strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti

Una lettura per Halloween

6 commenti

Facciamo il punto: è il 26 di ottobre, fuori ci sono 28 gradi, in casa ce ne sono 21 – l’anno passato in questi giorni eri già avvolto in una coperta per lavorare al PC; quest’anno no, fa caldo, anche se gli idioti là fuori continuano a negare la crisi climatica, e tu sei qui che smaltisci i postumi del COVID, che ti ha colto dopo due anni a giocare a rimpiattino e ti ha lasciato impanato nel paracetamolo e con la sensazione di essere stato calpestato da una mandria di elefanti. Non hai energia neanche per cucinare, vivi di noodles istantanei, e hai un lavoro da consegnare con urgenza o finirai in rosso in banca, ed è fermo da una settimana. Stai rileggendo The Expanse perché si prova un certo piacere perverso a rileggere della buona fantascienza mentre tutti postano sui social i film horror che stanno guardando, i libri horror che stanno leggendo – come se Halloween fosse una specie di autorizzazione a mostrare qualcosa di cui alla fine ci si vergogna. Ma The Expanse lo stai rileggendo per lavoro, e in questi giorni, anche passata la febbre, non hai la testa per leggerlo come si deve.
Perciò, una bella lettura per Halloween.
Qualcosa di leggero.
La storia di una donna che vende l’anima al diavolo.

Lolly Willowes non compare di solito nella lista degli horror da leggere per Halloween, forse perché non è un horror. È un fantasy, risalente a quell’epoca felice in cui “fantasy” non era ancora una categoria merceologica definita, con delle regole definite e delle aspettative definite.
È un fantasy come è un fantasy Zuleika Dobson, di Max Beerbhom – con cui condivide lo stile di scrittura ed alcuni temi. Come Zuleika Dobson, non lo troverete nelle collane fantasy del vostro editore di fiducia.
In italiano, Lolly Willowes lo pubblica Adelphi, e quindi capirete che questa è Letteratura, non la robaccia che voi leggete di solito.

Lolly Willowes venne pubblicato nel 1926, il primo romanzo di Sylvia Townsend Warner – scrittrice e saggista, poeta, tradutrice e musicologa, nota agli appassionati di letteratura fantasy (sì, certo, come no…) per la sua biografia di T.H. White e per i racconti contenuti nel volume Kingdoms of Elfin.
La storia in un amen – Laura “Lolly” Willowes è una zitella trentenne intrappolata in una famiglia dell’alta borghesia. Lolly lascia l’oppressiva casa di famiglia, si trasferisce in campagna, e vende l’anima al diavolo, in cambio dell’opportunità di non dover più sottostare alle regole.

Ed è tutto qui, scritto con uno stile discorsivo ed elegante, che se ne infischia delle regole della scrittura propugnate da alcuni.
È crudele e satirico, indiscutibilmente femminista e in epoca non sospetta, e non è difficile riconoscere nelle premesse le origini di Ombre del Male di Fritz Leiber.
È anche imparentato, ma questa è solo una mia teoria, con Jurgen, di J.B. Cabell, del quale si diceva qualche giorno addietro, e con Diana of the Crossways, di George Meredith.
Non è la solita faccenda a base di cadaveri sbrindellati e vampire discinte che ci dicono dev’essere la nostra dieta in questo periodo dell’anno.
È, probabilmente, davvero buona letteratura.
Forse per questo gli appassionati di fantasy l’hanno finora ignorato – o forse si sono fatti spaventare dal sottotitolo, L’amoroso cacciatore, che lasciapensare a uno di quei polpettoni vittoriani con le signore dell’alta società colte dai bollori per il guardiacaccia.Ma non è così, ed anche il sottotitolo ha filo tagliente e nascosto.

Se ne trovano varie versioni, a prezzi variabili, e vi ho messo un paio di link commerciali – la vecchia versione in paperback della Wordsworth Classics era meravigliosa, e costava come un sacchetto di patatine, ma purtroppo è fuori stampa.

Autore: Davide Mana

Paleontologist. By day, researcher, teacher and ecological statistics guru. By night, pulp fantasy author-publisher, translator and blogger. In the spare time, Orientalist Anonymous, guerilla cook.

6 thoughts on “Una lettura per Halloween

  1. Sempre interessanti i tuoi consigli. Lolly Willowes ce l’ho in lista di acquisto da un po’ di tempo, purtroppo la solfa è la solita: so many books, so little time. In ogni caso, grazie.

  2. Senza riflettere (che se no penso che sulla mia carta non c’è più quasi nulla) , cliccato dal tuo link e preso “Lolly Willowes” in Italiano, fammi poi sapere se funziona il meccanismo Amazon a darti qualche cent…

  3. Mi segno i titoli volentieri.

    Tra l’altro, jurgen è molto divertente – tra l’altro presi l’edizione con le illustrazioni di Frank C. Papè

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.