strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


14 commenti

2MM:Nativity, Capitolo 3 – il making of

Screenshot from 2013-02-16 13:10:12Scritto, spedito, pubblicato.
Piacerà? Non piacerà?
Nel frattempo, come ha fatto chi mi ha preceduto, metto giù un po’ di note riguardo alla genesi di questo episodio, per coloro che fossero interessati.
Non sarà una cosa ordinata.

Tanto per cominciare, questo è il terzo episodio della nuova stagione.
Meglio, è solo il terzo episodio.
Ci sono altri venti autori in coda dopo di me, con le dita che prudono. Devo quindi essere ben conscio che questa non è la mia storia, ma è la loro.
E nello specifico, io sono qui per fornire loro appigli, spunti, materiale sul quale lavorare.
Il mio capitolo dovrà sollevare più domande che dare risposte.
Le risposte sono un problema altrui.

Questo significa che in questo capitolo non comparirà Rebel Yell.
Lo so, Reb è estremamente popolare, e molti lo vorrebbero vedere in scena, ma Reb è un risolutore, non un propositore.
E a questo punto nella storia bisogna proporre.
Le soluzioni (che poi per Reb sono solitamente abbastanza spicce) sono in mano ad altri autori.
È diverso il motivo per cui invece non compare Derek, alias Shock (to the System) forse l’Old Timer al quale sono più affezionato (e no, non l’avete visto granché in azione, ma dategli tempo); qui entra in gioco il mio egoismo di fondo – Derek è mio, e non intendo lasciarlo gestire da altri proprio per l’affinità che sento nei confronti del vecchio super londinese.
E poi, sarebbe stupido, e di cattivo gusto – oltre che contrario alle regole di campo – usare personaggi e situazioni comparsi in spin-off e storie con le quali il pubblico e gli altri partecipanti potrebbero non avere familiarità.
Solo un idiota farebbe una cosa del genere.

Quindi, se Old Timer dovrà essere, sarà un nuovo Old Timer, evocato apposta per Nativity.
Sarebbe bello. Continua a leggere