strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Paura & Delirio: La Tragedia di Belladonna (1973)

2 commenti

Una delle regole non scritte di Paura & Delirio è che vogliamo parlare di film meno noti e meno praticati, nella speranza che qualcuno dei nostri ascoltatori rimanga abbastanza incuriosito da provare a dare un’occhiata a queste pellicole. Ed è quello che abbiamo fatto in quest’ultimo episodio.

Diretto nel 1973 da Eiichi Yamamoto (già collaboratore storico di Osamu Tezuka, Kanashimi no Beladonna (Belladonna of Sadness o La Tragedia di Belladonna) fu un disastro al botteghino e causò una certa costernazione fra il pubblico del Festival di Berlino ed il fallimento della casa produttrice, per poi scomparire e riemergere nei decenni successivi come film di culto.
Un incubo psichedelico a base di stregoneria, follia e sesso, Belladonna of Sadness ci ha dato l’opportunità per parlare di animazione, di film per adulti, di Fritz il Gatto e di controcultura degli anni ’70, di censura e TV private, di storici francesi cialtroni, di Kimba il Leone Bianco e di molto altro.
Buon ascolto.

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

2 thoughts on “Paura & Delirio: La Tragedia di Belladonna (1973)

  1. Beh. Son contento essere riuscito a procurarmelo prima di sentirvi. Mille grazie anche questo so aggiunge alla mia lista di perle che mi ero perso. Bell’episodio davvero.
    Per la posta del cuore avevo fatto uma domanda mesi fa ma non mi sembra abbiat risposto (mi son perso l’episodio?). Riposto: conoscete film cje per atmosfera, tempi narrativi o arti visive possono essere definite Fiabe Nere?

    Poi gia che ci sono aggiungo due cose: 1. Avete fatto lo specialone hallpween, lo specialone noir, l’escursus sull horror italiano. So che questo è paura e delirio, ma se vi capitasse un giro di specialoni di fantascienza, sarebbe interessante.
    2. A proposito dell horror italiano, ma poi Hanno solo cambiato faccia no?
    Grazie ancora per la compagnia
    Un saluto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.