strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


8 commenti

Avventurieri alle Porte del Tempo

porte del tempo mediumE così è fuori.
Avventurieri alle Porte del Tempo è il remake del vecchio, glorioso e sfortunato Il Destino dell’Iguanodonte.

Rispetto al vecchio ebook gratuito, il testo è stato ripulito e riorganizzato.
Ho aggiunto un 30% di materiale in più – un intero capitolo, più una infinità di minuzie e di extra sparsi nel testo.

Due editor hanno lavorato al testo – e non posso che ringraziarli pubblicamente.
I beta reader hanno letto e commentato.
È stato suggerito un nuovo titolo.

C’è una nuova copertina, che riprende lo stile del precedente Avventurieri sul Crocevia del Mondo, e che automaticamente giustifica l’ipotesi che questa sia una serie, e che ci siano altri volumi in preparazione.
Ma casomai ne parleremo un’altra volta.

E c’è il Pinboard segnalato ieri, che al momento contiene un centinaio d’immagini, due film completi e tutto Journey to the Center of the Earth di Rick Wakeman, live.
Avventurieri alle Porte del Tempo ha perciò una colonna sonora disponibile online, insieme con gli altri contenuti multimediali.
E il Pinboard verrà aggiornato periodicamente.

È stato lungo, e ho temuto di non arrivare in tempo per le feste.
Ma anche questa è andata.

Non male, no?


23 commenti

Perché qui sarebbe impossibile

Issue1_Cover_Large_FINAL_SmlHalf Past Danger è una serie a fumetti che è stata appena lanciata negli Stati Uniti.
È un fumetto molto ben disegnato, molto divertente, pieno d’azione e d’avventura.
La copertina qui di fianco è abbastanza chiara.
1943.
Teatro del Pacifico.
Marines.
Nazisti.
Dinosauri.
Ninja.
Ci sono domande?

Ecco, io una domanda ce l’ho.
Ma perché da noi no?

Voglio dire – di disegnatori in gamba, in Italia, ce ne sono tanti.
Produrre un fumetto così, avendo un paio di disegnatori in gamba e uno sceneggiatore competente, non è difficile.
Richiede lavoro, richiede amore per il genere, certo.
Ma si può fare. Continua a leggere


23 commenti

Qui non potrebbe mai capitare

Avevano bisogno di 5000 dollari.
I ragazzi della Evil Hat Productions, editori di Spirit of the Century, gioco di ruolo di taglio pulp-avventuroso, avevano una mezza idea di pubblicare un romanzo pulp, collegato al loro gioco, e che utilizzasse i personaggi archetipici presentati nel manuale base di Spirit.
Una storia di classe, in cui New York viene invasa dai dinosauri…
Dinocalypse Now.

Perciò, Kickstarter, e un progetto di crowdfunding.
Per chi se lo fosse perso, Kickstarter funziona così – chi intende creare… beh, qualcosa, che sia un disco, un film, un libro, un fumetto… decide quale cifra sia indispensabile per portare il progetto a buon fine.
Il progetto viene presentato e il pubblico lo può finanziare con donaziono che vanno da un minimo ed un massimo.
Allo scadere del tempo-limite (di solito 60 giorni), se ci sono i soldi, il progetto viene avviato, e i finanziatori ricevono il compenso che compete loro.
Per dire, nel caso di Dinocalypse, servivano 5000 dollari.
Per una donazione di 10 o più dollari, si riceveva la versione ebook del romanzo.
Per 25 dollari, un ebook ed una copia cartacea.
E così via, fino a una sola, singola donazioni di 1000 dollari, per la quale, oltre ad una valanga di prodotti elettronici e cartacei, il finanziatore riceve anche un racconto appositamente scritto per lui e altre meraviglie. Continua a leggere


3 commenti

Ancora dinosauri, ma non solo

Ne ho accennato via twitter pochi minuti or sono, quindi perché non rendere pubblico il progetto?

Ne sono cambiate di cose in 100 anni...

