strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


3 commenti

Dieci Libri #8 – Brian Talbot

Ho parlato di un fumetto… pardon, di una graphic novel due giorni or sono, e parlo di un fumetto oggi. Fumetto-fumetto. Uscito a fascicoletti, e solo successivamente riunito in un bel volume unico. Un fumetto che ha vinto un sacco di premi, e che Warren Ellis ha definito il singolo più grande esperimento nel campo dei fumetti di lingua inglese. Mica robetta.

Oggi parliamo di The Adventures of Luther Arkwright, dell’incommensurabile Brian Talbot – e infiniti universi si preparano a collassare.

Continua a leggere


3 commenti

Dieci Libri #6 – Posy Simmonds

Questa serie difficilmente si fermerà a dieci, lo abbiamo già detto, perché ci sono talmente tanti volumi dei quali parlare che… ah, non so dove andremo a finire. E sì, lo so, sto diventando monotono, e siamo solo alla sesta puntata. Pensate cosa sarà l’avvio della ventitreesima…

Ma non pensiamoci. Non oggi. Oggi cambiamo registro, e ci occupiamo di un fumetto… pardon, di una graphic novel. Gemma Bovery, dell’inglese Posy Simmonds, liberamente ispirata a un vecchio romanzo scritto da un francese che ha un nome come un fucile ad aria compressa.

Continua a leggere


12 commenti

I guardiani del canone

Avete mai l’impressione che manchi qualcosa? Come quando c’è una parola che proprio non vi viene, ce l’avete sulla punta della lingua ma no, niente, e vi viene il dubbio che siano i primi sintomi dell’Alzheimer? Per me è statocosì nelle ultime settimane, dopo aver letto alcune interessanti discussioni su scrittura, pubblicazione, marketing, e alcune ipotesi abbastanza discutibili sul rapporto tra qualità della scrittura, narrativa di genere e intento autorale. C’era qualcoisa che mancava, in tutta la discussione, ma cosa?
L’illuminazione è venuta nelle prime ore di questo 15 Febbraio 2019, e così ho pensato di mettere giù io qualche idea. Non posso garantire che questo sarà un post coerente – il discorso è piuttostocomplicato.
Posso garantirvi però che sarà lungo. Consideratevi avvisati.

Continua a leggere


7 commenti

AMARNA, la Figlia dei Faraoni e Cthulhu in salsa pulp

the-future-of-HRQuelli in gamba, di tanto in tanto, sul loro blog, fanno un post in cui illustrano i progetti futuri e le prossime uscite. Questi post funzionano perché servono a mettere sull’avviso i fan, e perchè ci obbligano a portare a termine i progetti che abbiamo promesso di mettere in cantiere.
È un po’ un modo per obbligare noi stessi a scrivere, e a mantenere le tabelle di marcia.
Ora, a mio parere premiarmi con un pezzetto di cioccolato funziona altrettanto bene,  se non meglio, ma al momento ho finito il cioccolato, quindi credo vi racconterò cosa ho in preparazione e come si svilupperà.
Visto mai che interessi a qualcuno. Continua a leggere


10 commenti

Harley

Allora, sono certamente io che sono strano.
Questo è probabilmente un dato di fatto.
Avevo detto che avrei fatto un post su Harley Quinn, e ora eccolo qui…

Il punto è che c’è un sacco di traffico e un sacco di rumore, in rete, per Suicide Squad, e in particolare per il personaggio di Harley Quinn, interpretato dalla bravissima Margot Robbie.

will-poison-ivy-harley-quinn-be-romantically-involved-in-margot-robbie-s-new-movie-mar-982386

E, ecco, a me lascia un po’ così, questa cosa di Harley Quinn alla quale si inneggia come female badass. Continua a leggere


8 commenti

Quattro Colori

sueIo non sono un gran lettore di fumetti.
Da ragazzo ne leggevo molti di più.
Poi, leggere fumetti è diventato un passatempo costoso.

Però come tutti coloro che appartengono alla mia generazione, di fumetti ne ho letti una quantità.

Italiani, americani, franco-belgi, giapponesi.
In bianco e nero e a colori.
Supereroi, western, horror, fantascienza, avventura…
Ed avevo un amico – che se n’è andato da qualche anno – che sosteneva che i fumetti sarebbero presto diventati il nucleo dell’immaginario popolare.
Avrebbero popolato il nostro subconscio, colonizzato i nostri sogni, rimodellato le Dreamlands di H.P. Lovecraft, alterandone l’estetica, e le leggi naturali. Continua a leggere