strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


21 commenti

Novantanove

99cent_zps931fd058Proviamo a fare un esperimento.
Si avvicinano le vacanze, la gente se ne va al mare, ai monti e ai laghi, e si porta dietro qualcosa da leggere.

Il che è una cosa positiva, per qualcuno che come me avrebbe l’ambizione di pagarsi le bollette scrivendo. E allora facciamolo, questo esperimento

Da oggi, e fino al primo di agosto, ora più, ora meno, TUTTI i miei ebook in italiano sono disponibili su Amazon a 99 centesimi.

TUTTI

Anche i saggi – quelli che fino a ieri si vendevano a 3.50 euro.
Anche Eroi dei Due Mondi, che veniva 2.99.
Anche i due ebook di Asteria, sì, anche quello appena uscito.

Vediamo cosa succede.

Ah, e io per intanto vi dico cosa mi piacerebbe che succedesse. Continua a leggere


4 commenti

Costi di opportunità

Bag-of-MoneyOK, parliamo di soldi.
E siete avvisati – potrebbe essere un post lungo – farò tutto il possibile perché sia anche interessante e divertente.
Cominciamo…

Quello del prezzo degli ebook è un tema che è stato dibattuto e sviscerato ampiamente da una quantità di persone informate dei fatti.
Anch’io devo averci fatto un post da qualche parte.

Diciamo che, sulla base delle esperienze dirette mie e di una quantità di altri internati qui nel Blocco C della Blogsfera, per il lettore standard italiano, il prezzo giusto di un ebook è 0.
Gratis piace a tutti.
99 centesimi, la fermata successiva nella scala dei prezzi, è considerato ampiamente accettabile – certo, bisogna vedere, perché ci sono persone che vendono a 99 centesimi dei racconti (i miei Orrori della Valle Belbo), e ci sono fior di Vere Case Editrici(R) che a 99 centesimi vendono romanzi da 400 pagine.
Ma in linea di massima, 99 centesimi è ok.
La fermata successiva, 1.99, comincia ad essere critica – insomma, sono quasi due euro. Per un romanzo quasi quasi, per qualcosa di più breve, probabilmente è considerato eccessivo. Chi legge saggistica può accettare che un saggio costi un po’ di più, e quindi 1.99 per un saggio è ok.
A 2.99 la maggioranza tira una riga – oltre, comincia la terra di nessuno, dove solo Stephen King e i suoi amici riescono a scucire qualcosa.

Ma capovolgiamo il discorso, volete?
Proviamo a parlare del costo degli ebook… Continua a leggere


11 commenti

Ritorno alla Valle Belbo

rossacomeilpeccatosmallRossa Come il Peccato, il sesto Orrore della Valle Belbo, dormiva sul mio hard disk da un paio d’anni – e prima di allora aveva occupato alcune pagine di quaderno, ormai perse chissà dove.

Il mio nuovo ebook è una strana bestia, e di orrifico nel vero senso del termine ha poco – a meno che non siate musicisti.
Allora l’orrore vi travolgerà.

Ma più in generale, si tratta di un tassello importante nella serie de Gli Orrori della Valle Belbo.
Fin qui abbiamo avuto un orrore lovecraftiano, un horror psicologico, un B-movie in stile anni ’80, una fantasia dunsaniana e un body horror con annesso omaggio a un classico Universal.
Era il momento giusto per infilarci una tarantinata. Continua a leggere


14 commenti

Due agili volumetti al prezzo di uno

È ormai disponibile il mio nuovo agile volumetto – un nuovo saggio sugli anni eroici della paleontologia.
Si intitola Il Destino dell’Iguanodonte (e altri pettegolezzi paleontologici), ed ha una storia un po’ travagliata.
All’origine avrebbero dovuto essere due agili volumetti, intitolati rispettivamente Il Destino dell’Iguanodonte e La Vendetta del Brontosauro.
Il primo dedicato agli sviluppi della paleontologia nel Vecchio Continente, l’altro dedicato al Nuovo Mondo.
Però i due volumi, separati, erano a mio parere inferiori alla loro somma – difficile apprezzare il primo senza il secondo, impossibile arrivare ad un quadro completo considerandone uno solo.
Insomma, i due volumi separati non erano ciò che io avrei voluto leggere.
E così ho preso una decisione un po’ drastica, e di due ne ho fatto uno.

Il risultato è un agile volumetto che infrange la regola base degli agili volumetti – quella di tenersi sotto le cento pagine.
Il Destino dell’Iguanodonte arriva a 170 pagine in formato B5.
Una bella mazzata, una sforatura non da poco.
Che fare?

Ho sentito anche il parere di altri dotti lemuriani, e sono giunto alla conclusione che l’intera faccenda si poteva risolvere con un astuto maneggio promozionale.

Perciò la cosa funziona così…

Fino alle 24 del 31 di dicembre 2011
Il Destino dell’Iguanodonte è disponibile per il solito prezzo di 99 centesimi.
Con l’anno nuovo verrà riprezzato alla vertiginosa cifra di 1.49 euro.

E in fondo ha un certo senso, che un volume sui dinosauri sia fuori scala…

Vorrà dire che si vendicherà un'altra volta

Perciò affrettatevi, come si suol dire – sono 170 pagine di fossili, faide accademiche, corruzione politica, pistolettate, stravaganti pratiche gastronomiche, ubriachezza molesta, errori colossali, malafede, disastri, e Arthur Conan Doyle.
E dinosauri, naturalmente.
Dinosauri come se piovesse.

Il volume è moderatamente ma elegantemente illustrato.

Lo si può avere, alla cifra scontatissima di 99 centesimi, in formato epub, da questo link – o presso i migliori spacciatori di letteratura in formato elettronico.
La versione Mobi sarà disponibile a breve.

E non mancate di fare un salto al Lemuria Social Club per scoprire il nostro sempre più ampio catalogo di saggi autoprodotti, agili e a prezzi ridicoli (quando non decisamente regalati).

=-=-=-=-=
Powered by Blogilo