Uno degli effetti collaterali di mettere insieme Il Destino dell’Iguanodonte (l’ebook è ancora e sempre disponibile), è stato esplorare le interessanti intersezioni fra scienza e narrativa.
Nulla di nuovo – a suo tempo avevo già rischiato di farmi cacciare dalla Società Paleontologica per aver presentato un poster sul legame fra scienza e immaginazione; molti colleghi non apprezzarono affatto che ci fossero immagini tanto del Megalosauro che di Bruce Willis.*

Fondamentalmente, la scienza non può scoprire ciò che non riesce ad immaginare.

Ecco quindi pronta – e già qua e là propagandata – una dotta conferenza dal titolo

“I Trilobiti di Trollope & i Dinosauri di Dickens – paleontologia e letteratura tra ’800 e ’900″

Al momento la conferenza è in preparazione, sarebbe bello metterla in piedi per settembre, e cerca una casa (vale a dire un posto dove proporla al pubblico).
Poi, se ci saranno sviluppi, se ne potrebbe fare un nuovo agile volumetto.

Chissà…

—————————————–

* Ma non mi cacciarono. Me ne andai io un anno dopo, quando la rivista della Società pubblicò un dotto articolo sullo stesso argomento, proprio di due dei colleghi che più vocalmente avevano contestato il mio lavoro (e che forse per questo non ebbero il buon gusto di citarmi fra le fonti).


24 commenti

Il Ritorno dei Dinosauri!

Nuova edizione corretta ed ampliata

… e appena in tempo per Pasqua!

Con estremo piacere che annuncio il ritorno online del mio agile volumetto Il Destino dell’Iguanodonte (e altri pettegolezzi paleontologici), versione 2.0

Il volume riunisce in effetti due agili volumetti (Il Destino dell’Iguanodonte e La Vendetta del Brontosauro), in una nuova edizione illustrata, ampliata e corretta.

Gli anni eroici della paleontologia attraverso le imprese di viaggiatori, scienziati dilettanti, accaniti accademici, scrittori, giornalisti e varia umanità.
Dinosauri.
Rivalità professionali.
Truffe.
Ubriachezza molesta.
Esplorazioni.
Maledizioni indiane.
Con la partecipazione straordinaria di Charles Dickens, Mark Twain, Jules Verne, Arthur Conan Doyle, Edgar Rice Burroughs e… Godzilla.
Perché noi valiamo.

Il volume è disponibile in formato epub attraverso il servizio Ubuntu One

Non fatevi intimidire dal pulsante per le donazioni – lo scarico è gratuito.
Ma se vorrete offrire un chinotto all’autore, avrete la sua eterna riconoscenza, e lo aiuterete in questo modo a scrivere altri agili volumetti (sì, qui andiamo a chinotto).

Una versione in formato .pdf è in preparazione.

Il volumetto è anche disponibile sulla mia pagina degli ebook, e a breve comparirà sulle pagine del Lemuria Social Club.


25 commenti

Né dinosauri né extraterrestri

C'è di che restare a bocca aperta...

Il dipartimento dell’educazione di New York City ha deciso che la parola “dinosauro” non si potrà più utilizzare nei test d’esame.
Il motivo è che la parola “dinosauro” potrebbe richiamare alla mente dei giovani virgulti (per rubare una definizione ad un’amica) un’altra parola proibita nei test, vale a dire “evoluzione”.
E risultare in un turbamento delle loro giovani anime implumi.

La lista delle parole che ci si propone di cancellare dalle scuole newyorkesi include…

  • Compleanno e festa di compleanno
  • Tutte le funzioni corporee
  • Cancro (ed altre malattie)
  • Sigarette (ed altri articoli per fumatori)
  • Computer a casa (se sono a scuola è ok)
  • Crimine
  • Morte e malattia
  • Divorzio
  • Evoluzione
  • Extraterrestri
  • Gioco d’azzardo
  • Halloween
  • Caccia
  • Cibo spazzatura
  • Disoccupazione
  • Armi atomiche
  • Occultismo sfuso
  • Politica
  • Povertà
  • Pornografa
  • Parapsicologia
  • Religione
  • Festività religiose
  • Rock-and-Roll
  • Sesso
  • Schiavitù
  • Terrorismo
  • Stregoneria

Ma anche ….

