strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Buzz su Tint Journal

12 commenti

Tint Journal è una rivista letteraria che pubblica scrittura creativa di autori che scrivono in inglese come seconda lingua, e nel numero della Primavera 2021 appena uscito, insieme con altri ventiquattro lavori di altrettanti scrittori e scrittrici, c’è anche una mia flash fiction, intitolata Buzz. Come si evince dalla mappa chemostra la provenienza di ciascun contributo, siamo una bella squadra variegata.

L’uscita su Tint Journal mi rende particolarmente orgoglioso per due motivi – in primis, perché è la prima volta che la mia natura di autore bilingue viene riconosciuta come un fattore distintivo e non come un difetto o un ostacolo al la pubblicazione; e in secundis, Tint Journal è una rivista letteraria “seria”, e pubblicare sulle sue pagine significa scrivere letteratura, e non ciarpame. Consideriamola un’altra tacca sul calcio della tastiera.

Buzz si può leggere gratis sulle pagine online di Tint Journal, ed i più coraggiosipossono anche ascoltarne una versione letta dall’autore, con la sua voce orribile.
La storia è illustrata da un dipinto di Patricia Falkenburg.
Leggere la mia storia – e tutte le altre – non vi costa nulla, ma potreste aver voglia di supportare Tint Journal su Patreon.

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

12 thoughts on “Buzz su Tint Journal

  1. Tristissima storia. io amo il lieto fine, sappilo… ma non ho avuto neanche bisogno del traduttore. Ciao!

  2. Che mazzata di finale!! Mi ha ricordato un certo film con Brad Pitt.
    Complimenti e grazie!

  3. Vero, ma io pensavo a Buzz….Buonanotte!

  4. A me ha ricordato “The Lobster”. Comq ho apprezzato la capacità di condensare tanti dettagli, tanti particolaro della vita quotidiana.

  5. Perché orribile, hai una bella voce, Davide.

  6. Mi è piaciuto l’intera storia, per l’ottima gestione del protagonista, che torna ignaro dal lavoro e si aspetta di trovare la sua vita consueta. Quale delusione! E la mazzata finale riguarda i sentimenti della moglie. Non averlo mai amato è il colmo.

  7. Errata corrige: mi è piaciuta l’intera storia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.