strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


13 commenti

C’era una cava in Cornovaglia

L’idea di fare questo post mi è venuta la notte scorsa mentre chiacchieravo con la mia amica Silvia. Si parlava dell’impressione che le cose andranno sempre peggio, e si cercava un modo per tenersi su, e a me è venuto in mente che c’era un posto, in Cornovaglia, vicino a una cittadina chiamata St Blazey, dove per 160 anni avevano estratto argilla per ceramiche. Una cava.

clay-pit-before-eden-project-built_0

Un grosso buco nel terreno, una quindicina di metri al di sotto della falda freatica.
Nel 1981 lo usarono come set per girarci le scene della serie Guida Galattica per gli Autostoppisti ambientate sul pianeta Magrathea – che come forse ricorderete Douglas Adams descrive come un posto decisamente squallido… ”Mi divertirei di più in un cacatoio per gatti” dice Ford Prefect.
Nel 1990, la cava era esaurita, la Guida Galattica era finita, e nessuno sapeva cosa farsene, di quel buco nel terreno.
E così ci misero una foresta tropicale. Continua a leggere


2 commenti

L’importanza di una dedica

book-gift2Siamo a due giorni da Natale.
È un buon momento per un po’ di lifestyle blogging.

Il libro rimane probabilmente il più popolare fra i regali natalizi.
In un paese che legge sempre meno, nel quale l’italiano medio legge 0,73 libri l’anno, nel quale oltre il trenta per cento dei cittadini sono analfabeti funzionali (nel senso che leggono le parole, ma non capiscono cosa voglia dire ciò che leggono), il Natale è per i librai ciò che San Valentino è per i cioccolatieri o il Giorno dei Morti per i fiorai.

Ma è facile, essere cinici. Continua a leggere


7 commenti

Essere Incrementalisti

0765334224.01._SCLZZZZZZZ_SL400_Ho speso dieci euro per un ebook, qualche giorno addietro.
Cifra folle, ma l’ho fatto volentieri, per una serie di motivi.
Il primo, la scelta era pagare i dieci euro per l’ebook o pagarne venti e rotti per il rilegato rigido e aspettarlo due settimane, rischiando che andasse perduto. O aspettare sei mesi il paperback.
Il secondo, volevo leggerlo appena uscito, perché mi incuriosiva molto.
Il terzo, perché è un libro di Steven Brust, e Steven Brust non mi ha mai fatto rimpiangere un centesimo che ho speso per il suo lavoro.

Non intendo recensire il romanzo di Steven Brust e Skyler White, The Incrementalists: la recensione l’ho già scritta, ed uscirà su Il Futuro è Tornato, che è ilposto giusto per certe cose.
Mi limiterò a dire che il romanzo è una sorta di poliziesco (c’è un omicidio, c’è una trama occulta) ambientato a Las Vegas, con per protagonisti un gruppo di immortali.
Beh, una specie di immortali.

Continua a leggere


4 commenti

26 buone idee

Post rapido e indolore, molto domenicale.
Per segnalare un ebook gratuito che potete scaricare da un sito piuttosto interessante.

Il sito è 8fold – il sito di una azienda che si occupa di lifestyle design, una azienda che si prefigge di cambiare il mondo del lavoro attraverso (tra le altre cose) lo yoga.
Il cervello dietro al progetto – che è molto meno strambo di quanto non sembri – è Sinead MacManus, imprenditrice atipica e visionaria.
Il mio genere di persona.
Leggere il suo blog è stato un gran divertimento, ed è stato ancora una volta come incontrare uno spirito affine.
Considerate il seguente stralcio della sua biografia…

i believe that:
life is short.
doing the right work is great.
doing the wrong work is pointless and soul-destroying.
we don’t need more ‘stuff’ in the world.
we don’t need to complicate our lives or work more.
we should think and plan less and do more.
and, sometimes we need to unplug and go do something else.

Grande!

Comunque, in cambio del nostro indirizzo email, Sinead ci lascia scaricare un bel pdf di trenta pagine che compensa la sottigliezza con la densità di idee e suggerimenti che contiene.
È fatto così…

26 e rotte idee per avviare una attività.
Che è poi una buona strategia.
Libri da leggere, app per il vostro smartphone, blog e siti web da visitare.
Interessante ed intelligente – credo che ruberò l’idea per un paio di cose che piazzerò sul blog in futuro.

Per intanto, vi invito a scaricare l’agile volumetto.

Di lavoro, gratificazione personale e approcci atipici al guadagnarsi da vivere, parleremo ancora.
Fino alla noia.