strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


Lascia un commento

Patreon per gli scrittori

Per chi sentisse la mancanza delle mie chiacchiere, sono stato intervistato da Plutonia Publications…

Plutonia Publications

Se siete dei cosiddetti lettori forti avrete notato che un numero crescente di professionisti della scrittura sta sviluppando progetti, romanzi e racconti tramite la piattaforma Patreon, alternandola ai canali di pubblicazione più classici (Amazon, iBooks etc).
Questo fenomeno – chiamiamolo così – mi incuriosisce sia come autore che come lettore, perciò ho pensato di scambiare quattro chiacchiere con Davide Mana, uno degli autori italiani che per primo ne ha fatto uso.
Il risultato è questa intervista che ritengo interessante per spiegare ai profani con cosa abbiamo a che fare.
Meglio familiarizzare con Patreon (e con altre piattaforme simili), perché ho l’impressione che in futuro assisteremo a una serie di interessanti progetti dati in esclusiva ai soli fan “benefattori”…

View original post 1.957 altre parole

Annunci


5 commenti

GDPR

gpdr-290x300Non avrei mai immaginato che il GDPR potesse avere conseguenze tanto negative.
Le nuove direttive in fatto di privacy della Comunità Europea sono riuscite nelle ultime ventiquattro ore ad oscurarmi il blog su supporto mobile – non sempre, non su tutti i cellulari, non nella stessa maniera – a intralciare le vendite del quinto episodio di AMARNA, e ad annientare la mia biglietteria per i laboratori di Giugno.

È sempre pessimo quando il sistema va a gambe all’aria al minuto zero, nel momento del lancio: si aprono leporte e tutto si spegne, e le soluzioni di emergenza di solito non si guadagnano la fiducia degli interessati.

La biglietteria non funzionava.
Ora ci sono questi nuovi bottoni che chissà…
E poi PayPal…
Ma tu ti fidi?
Perché io non mi fido granché.
No, figurati, che poi magari paghi e i soldi vanno persi chissà dove… lasciamo perdere, và.

Io a questo punto dovrei rassicurare i clienti.
Ma io non ho clienti, ho studenti, casomai, quando li ho. E non saprei come rassicurarli, i miei studenti.
Tutto funziona, tutto va bene…

I laboratori sono comunque attivi.
Lunedì accenderemo le luci e apriremo le aule.
Sarà una cosa un po’ solitaria, ma possiamo confortarci nella consapevolezza che grazie al GPDR la privacy dei cittadini europei sia ora completamente, assolutamente, ineluttabilmente salvaguardata.


Lascia un commento

Laboratori, con PayPal

WORKSHOPA quanto pare, il GPDR ha appena ammazzato Do Attend per buona parte degli utenti europei. E dire che era così comodo.
Proviamo allora con PayPal, vecchio rudimentale e inaffondabile.

I laboratori settimanali

  • Laboratorio su Delineatura e Sinossi
  • Laboratorio sul Worldbuilding
  • Laboratorio sui Personaggi
  • Laboratorio sul Dialogo

Cliccate qui sotto, e PayPal farà il resto. Vi chiedo solo di indicarmi cortesemente a quale laboratorio vi state iscrivendo, e di indicarmi la mail alla quale volete che vi vengano inviati gli esercizi.

paypal_buynow (1)

Il (per ora unico) laboratorio bisettimanale

  • Laboratorio Leggere come Uno Scrittore

Come sopra, cliccate qui, e segnalatemi il vostro indirizzo mail.

paypal_buynow (1)

E così non dovrebbero esserci più problemi.
Spero.


17 commenti

Il prefisso del Perù

Il prefisso del Perù è 51.
Il numero di anni che compio oggi.
Sto scrivendo un romanzo ambientato al largo della costa del Perù.
Coincidenze? Probabile.

Il problema non è compierne cinquantuno, come dicevo qualche giorno addietro ad un amico. Il problema è sentirsene sì e no trenta a livello mentale e circa centoventi a livello fisico.
Ma poi passa, dicono.

