strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


34 commenti

Aspettatevi l’inaspettato

E allora vediamo di smentirci subito.

Nel mio ultimo post accennavo allo stato di spossatezza quasi lovecraftiana nel quale la faccenda della meravigliosa vittoria del fantastico mi ha gettato nelle ultime settimane.
Detto in soldoni è difficile cercare di scrivere narrativa fantastica quando tutti ti dicono che ciò che scrivi è popolarissimo e palesemente non è così. Ma il vero problema è quello di non riuscire a comunicare – perché per una persona che scrive per vivere, non riuscire a comunicare è parecchio negativo.

Quindi proviamo ad affrontare il probolema da un’altra angolazione.
Andrò a ruota libera, per cui aspettatevi l’inaspettato.
E anche su questo ci ritorneremo.

quote-thus-it-is-that-in-war-the-victorious-strategist-only-seeks-battle-after-the-victory-sun-tzu-55-12-62

Nella risposta a un commento, pochi minuti fa, ho scritto

Sulla vittoria del fantastico, potrei commentare che vista la meravigliosa quantità di meravigliose meraviglie disponibili al pubblico, cosa sto a scrivere, fatevi un giro in libreria e procuratevi l’ultimo libro di Christopher Stasheff, o anche soltanto l’ultimo romanzo di Michael Moorcock, o anche semplicemente l’edizione economica di “Little, Big” di John Crowley.
Ma sarebbe inutile sarcasmo, e come mi è stato fatto notare altrove, dopotutto, “hanno poi tanto importanza i libri quando ci sono i gadget, i videogiochi e le serie TV?”

Poi, una volta premuto invia, mi sono reso conto che questa è la risposta sbagliata, o per lo meno fornisce l’impressione sbagliata.
Per cui, mettiamola in questo modo… Continua a leggere