strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


3 commenti

Leggere in treno

Alla fine va sempre così – ho un sacco di cose da fare,e me ne trovo altre da aggiungere.
Oggi, ad esempio, mentre voi state leggendo queste righe, io sono o in treno diretto a Casale Monferrato, per visitare una mostra, o in treno di ritorno da Casale Monferrato, dopo aver visitato la mostra.

casale

Oppure sono da qualche parte in transito o in permanenza verso/a/in/da l’inaugurazione di una nuova libreria.
Mi hanno invitato, c’è anche il buffet, chi sono io per rifiutare? Continua a leggere

Annunci


Lascia un commento

La Licenza Digitale “Fatelo da Voi”

Interessante articolo di Cory Doctorow su Internet Evolution, un articolo che andrebbe letto e meditato da coloro che continuano ad utilizzare i concetti di open content e proprio i lavori di Doctorow come scusa per fare pirateria digitale.

In una mossa che lascerà probabilmente sorpresi coloro che, in passato anche su questo blog, ci hanno informati che chi crea contenuti non ha in fondo il dirittodi guadagnarsi da vivere…

No, davvero!
È successo!
Usate il motore di ricerca del blog per ritrovare la discussione…

 
In una mossa inaspettata, si diceva, Doctorow discute in quale modo, utilizzando una normale licenza Creative Commons, i creatori di contenuti (testo, grafica… fate voi) possano negoziare dei contratti di licenza “light” che permettano loro di guadagnarsi da vivere pur mantenendo il prorpio materiale il più accessibile possibile, e senza dover fare ricorso a schiere di avvocati.
Non male, come idea.

Powered by ScribeFire.


2 commenti

Scaricabili

Segnalazione forse superflua – se passate regolarmente per queste pagine, è probabile che passiate anche per quelle – ma mi pare comunque il caso di menzionare che da ieri è possibile scaricare dal sito Malpertuis il racconto Tutta la Vostra Base Sono Appartenere a Noi, col quale Elvezio Sciallis ha debuttato nel colorito gruppo degli Alia Boys (and Girls).

Resta da vedere se l’iniziativa davvero causerà un incremento delle vendite dell’antologia – e degli altri lavori di Elvezio- come sostengono, dati alla mano, gli editori del mondo civile.
Di sicuro, l’iniziativa si affianca a simili distribuzioni della propria opera da parte di altri Alienati (in senso buono),
in particolare Massimo Citi, in solitaria e con Silvia Treves.

A questo punto unpaio dei miei fan (si, ok, continuiamo a sognare) mi hanno chiesto per quale motivo io non faccia lo stesso.
Mi pare allora il caso di riportare qui di seguito l’articolata risposta fornita a quegli amici…
https://i1.wp.com/blog.wired.com/photos/uncategorized/2007/05/01/cory_by_kottke.jpg

  • Primo e soprattutto – per andare contropelo a Cory Doctorow, che è una persona simpaticissima e sa stare allo scherzo, e …
  • Secondo, da non trascurare – … per scatenare l’altera e santimoniosa furia di tutte le adolescenti che si abbandonano  a sogni bagnati leggendo i saggi sull’open source di Cory, scaricati gratis dalla rete. Non vedo infatti perché Cory Doctorow debba rimorchiare con la faccenda del paladino dell’open source…
  • Terzo – perchè se tanto mi dà tanto, preferisco che di desidera parlare male del mio lavoro a priori debba pagare per poterlo fare.
  • Quarto – in effetti alcuni miei lavori sono disponibili gratis attravero la rete; sul sito di Ken Asamatsu, ad esempio. Sono in giapponese, ma questa è la dura scuola dell’open source. Altre cose si trovano su eMule, ad esempio – ma chi le ha caricate non ha avuto la cortesia di segnalare il nome dell’autore, quindi farete un po’ di fatica a trovarle. Altre ancora sono disseminate per la rete – e normalmente in inglese.

Per consolarvi, eccovi un piccolo aiuto a capire dove Elvezio Sciallis trovi le sue idee…