strategie evolutive

ciò che non ci uccide ci lascia storpi e sanguinanti


12 commenti

Syn

Come non provare simpatia per Christopher Syn?
Tranquillo gentiluomo di campagna nell’Inghilterra non ancora alle prese con Napoleone, con un invidiabile curriculum accademico al King’s College di Oxford, la solita frequentazione di interessi quali la scherma e l’equitazione, l’occasionale gita in barca.
Un posto di tutta quiete come vicario dell’improbabile Dymchurch-under-the-Wall, amici fidati, un tenore di vita confortevole ma non stravagante, una moglie bellissima e spagnola.
Ci sarebbe da farci la firma, no?
Ma poi la bella moglie spagnola fugge col miglior amico del povero Christopher, che decide di affrontare la cosa in maniera classica – vendicandosi in maniera quantomai complicata.
Bracca i due amanti in fuga, li terrorizza, ma strada facendo, nell’area delle Indie Occidentali, viene catturato dai pirati dell’allegro e cordiale (possiamo immaginare) Capitan Satana*.
Ma Syn non è un imbelle – uccide Capitan Satana in duello, e ne prende il posto, trascorrendo alcuni anni come terrore dei sette mari.
Seguono infinite avventure, finché non viene il momento di tornare a casa.
ma anche qui, l’avventura inseguirà il povero Dr Syn, che non troverà di meglio che sfruttare le proprie competenze extracurricolari per terrorizzare i malvagi (e chiunque altro gli capiti a tiro) nelle vesti dello Spaventapasseri fantasma di Romney Marsh.
Ed è appunto qui che parte il primo romanzo della serie. Continua a leggere