strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Non c’è un attimo per annoiarsi

11 commenti

La notizia del giorno è che qui in paese il parroco è in quarantena, ed il vice-parroco è stato ricoverato, essendo risultato positivo al COVID-19.
E qui, da ateo di lungo corso, potrei limitarmi all’umana compassione per delle persone che stanno passando un momentaccio – non fosse che domenica scorsa mio fratello ha dovuto vedere il vice-parroco.
Entrambi hanno mantenuto le distanze di sicurezza, ed entrambi portavano la mascherina e quindi stando alla guardia medica, prontamente consultata, non dovrebbero esserci rishi – non è un “contatto positivo”.

E adesso?
Adesso ci si auto-isola in casa, e si contano i giorni, in attesa che si manifestino eventuali sintomi (improbabile, ma è una necessità).
I casi in Piemonte stanno aumentando, e fintanto che siamo in grado di isolarci (e questo è uno dei pochi vantaggi del vivere in Astigianistan), non ha senso intasare le strutture.
Perciò si aspetta, e si cercano modi creativi per utilizzare le poche provviste che abbiamo in dispensa – per domattina era prevista una corsa a fare la spesa, e invece dovremo cavarcela con un supply drop a cura di una amica di buon cuore.

Quindi, ricapitolando: ci si barrica in casa, si contano i giorni e si raziona il cibo. Cos’altro potremmo desiderare, per dare una svolta al 2020?

Il lato positivo – a parte che una settimana è praticamente già passata senza conseguenze (ed isolati lo eravamo comunque perché … Astigianistan) – naturalmente è che potrei continuare la mia maratona di scrittura senza distrazioni, ma proprio oggi mi è arrivato il primo blocco di bozze del mio saggio storico Piemontesi ai Confini del Mondo.
Per cui lavorerò alle bozze, in modo da garantire che il volume possa uscire in tempo per Natale, e per lasciare un buon libro ai posteri qualora dovessi morire nelle prossime settimane.

(non fate quella faccia – ho più di cinquant’anni, una storia di cardiopatie in famiglia, una tendenza alla bronchite… sono praticamente il poster-boy della morte da COVID)

Certo, se proprio dovessi morire, credo vorrei scambiare due parole con Dio riguardo all’intera faccenda.

Vi terrò aggiornati.

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

11 thoughts on “Non c’è un attimo per annoiarsi

  1. Chiusi in casa a razionare le provviste… siete praticamente i protagonisti di qualche film d’assedio. Non è bello.
    Spero che tutto giri bene e intanto, buon lavoro!

  2. Per quanto possa valere, ti sono vicina e mi auguro che le cose per voi si mettano presto al meglio. Forza!

  3. Davide, ho saputo della notizia del contagio del sacerdote da mia zia ma non immaginavo che potesse toccare così anche te e tuo fratello. Non puoi morire. Per la letteratura sarebbe una tragedia terribile e anche tuo fratello deve farcela. Lo stesso discorso vale anche per il religioso e il suo vice (questa notizia mi giunge nuova). E’ terribile. Io incrocio le dita per voi. Fai bene a scrivere il tuo romanzo, ma come primo passo in vista di un 2021 pieno di successi letterari.

  4. Coraggio e fiducia, Davide! Anch’io ho una vicina di casa in autoquarantena… ma il tempo sta passando, e continuiamo a sperare. Auguri!!!!

  5. Due parole con Dio puoi scambiarle anche subito, ma ammetto che ascoltare le risposte non è sempre facile…

    • Ha questo atteggiamento passivo-aggressivo, certe volte, per cui tu parli e lui ti ignora, salvo poi tirar fuori cose del tipo “mi muovo in maniere misteriose” o altre scuse simili… da uno della sua età mi aspetterei un comportamento più maturo 😀

  6. ah ah ah… (Ho cercato inutilmente di metterci una faccina). In effetti, Dio è un ottimo provocatore. Ciao!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.