strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Libri per le vacanze

9 commenti

Si avvicina il mese di Agosto e sarà un Agosto anomalo, con l’ombra lunga del COVID19 a farci compagnia e l’incertezza generalizzata del futuro a turbare i nostri sonni.
Stiamo forse cominciando a capire perché, per i cinesi, “che tu possa vivere in tempi interessanti” era una maledizione. Ma abbiamo anche sempre di più la necessità di staccare e distrarci, e cercare un po’ di bellezza.
Qui su strategie evolutive ci occupiamo di solito di libri, quindi sarà attraverso i libri che cercheremo di distrarci.

O, detto in maniera diversa, mi è stato chiesto di suggerire qualche titolo da mettere in borsa verso la spiaggia, o da leggere sul balcone o in soggiorno se restiamo a casa per sicurezza, risparmio, o altri motivi.
“Libri in italiano, se possibile”.
Certo che è possibile.

Naturalmente questo elenco riflette i miei interessi – antichi o recenti – e sì, conterrà dei link commerciali, perché è ovvio che io mi voglia arricchire illecitamente alle vostre spalle.

Detto ciò, cominciamo…

Fantascienza – vista la mia recente cotta letteraria per la bravissima Linda Nagata, non posso che consigliare ancora una volta il suo unico titolo al momento disponibile in italiano – Red.
Che è fantascienza militare, ma non come quella che ci viene servita di solito, e sì, è il primo di una trilogia, è uscito quattro anni or sono, e non c’è traccia dei due volumi successivi nella nostra lingua.
Chi volesse invece provare il lavoro della Nagata in originale, potrebbe partire con Vast – che è bello, grosso e complicato.

Passiamo al poliziesco, che è un classico della lettura estiva. C’è un sacco di ottima narrativa del mistero là fuori, ma è stato con estrema sorpresa che ho scoperto che c’è un titolo di Dorothy Sayers ancora facilmente reperibile nella nostra lingua – Lord Peter e l’altro, che sarebbe poi Murder Must Advertise (ma perché?!), uno dei romanzi più ingegnosi e soddisfacenti del ciclo di Lord Peter Wimsey e, ehm, sì, OK, il decimo della serie. Ma si può leggere senza troppi problemi anche da solo.

Passiamo al fantasy, e andiamo con qualcosa di diverso – vale a dire un fumetto … o graphic novel, se siete quel genere di persone. Monstress, di Liu e Takeda, è certsamente uno dei migliori fantasy letti di quest’anno – anche se è in circolazione dal 2015. Attualmente Mondadori sta curando la traduzione, e lo pubblica in sontuosi cartonati. Insolito e molto diverso, con un eccellente worldbuilding e un sacco di capovolgimenti di fronte, è una bella vacanza da quello che ci viene di solito rifilato come fantasy di questi tempi.

Horror, anche qui una cosa piuttosto nuova e piuttosto diversa, da un’autrice che ha spazzolato una valanga di premi, e meritatamente: Middlegame, di Seanan McGuire, garantisce tutto l’orrore e l’inquietudine di cui avete bisogno, e oltre … col vantaggio di essere una storia, e quindi a differenza della realtà, ha un senso ed una conclusione.
Il gioco è quello di diventare divinità – e lo sappiamo tutti che chi ha simili ambizioni è la persona peggiore per quel posto di lavoro.

E chiudiamo con un saggio, non fosse altro che per il motivo che Amazon ha cercato di vendermi una copia di un libro del quale ho già due copie – una in italiano ed una in inglese. Ma non c’è dubbio che La Via della Seta, di Luce Boulnois, sia uno dei migliori saggi storici e culturali sull’argomento mai pubblicati. La nuova edizione aggiornata costa una sciocchezza, è più sorprendente e coinvolgente della media dei romanzi storici disponibili sul mercato, e vale ogni centesimo. L’edizione inglese, Silk Road: Monks, Warriors and Merchants costa più cara (ma se ne trovano molte copie decenti usate), ma è anche uno dei libri più esteticamente piacevoli, più francamente belli, che esistano sull’argomento.

E questo è più o meno quanto.
Buone vacanze e buona lettura – nel caso faremo un richiamino con degli ebook da poco prezzo a ridosso del primo agosto o magari, chissà, per ferragosto.
Ma per ora riparatevi dal caldo, e state in guardia, là fuori.

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

9 thoughts on “Libri per le vacanze

  1. Grazie per i bei suggerimenti! Con un libro sulla via della seta mi inviti a nozze, è un argomento che mi affascina e ho in lista di lettura quelli di Franco Cardini e di Peter Frankopan, ai quali aggiungo volentieri il titolo di Luce Boulnois. A mio marito passerò l’informazione “Lord Peter e l’altro”, anche se credo lo conosca magari lo abbia già letto, visto che ha una collezione non indifferente di Bassotti della Polillo. E perché poi non provare qualche brivido con “Middlegame”? Ti auguro una serena vacanza, ovunque sia, e tante nuove e belle idee da sfruttare per tanti altri libri. Un caro saluto. Annarita

  2. L’amore e odio per quando suggerisci libri è che mi ritrovo inevitabilmente a scoprire titoli ed autori interessantissimi e quindi spendere una fortuna…-_-“

  3. Grazie, Davide. Sono ottimi suggerimenti.

  4. Grazie, Davide, Middle Game mi attira non poco dopo questa tua segnalazione.

  5. Segnalo che il secondo libro della trilogia Red “The Trials” di Linda Nagata, uscirà nella collana Urania Jumbo a settembre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.