strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


2 commenti

Il gatto di nessuno

Prosegue lo sbaraccamento di casa, e da un vecchio scaffale recupero un libro regalato, quasi quindici anni or sono, a mia mamma.https://i0.wp.com/www.ilgattonero.it/sito_gn_in_costr_i001b08.jpg
Si trattadi un pamphlet di 52 pagine, pubblicato nella collana Felinamente & C nel 1995.
Il Gatto di Nessuno, di Donatella Capuano.
Sottotitolo, Manuale per le Gattare.
Scritto da una veterinaria e documentatissimo nonostante il basso conteggio di pagine, il volumino contiene tutto il necessario per coloro che desiderino prendersi cura dei gatti urbani.
C’è una sezione sull’alimentazione, un’ampia sezione sul pronto soccorso, sul controllo delle nascite, dettagli sulla legislazione vigente.
Chiaro, conciso.

Il volume verrà buono.
Ho discusso altrove di gatti campagnoli, sottolineando come in campagna il gatto, animale utile, se la passi leggermente meglio che in città.
Ma anche in campagna non mancano i comportamenti inspiegabili – cacciatori che sparano ai gatti per il gusto di vederli saltar via, vecchi zappaterra rincoppati che inseguono le povere bestie con bastoni ed altri attrezzi per scacciare o uccidere quei “magiapane a tradimento”.
Mai dubitare della stupidità e dell’ignoranza altrui.
Quelli che una volta erano gatti di tutti stanno per trasformarsi anche in campagna in gatti di nessuno.
Avere aportata di mano un manuale mi fornisce un certo senso di rassicurazione.

Powered by ScribeFire.


6 commenti

Un software per le notti d’estate

… o anche per quelle d’inverno.

Uno dei vantaggi gratuiti che si ricavano dall’andarsene dalla città, è la possibilità di osservareil cielo senza l’interferenza delle luci urbane, l’inquinamento luminoso.
E se vere a disposizione un telescopio è certo l’ideale, è anche vero che senza le luci della città ad interferire, bastano gli occhi o al limite un buon binocolo per esplorare il cielo notturno.

Un buon supporto per queste imprese astrofile è Stellarium, un piccolo planetario per computer.
Piccolo nel senso che occupa poco spazio (gira anche da una chiave USB, ed è incluso in PortableApps), e che gira su Windows, su Mac o su Linux (per gli utenti Ubuntu, la versione più aggiornata è nei repository).
Si inseriscono le coordinate del luogo in cui ci troviamo, e il software fornisce una mappa del cielo sulla nostra testa, con la possibilità di accelerare o rallentare il tempo, o osservare fenomeni astronomici in date precise.
Le versioni più recenti vantano ampie risorse…

  • catalogo di oltre 600,000 stelle
  • cataloghi extra con più di 210 millioni di stelle
  • asterismi e illustrazioni delle costellazioni
  • costellationi di undici popoli differenti
  • immagini degli oggetti del cielo profondo (tutto il catalogo di Messier)
  • Via Lattea realistica
  • atmosfera altrettanto realistica con alba e tramonto
  • pianeti e loro satelliti

L’interfaccia è semplice e intuitiva – il sistema accetta script, è espandibile e personalizzabile, predisposto per la proiezione a soffitto, e può anche servire come controllo per un telescopio meccanico.
Il sito web fornisce un buon manuale per l’utente.

Powered by ScribeFire.