Oggi sarà, nel bene e nel male, una giornata normale.
La passerò principalmente a scrivere il quinto episodio di AMARNA – come capita ormai da quattro mesi, ho pensato bene di gettar via le prime 5000 parole scritte e ricominciare da capo. Ho 72 ore per chiudere il quinto episodio, impaginarlo, convertirlo e caricarlo su Gumroad.
Il quinto episodio comincia più o meno così…

C’era un aereo, un biplano grigio e bianco, che volteggiava come un aquilone sopra le acque del Nilo. Un vecchio Bristol, probabilmente, troppo lontano perché potessimo sentirne il motore.

E poi avanti… succederanno cose.
Dopo il tramonto andrò anche avanti col romanzo, quello ambientato al largo del Perù.
Per cui oggi si scrive.

Per festeggiare, ho una buona porzione di tortellini e poi un ricco tiramisù – che è adatto per la vecchiaia e per i centovent’anni percepiti, credo.

Tiramisu

Festeggeremo io e mio fratello, qui nel nostro angolino desolato di Astigianistan.
Cielo nuvoloso, 19°col 77% di umidità – che meraviglia.

E poi, credo, basta.
Ho un paio di ottimi libri da leggere, un paio di buoni dischi da ascoltare.


5 commenti

Il contenuto dei laboratori

Avevo promesso maggiori dettagli sui workshop, ed eccoli qui…

WORKSHOP

Tra l’altro, ho aggiunto un laboratorio, sulla base di un suggerimento in un paio di commenti nel post precedente – e visto il tema, lo piazzerò per primo nella lista, visto che si tratta dell’argomento più “di base” dell’intera serie.

Quindi… Continua a leggere


8 commenti

Workshop – Giugno si avvicina

Si era detto che avrei fatto partire i miei workshop a metà maggio, ma per una serie di motivi complicati la cosa è slittata. Grazie al cielo la mia banca è sempre una fonte di ispirazioni e di stimoli, e quindi ecco cosa avremo in campo a cominciare dal primo di giugno.

WORKSHOP

In linea di massima – ma non diciamolo in giro – preferisco i workshop ai corsi perché il corso presuppone una autorità che io non sono troppo sicuro di avere o di volere.
Un laboratorio è una cosa diversa, perché si tratta di condividere esperienze – le mie, per ciò che valgono, e quelle dei partecipanti, che l’esperienza hanno la possibilità di farsela, di prima mano e in un ambiente controllato.
I laboratori sono anche MOLTO più a buon mercato, che non è una cosa da poco. Continua a leggere


Lascia un commento

AMARNA, il cartaceo – un’anteprima

Mi è stato consigliato di mostrare in cosa siano differenti le due edizioni del volume cartaceo di AMARNA, tanto per aiutare i potenziali interessati a decidere.
Come ho spiegato, AMARNA, in italiano, uscirà in due versioni, una Versione Standard ed una Versione Deluxe.
Entrambe le edizioni conterranno il testo completo del romanzo (ovviamente) più un certo numero di extra. Semplicemente l’edizione Deluxe contiene più extra, a cominciare da immagini e mappe. La versione Deluxe includerà anche una certa serie di accorgimenti grafici, alcuni dei quali sono ancora in fase di elaborazione.

Ecco quindi che aspetto hanno al momento i due impaginati… Continua a leggere


14 commenti

La solitudine del maratoneta

Loneliness runQuesto è una specie di pork chop express, scritto a ruota libera perché oggi gira così.
The Loneliness of the Long Distance Runner è un bel film del 1962 che vi consiglio caldamente, così come sono consigliati i racconti di Alan Sillitoe nella collezione dallo stesso titolo. E c’è anche un pezzo degli Iron Maiden, con quel titolo.
Ma non voglio parlare del film, o del libro, o della corsa sulla lunga distanza, o dei Maiden.
Riprendo invece due post usciti nelle ultime trentasei ore, uno sul blog di Alessandro Girola, e uno sul blog di Germano Hell Greco.
Entrambi sono relativi a un problema del quale abbiamo discusso spesso, fra noi, qui nel Blocco C, durante l’ora d’aria.
Il problema è la solitudine di chi scrive.
E no, mettete via i fazzoletti, quello di cui voglio parlare non è di quanto sia triste e infelice chi scrive. Non è così brutta, e se fosse davvero così brutta uno potrebbe sempre dire, beh, mettiti a fare altro, no?
Mi interessa molto di più l’idea della solitudine, indipendentemente dal lavoro che sto facendo in questo momento per vivere, che pare stia cominciando a gravare sulla rete. Continua a leggere