strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Ciò che non ci uccide

21 commenti

Per fortuna che c’è WordPress che se ne ricorda per me.

Selection_783

Già, sono passati dieci anni dal giorno in cui attivai il mio account di WordPress, creando strategie evolutive.
Dieci anni, durante i quali la mia vita è cambiata radicalmente e ripetutamente.
Che è poi quello che succede, praticamente ogni giorno – e che orrore sarebe se le cose non cambiassero.

In dieci anni questo post ha totalizzato 1.504.295 visite al momento in cui sto scrivendo, e questo è il post numero 3786.
Non male, direi.

Ma a questo punto, come festeggiare qiuesti dieci anni?
Specie considerando che me ne ero scordato e non avevo nulla di pronto?

Idea: postando di seguito la classifica dei post più visti – i dieci post più visti, anno per anno… e commentandola.

2008 – Imparare a Volare

Un post su un piccolo strano libbricino al quale voglio molto bene. Ne feci anche una versione pochi giorni dopo il lancio di Karavansara, e venni contattato dai discendenti dell’autore. Fu unmomento emozionante.

2009 – Giochi di Guerra

Un post su un film che riguardo sempre molto volentieri. E dire che quando era uscito neanche mi era piaciuto granché…

2010 – Sullo spartiacque digitale

… Un post sui miei problemi di connessione – che si trascinarono per gli otto anni successivi, e si sono risolti solo la settimana passata. Ma questo è un post del 2009.
In realtà il post più letto del 2010 e scritto nel 2010 fu 576, che sarebbe poi il numero di pagine nel manuale base di Pathfinder.

2011 – Seriamente Deviati

… un post a base di sesso e tentacoli.

2012 – Crepes Suzette 

Una ricetta. Un’ottima ricetta, con divagazioni.

2013 – Come Game of Thrones danneggerà il Fantasy 

Questo fu un vero blockbuster. I fan di Game of Thrones su un forum si profusero in meravigliose considerazioni, arrivando all’ormai celeberrimo “l’autore di questo post deve venire qui e ci deve delle spiegazioni”.
Il 2013 fu anche l’anno del mio primo ebook commercializzato via Amazon, e della morte di Google Reader. Per uno di questi motivi, o forse per entrambi, chissà, nel 2013 vidi scomparire metà dei miei lettori.

2014 – La Barba all’Antica

… che però è un post del 2012, che parla di rasoi di sicurezza… il post più letto nel 2014 e scritto in quell’anno è Il Re in Giallo. Ma la questione delle rasatura deve evidentemente destare un certo interesse visto che l’anno successivo…

2015 – La Barba all’Antica

… è ancora il post più visto, mentre il post del 2015 più letto nel 2015 è invece Una Volta ogni 27 Pagine, un altropezzo che mi rese molto popolare fra i lettori e gli spettatori di Game of Thrones. Ed poi…

2016 – La Barba all’Antica

… e tutto questo è, francamente, ridicolo. Il post più letto dell’anno passato e scritto l’anno passato è stato invece Il fantasy è finito, fatevene una ragione.

2017 – … be, OK, l’anno non è ancora finito, ma per il momento il post più letto è La Barba all’Antica, seguito, con circa mille e settecento visualizzazioni di distacco, da Il curriculum vitae di una persona non impiegabile… ma quel curriculum non è più agiornato, quindi non badateci.
Ne posterò uno nuovo a fine mese, magari.

E a questo punto potrebbe sorgervi il dubbio di quante visualizzazioni abbia fatto in totale La Barba all’Antica dal 2012 ad oggi.

19349

Il che mi porta talvolta a pensare che devo aver sbagliato nel decidere il tema di questo blog. Che poi, guardando questi post più visti in dieci anni, diventa un po’ difficile da definire, il tema, vero?

Ma forse, chissà, è anche per questo che strategie evolutive è ancora vivo.
E si prepara ad altri dieci anni di sopravvivenza a ciò che non ci uccide.

Annunci

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

21 thoughts on “Ciò che non ci uccide

  1. Troppo forte! Auguri, Davide.

  2. Buon anniversario.

    E speriamo in quello del ventennale.

    • Staremo a vedere.
      Considerando che da almeno due anni tutti ripetono che i blog sono morti, è ipotizzabile che fra dieci anni esisterannopiattaforme e tecnologie diverse.
      strategie potrebbe mutare per sopravvivere.

  3. Auguri e grazie per quello che, per me, resta il miglior blog sulla piazza. Quel periodo in cui è stato chiuso ha segnato la mia più lunga lontananza dalla blogosfera…
    Keep on posting! 🙂

  4. auguri. resta il blog da cui ho preso gli spunti più interessanti degli ultimi anni, sia per quel che riguarda le letture che come base di partenza per la ricerca di quel gran pezzo di metallo che è il mio double edge merkur futur 🙂
    l’unico che m’ha strappato una lacrima di tristezza e di rabbia quando fu dichiarato morto.
    che mi ha fatto riflettere da angoli diversi sul fantasy, che fosse tolkien o game of thrones, e anche su tanta musica, che anche se certi punti di vista restano diversi, e certi gusti poco compatibili, ne è sempre valsa la pena.
    e che mi ha venduto anche diversi prodotti artigianali della casa, quelli sì tutti più che meritevoli.
    in dieci anni se ne esce tutti un po’ più storpi e sanguinanti, ma fosse anche solo che siamo qui a raccontarla, o a lasciarsela raccontare, in fondo non può che essere stato uno spasso.

  5. Ti posso garantire che per chi ti segue abitualmente, il post sulla barba non è stato certo la cosa più interessante letta qui,nonostante le visualizzazioni 🙂

  6. Complimenti e auguri, a te e al blog.
    Ma poi, i fan di Game oh Throne li hai accontentati? Sei andato a farti spiegare dove hai sbagliato? 😛

    (Questa cosa che uno prende come un insulto personale le critiche alle opere che gli piacciono… non riesco ad abituarmici!)

  7. Congratulazioni per il traguardo!! e’ sempre un piacere leggere questo blog ^^

  8. Buon anniversario e tanti auguri per il blog. Seguo sempre con molto piacere i tuoi post.

  9. Adesso mi faccio una maratona dei tuoi pezzi più letti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...