolutamente nulla.
A parte coloro che finanzieranno il crowdfunding, nessuno leggerà questa storia per almeno 365 giorni.
Poi, nel Settembre 2018, ammesso che io sia ancora vivo, decideremo il da farsi.
Potrei tradurla in inglese e venderla sul mercato internazionale, ad esempio.

Per ora, questa è la situazione.
Sono molto curioso di vedere cosa succederà.

Annunci

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...