strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Un modo inaspettato per trascorrere il Ferragosto

10 commenti

Mi è capitata una cosa strana: per la seconda volta in circa sei settimane, il mio profilo Instagram è stato senalato da uno o più utenti per contenuti non appropriati, ed è quindi stato sospeso fino a che non si sarà chiarita la questione. Posso visualizzare i miei vecchi post e quelli degli altri, ma non posso postare nulla di nuovo, commentare o mettere dei like.

Questo significa che da tre giorni non posso aggiornare gli Earphone Diaries, che a quanto pare hanno offeso o turbato qualcuno al punto da spingerlo a segnalarmi.

Mi domando quale sia stato il post scatenante – i diari sono delle brevi recensioni sui generis sui dischi che in queste settimane mi aiutano a trascorrere qualche momento alla sera, dopo una lunga giornata passata a scrivere. Seduto al buio per evitare zanzare e calura, ascolto un vecchio disco, e poi il giorno dopo lo recensisco, stando nei 2000 caratteri consentiti dalla piattaforma. Sulla prima decina di post avevo provato a inserire dei link commerciali, e suggerito ai miei lettori di acquistare il disco su Amazon. Ma ora mi limito a mettere un link a Spotify, in modo che chi fosse interessato possa ascoltare il disco del quale parlo, e farsi una sua idea.

La cosa pare piacere ma, evidentemente, non a tutti.

Cosa sarà stato, a turbare un utente Instangram al punto di segnalarmi?Il Live a Parigi dei Supertramp o il disco dedicato a Parigi dalla cantante francese Zaz? Forse l’ultimo disco, prevalentemente in giapponese, di Sheena Ringo, o il secondo album delle canadesi sorelle McGarrigle?
Che siano stati The Cleaners from Venus, a causare lo scandalo, o i vocalizzi jazz di Lambert, Hendricks & Ross? La fusion degli Hiroshima, il jazz-rock eclettico e sperimentale dei Tokyo Jihen o Rossini interpretato dalla Orpheus Chamber Orchestra?
È colpa, come sempre, di Joe Jackson?

Non è dato sapere.
Restiamo in attesa dei poteri occulti che governano Instagram.

A questo punto, d’altra parte, consapevole del fatto che se ciò che stai facendo infastidisce o offende qualcuno allora stai facendo qualcosa di valido, credo dedicherò la giornata di Ferragosto a mettere in piedi un piccolo blog sul quale ricaricare le recensioni uscite fin qui degli Earphone Diaries, e poi continuerò finché sarò in grado di farlo.

Però sarebbe così bello se non succedesse che ogni hobby e passatempo si debba trasformare per forza in una battaglia.

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

10 thoughts on “Un modo inaspettato per trascorrere il Ferragosto

  1. Sarebbe d’uopo che le segnalazioni fossero sempre accompagnate da motivazioni, e che le sospensioni presentino quelle motivazioni alla persona che le subisce.
    A parte le sospensioni, immagino che non ti abbiano rimosso qualche post, così da provare a capire il perché del provvedimento… non è che hanno sbagliato mira e qualcuno abbia scritto un commento sgradevole?

    • Sa quello chevedo i post sono tutti al loro posto, e non co sono commenti sgradevoli. È”l’attività del profilo” che è stata segnalata come “in cointravvenzione ai regolamenti della piattaforma” – insomma, sto facendo/ho fatto qualcosa di brutto, ma non è dato sapere cosa.

      • Forse è successo per le copertine degli album? Mi sembrerebbe una cretinata, servirebbero solo come corredo alle recensioni.
        Questo escludendo che non si tratti di qualcuno in vena di dispetti, nel qual caso, spero che quelle persone cambino hobby 😉

        • Mah, nessuna delle copertine contiene immagini sconvenienti, e si tratta certamente di fair use.
          Staremo a vedere, ma non è una cosa grave: se i problemi fossero solo questi ci sarebbe di che festeggiare 😛

  2. Propendo per il copyright infringement scattato in semi-automatico: a volte basta un’immagine o un link a youtube, e il segnalatore può essere un semplice bot. Tutti i social stanno diventando paranoici su questo e in giro comincio a trovare parecchie lamentele e “howto evitare di farsi bannare” . Certo, se almeno spiegassero bene le motivazioni sarebbe meglio.

  3. Potrebbe essere decisamente un caso di difesa paranoica del copyright. Molti account che pubblicavano meme sono stati sospesi per lo stesso motivo. Ho letto che Instagram sta rivedendo le sue policy a riguardo, ma chissà…
    Proseguire la meritoria opera su un’altra piattaforma?

    • Per il momento non ho trovato il tempo di mettere su il blog – ho piattaforma, template e tutto, ma non trovo la voglia di caricare le recensioni.
      E sì, potrebbero anche essere i primi meraviggliosi risultati della legge europea sul copyright e delle AI “ammazzameme”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.