Discussione di catastrofi naturali, di eventi traumatici fisici o psicologici, di regali o vacanze costose, di case con piscina, di parassiti domestici quali topi e scarafaggi, e di qualsiasi sport la discussione del quale richieda una precedente preparazione (e questo significa che marca male per il cricket).

Lo scopo è proteggere i giovani virgulti di cui sopra da situazioni imbarazzanti (parlare di povertà ai ricchi e di ricchezza ai poveri), traumatiche (parlare di morte o del divorzio dei genitori), stimolare la discriminazione razziale (tipo ricordare ai ragazzini di colore che i loro trisavoli erano schiavi), e qualunque riferimento a credenze e convinzioni che possano offendere chi tali credenze e convinzioni non le sottoscrive.

E poiché è una triste verità che potete scegliere un soggetto, un soggetto qualsiasi, ed a questo mondo troverete un deficiente che lo trova offensivo, allora gran parte del vocabolario viene cestinato per non offendere nessuno.

E i dinosauri, povere bestie, finiscono cassati perché qualche creazionista col cervello cacciato su per lo sfintere potrebbe adombrarsi.
E che dire allora di tutti i primati, dei cetacei, di gran parte dei mammiferi e della biosfera in genere.
Hanno poco da ridere.
Presto, il silenzio calerà anche su di loro.

E dire che ci fu un tempo in cui nelle scuole americane si potevano fare dei bei discorsi seri ai bambini…


14 commenti

Due agili volumetti al prezzo di uno

È ormai disponibile il mio nuovo agile volumetto – un nuovo saggio sugli anni eroici della paleontologia.
Si intitola Il Destino dell’Iguanodonte (e altri pettegolezzi paleontologici), ed ha una storia un po’ travagliata.
All’origine avrebbero dovuto essere due agili volumetti, intitolati rispettivamente Il Destino dell’Iguanodonte e La Vendetta del Brontosauro.
Il primo dedicato agli sviluppi della paleontologia nel Vecchio Continente, l’altro dedicato al Nuovo Mondo.
Però i due volumi, separati, erano a mio parere inferiori alla loro somma – difficile apprezzare il primo senza il secondo, impossibile arrivare ad un quadro completo considerandone uno solo.
Insomma, i due volumi separati non erano ciò che io avrei voluto leggere.
E così ho preso una decisione un po’ drastica, e di due ne ho fatto uno.

Il risultato è un agile volumetto che infrange la regola base degli agili volumetti – quella di tenersi sotto le cento pagine.
Il Destino dell’Iguanodonte arriva a 170 pagine in formato B5.
Una bella mazzata, una sforatura non da poco.
Che fare?

Ho sentito anche il parere di altri dotti lemuriani, e sono giunto alla conclusione che l’intera faccenda si poteva risolvere con un astuto maneggio promozionale.

Perciò la cosa funziona così…

Fino alle 24 del 31 di dicembre 2011
Il Destino dell’Iguanodonte è disponibile per il solito prezzo di 99 centesimi.
Con l’anno nuovo verrà riprezzato alla vertiginosa cifra di 1.49 euro.

E in fondo ha un certo senso, che un volume sui dinosauri sia fuori scala…

Vorrà dire che si vendicherà un'altra volta

Perciò affrettatevi, come si suol dire – sono 170 pagine di fossili, faide accademiche, corruzione politica, pistolettate, stravaganti pratiche gastronomiche, ubriachezza molesta, errori colossali, malafede, disastri, e Arthur Conan Doyle.
E dinosauri, naturalmente.
Dinosauri come se piovesse.

Il volume è moderatamente ma elegantemente illustrato.

Lo si può avere, alla cifra scontatissima di 99 centesimi, in formato epub, da questo link - o presso i migliori spacciatori di letteratura in formato elettronico.
La versione Mobi sarà disponibile a breve.

E non mancate di fare un salto al Lemuria Social Club per scoprire il nostro sempre più ampio catalogo di saggi autoprodotti, agili e a prezzi ridicoli (quando non decisamente regalati).

=-=-=-=-=
Powered by Blogilo

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.386 follower